ricerca iscritti

Indagini e sondaggi

Indagini e sondaggi


SANITA': LORENZIN, NON SONO SINDACALISTA SSN, SERVE VISIONE GENERALE Roma, 23 apr. (Adnkronos Salute) - "Non sono una sindacalista del Ssn. Ci sono alcuni politici che quando assumono un ruolo diventano sindacalisti del loro ministero, che poi non si tocca. Io non la penso cosi'. C'e' un visione generale di sistema, il Ssn ha gia' dato con 25 mld di euro di tagli lineari in 5 anni, ora siamo in una fase di riprogrammazione del sistema. Possiamo recuperare 10 mld in beni e servizi per reinvestirli in sanita'". A ribadirlo e' il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ospite della trasmissione 'Coffee break' su La7. "Domani incontrero' i Governatori delle Regioni - aggiunge Lorenzin - ci sono 700 mln da tagliare in beni e servizi non sanitari, quindi non i farmaci o i servizi alla persona, ma ad esempio appalti e forniture per lavanderia, pulizie e cancellerie. Ogni Regione - precisa il ministro - avra' la possibilita' di rimodulare" la spesa "al proprio interno con i margini che ritiene necessari".
SANITA': AGENAS, PER CORSO MEDICI SU BRIDGE NESSUN CREDITO ECM Roma, 23 apr (Adnkronos Salute) - Nessun 'punto' Ecm ai medici che hanno partecipato al corso di aggiornamento, organizzato a Palermo, basato sul gioco del bridge e denunciato dai media. La segreteria Educazione continua in medicina (Ecm), attiva presso l'Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali), "aveva gia' chiesto chiarimenti all'organizzatore del corso di Palermo", si legge in una nota dell'agenzia. Sempre in merito al corso, continua la nota, "si precisa che lo stesso e' stato cancellato dall'elenco degli eventi Ecm e che nessuno dei partecipanti acquisira' i crediti relativi". Analogamente, "per quanto riguarda il precedente corso accreditato dal sistema Ecm lombardo e realizzato dalla Asl di Bergamo, l'Agenas ha chiesto chiarimenti alla Regione Lombardia e si e', tuttora, in attesa di riscontro", conclude la nota.
TUMORI: ONLINE L''ONCOGUIDA' PER TROVARE CENTRI CURA PIU' AFFIDABILI Roma, 23 apr. (Adnkronos Salute) - Una 'bussola' su internet per scegliere, tra le strutture sanitarie pubbliche e private accreditate, quelle con maggiore affidabilita' e adeguato standard assistenziale, sia nella pratica clinica che nell'utilizzo di corretti modelli organizzativi, assicurati da un elevato numero di casi trattati. E' l'Oncoguida, nata nel 2009 come progetto dell'Associazione italiana malati di cancro (Aimac), in collaborazione con l'Istituto superiore di sanita' e finanziato dal ministero della Salute, la cui nuova 'versione' online e' stata presentata oggi a Roma. La nuova Oncoguida (www.oncoguida.it) e' oggi il centro di informazione piu' ricco ed esaustivo sulle risorse sanitarie in campo oncologico nel nostro Paese: 1.206 strutture sanitarie (Irccs, aziende ospedaliere, Asl, policlinici universitari), 3.947 reparti, 16.991 medici, 866 associazioni di volontariato. Un progetto "che e' nato - ha ricordato Francesco De Lorenzo, presidente Aimac - per la necessita' di mettere insieme l'universo di informazioni presenti su siti web non certificati. L'informazione e' un elemento essenziale per i malati di cancro e le strutture non hanno il personale per assicurarne una adeguata. Abbiamo dunque creati servizi ad hoc, e anche grazie a questi oggi l'Italia e' all'avanguardia nel mondo per l'assistenza oncologica". L'Oncoguida e' stata realizzata analizzando le Schede di dimissione ospedaliera delle strutture nell'archivio del ministero. Sono poi stati presi in esame i dimessi in regime di degenza ordinaria e in day hospital, con relativa durata media della degenza e numero medio di accessi. Inoltre, per completare la valutazione per ciascuna tipologia di tumore, sono state individuate le procedure diagnostiche e/o chirurgiche, considerate necessarie al trattamento del caso. Per l'individuazione dei 'centri ad alto volume di attivita'' sono stati definitiv dei 'cut-off': le strutture di ricovero che hanno avuto un numero di dimessi superiore o uguale al valore del cut-off definito per il singolo tumore sono stati identificati appunto come 'Centri ad alto volume di attivita'' per quello specifico tumore e nel sito sono evidenziate con un puntino verde. Si tratta delle strutture piu' affidabili, che possono essere ricercate sul sito inserendo tipo di patologia e Regione di residenza.
LAZIO: AL TOR VERGATA ROMA DEFIBRILLATORE CARDIACO COMPATIBILE CON RM Roma, 23 apr. (Adnkronos Salute) - E' stato impiantato il 15 aprile al Reparto di cardiologia e cardiologia interventistica del Policlinico Tor Vergata di Roma il primo defibrillatore cardiaco compatibile con la Risonanza magnetica completa. "Abbiamo effettuato l'impianto di questo innovativo defibrillatore, compatibile con la Rm, su un paziente di 59 anni - spiega Francesco Romeo, direttore del Reparto - L'intervento e' stato molto semplice e si e' concluso con successo. La novita' risiede nel fatto che questo paziente, benche' portatore di un dispositivo medico impiantabile, potra' sottoporsi, se necessario, all'esame di risonanza magnetica in ogni distretto corporeo". Un defibrillatore cardioverter - riferisce una nota da Tor Vergata - e' un piccolo dispositivo 'salvavita' indicato per i pazienti soggetti a fibrillazione ventricolare: in Italia ne vengono impiantati circa 12.500 l'anno, di cui circa 1.030 nella regione Lazio. Il sistema viene impiantato sottopelle, appena sotto la clavicola, con un'operazione chirurgica di breve durata. Attraverso i due elettrocateteri trasmette informazioni dal cuore al dispositivo e, se necessario, conduce gli impulsi elettrici al muscolo cardiaco. Il defibrillatore e' in grado di riconoscere una tachiaritmia ventricolare maligna e di erogare automaticamente una terapia elettrica immediata in pazienti a rischio di morte cardiaca improvvisa. "Circa il 63% dei pazienti con defibrillatore cardiaco dovra' sottoporsi, entro 10 anni dall'impianto, a un'indagine di risonanza magnetica - dichiara Romeo - e la nuova tecnologia consente al paziente di accedere alle indagini di Rm e di scoprire eventuali condizioni patologiche potenzialmente letali". Il nuovo prodotto, che mantiene la stessa durata di batteria (fino a 11 anni) dei dispositivi precedenti, e' associato ai cateteri sicuri per l'uso in ambiente Rm. Il defibrillatore, inoltre, include un algoritmo esclusivo di riduzione degli shock, che permette al dispositivo di distinguere le alterazioni del ritmo cardiaco pericolose da quelle innocue. Tale tecnologia aiuta a eliminare l'intervento non necessario del defibrillatore, riducendo il tasso degli shock inappropriati del 98% l'anno. Infine, il sistema comprende anche il nuovo monitor esterno di telemedicina che, posizionato a casa del paziente, trasmette i dati diagnostici direttamente all'ospedale, utilizzando la tecnologia cellulare per la telefonia mobile globale.
SANITA' LAZIO: ZINGARETTI INAUGURA A ROCCA PRIORA TERZA CASA SALUTE Rocca Priora, 23 apr. (Adnkronos) - Dopo Sezze e Pontecorvo, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha inaugurato oggi la terza Casa della salute a Rocca Priora. La struttura, che si inserisce in una nuova rete socio-sanitaria territoriale di cure primarie e di continuita' assistenziale, nasce nell'ex ospedale 'Antonio e Carlo Cartoni'. Accanto al presidente della Regione Lazio il sindaco di Rocca Priora Damiano Pucci, il Dg della Asl RmH Fabrizio D'Alba, e il presidente della Commissione regionale Politiche sociali e Salute Rodolfo Lena. Nella Casa della salute di Rocca Priora sono gia' attivi l'area di accoglienza con lo sportello prenotazioni (Cup) e le informazioni sanitarie (Pua), l'assistenza sanitaria garantita dai medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, i servizi di primo intervento e punto di soccorso mobile 118, gli ambulatori attrezzati e le attivita' specialistiche (allergologia, cardiologia, medicina sportiva, gestione odontoiatrica, oculustica e ortopedia). A disposizione anche il centro prelievi, un centro antifumo, un consultorio familiare, un centro antiviolenza, l'ambulatorio delle malattie dell'apparato respiratorio, il centro diurno demenze. Entro la fine dell'anno sara' inoltre attiva un'area con posti letto a gestione infermieristica. La Casa della salute e' a servizio dei distretti di Colonna, Frascati, Grottaferrata, Monte Porzio Catone, Montecompatri, Rocca di Papa. "La rete delle Case della salute che sta nascendo nel Lazio e' un modo nuovo di fare sanita' e realizzare l'integrazione socio-sanitaria nella nostra regione. Sono modelli di offerta vicini alle persone. Si tratta di un segnale importante - ha aggiunto Zingaretti - Nel Lazio, infatti, solo sulle Case della salute investiremo 31 mln di euro per ammodernare i servizi, allargare gli spazi dell'accoglienza e dell'offerta sanitaria. Sembrava un sogno ma ce la stiamo mettendo tutta per farcela. Tutto questo significa anche raggiungere l'obiettivo dell'uscita dal commissariamento aumentando l'offerta socio-sanitaria. E' un grandissimo traguardo. Mi fa piacere poter dire che le cose stanno cambiando in meglio nella nostra regione ed anche con una certa tempistica. Il Lazio ce la puo' fare. E' un ottimo segnale per tutta l'Italia. E se ce la facciamo noi ce la puo' fare anche il nostro meraviglioso Paese". E a proposito dei tagli subiti dalla sanita' nel Lazio, il presidente Zingaretti ha poi spiegato ancora: "E' vero, tutto la nostra regione ha subito dei tagli. Siamo partiti, 8 anni fa con un disavanzo di oltre 2 mld di euro l'anno. Abbiamo pero' alle nostre spalle una fase di destrutturazione di un modello che ha riguardato un po' tutta la nostra regione. Abbiamo iniziato a tagliare i costi - ha ricordato ancora il presidente della Regione Lazio - tagliando gli sprechi e non i servizi. In questi giorni e' online il bando Multiservizi per i riscaldamenti. Solo da li' si risparmieranno 25 mln di euro senza intaccare, lo ripeto, minimamente la qualita' del servizio". Si partira' dunque dalle Province e poi la Regione investira' anche su Roma. "Anche su Roma gli interventi non saranno di riduzione dei servizi - ha annunciato Zingaretti - ma di efficientamento, razionalizzazione della spesa. Unire due Asl, come avverra' a Roma A, non vorra' dire colpire il lavoro e i servizi ma semplicemente efficientare la spesa".
UNIVERSITA': DOPO TEST INCOGNITA GRADUATORIA, PROSSIMA TAPPA 12 MAGGIO Roma, 23 apr. (Adnkronos Salute) - Messi da parte i test, in aggiunta all'ansia per la maturita' che si fa sempre piu' vicina, per le aspiranti matricole si aggiunge lo stress in attesa di conoscere il proprio posto nella graduatoria unica nazionale e scoprire se si riuscira' ad iscriversi nell'ateneo prescelto. Dopo la pubblicazione dei risultati dei test di Medicina, Veterinaria e Architettura sulle aspiranti matricole desiderose di iscriversi ad un corso a numero chiuso, incombe infatti lo spettro della graduatoria unica nazionale. Gli aspiranti medici, cosi' come per gli aspiranti veterinari e architetti, una volta venuti a conoscenza dei propri risultati, hanno una serie di tappe obbligate prima di conoscere la loro sorte. Dovranno attendere innanzitutto il prossimo 12 maggio, quando il Miur rendera' nota la graduatoria unica nazionale; il 20 maggio, quindi, in base alla graduatoria, ai posti liberi di ciascuna facolta' e alle preferenze espresse dalle aspiranti matricole in sede di iscrizione, il Miur rendera' noti i nomi di coloro che risultano assegnati o prenotati. Dopo la data in cui si risulta assegnati si hanno a disposizione quattro giorni lavorativi per immatricolarsi, diversamente si perde il proprio posto. Infine, il 6 ottobre e' l'ultimo giorno utile per immatricolarsi per l'anno accademico 2014-2015. Una cosa, al momento e' certa. Allo stato attuale non e' possibile stabilire con esattezza quale sara' il punteggio minimo per accedere a Medicina. Infatti la graduatoria resa pubblica dal Miur indica solo i risultati delle prove dei candidati che hanno sostenuto il test lo scorso l'8 aprile, a prescindere sia dalla nazionalita' che dal corso scelto (Medicina oppure Odontoiatria) e dalle preferenze in termini di sedi universitarie. Quindi solo quando saranno terminate le immatricolazioni, il 6 ottobre, sara' possibile stabilire con certezza qual e' stato il punteggio piu' basso dell'ultimo immatricolato.
Gio
Apr
17
2014
17 Aprile 2014
Il Consiglio dell'Ordine di Roma ha deciso di dare il Suo appoggio a una Proposta di legge ad inizia...
Lun
Apr
14
2014
14 Aprile 2014
Si informano tutti gli iscritti che il giorno 18 aprile 2014, venerdì Santo, l'Ordine chiuderà all...
Lun
Apr
07
2014
07 Aprile 2014
A seguito dei nostri ripetuti reclami nei confronti degli organi ispettivi (ASL) e i numerosi incont...
Gio
Apr
10
2014
10 Aprile 2014
Prosegue il cammino di semplificazione burocratica della Regione Lazio nel campo delle autorizzazion...
Lun
Apr
07
2014
07 Aprile 2014
In data odierna è stato diramato il comunicato stampa dell'Ordine provinciale di Roma dei Medici-Ch...
Mar
Mar
11
2014
11 Marzo 2014
In data odierna l'Ordine ha diffuso un comunicato stampa in merito alla vicenda dei farmaci oculari ...
Amministrazione Trasparente new

Link