Roma, 2 apr. - "Esiste una legge che stabilisce la necessita' per tutti medici e operatori sanitari di essere vaccinati per poter esercitare, in maniera sicura per i pazienti, la propria professione". Cosi' il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, interpellato sulla vicenda del medico no-vax di Ardea, Mariano Amici.

"Visto anche il decreto legge sull'obbligo vaccinale- prosegue- ora l'Ordine dei medici comunichera' nuovamente alla Regione tutti i nominativi dei medici e operatori non ancora vaccinati, affinche' si proceda immediatamente. L'obbligo, oltre che per Mariano Amici, vale infatti per tutti, anche per quelli che ancora non sono stati chiamati".

"Noi ci siamo espressi in maniera forte nei confronti dei medici no-vax- dice ancora Magi in un intervento a Radio Cusano Campus- non mi sembra che abbiano fatto altrettanto gli Ordini delle altre professioni socio-sanitarie. In tutta Roma, su circa 46mila, sono stati 3 i medici no-vax che sono andati in Commissione di disciplina e 2 sono gia' stati giudicati: uno con un richiamo e un altro con la sospensione".

(Red)