EXIT emergenze per identità teatrali

 

22 maggio ore 21.00 L'inciampo – Giruzziello di Bergeraq


23 maggio ore 21.00 Exit – Primi! (Dei non eletti)


24 maggio ore 21.00Exit – Eurialo e Niso


25 maggio ore 21.00Exit – Un vero capolavoro


26 maggio ore 21.00Exit – Il violino relativo


27 maggio ore 21.00Exit – La sfera e il cerchio


28 maggio ore 21.00 prezzo 5 € Exit – Cortindanza


29 maggio ore 21.00 prezzi: 20 € intero - 15 e 12 € ridottoExit – Veni Vici Domini


30 maggio ore 21.00I volti di Faust


31 maggio ore 21.00Exit – Di chi è la terra?

EXIT SBARCA AL Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78 Roma Promozione speciale 10 euro a persona dal 21 al 31 maggio

prenota 065898031 - 065881021 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 indicando che prenotate con la Promo dal 21 al 31 maggio 2018 

 

21 maggio Inaugurazione Exit Festa di aperturaore 18.30 nel foyer

Premiazione concorso di drammaturgia: Un Bagaglio di IdeeCortinscena ore 21.00 prezzo 5 €

Finale della 2° edizione del concorso per corti e monologhi teatrali curato da Riccardo Bàrbera. Tutte le performance selezionate si esibiranno sul palco del Teatro Vascello di fronte al Pubblico e ad una giuria selezionata che ne decreterà il vincitore. Il concorso è dedicato ad autori e attori Under 30 con testi inediti di libera ispirazione


22 maggio ore 21.00 L'inciampo – Giruzziello di Bergeraq

di e con Eduardo Ricciardellicon Ida Vinella, Annamaria Zuccaro, Apollonia Bellino, Chantal GoriMovimenti Mariella CeliaFoto Camilla Marinelli, luci Domenico Catano, suoni Antonio ArcieriCompagnia Teatraltroproduzione Teatraltro, Teatro Zeta E BdbL' INCIAMPO - Giruzziello di Bergeraq di e con Eduardo Ricciardelli. Un thriller con una vena satirico tragica che definisce il nostro tempo attraverso le complesse vicende di un professore di matematica in una società contemporanea con le sue evoluzioni, i suoi vizi, le sue possibilità, i suoi capricci e l'insaziabilità del male. Un thriller con una vena satirico tragica che definisce il nostro tempo. Un tempo scandito da troppi sogni rotti, come rotti sono i personaggi di questa storia che sono marionette di un circo ormai messo in cantina a impolverarsi.


Lo spettacolo fa parte della Trilogia scomposta di Eduardo Ricciardelli 

23 maggio ore 21.00 Exit – Primi! (Dei non eletti)

Testo e regia Adriano Bennicelli con Marco Zordan, Alessandro Di Somma, Ermenegildo Marciante, Giancarlo PorcariCompagnia WaldenProduzione La Fabbrica dell'AttoreQuattro storie al prezzo di una, quattro protagonisti ultimi nella fila ma ad un passo dal successo.Quattro personaggi minori di storie che finiscono male, gregari di corse perdute in partenza, forti solo della loro ironia e della convinzione tutta loro di potercela fare.


24 maggio ore 21.00Exit – Eurialo e Niso

Testo e regia Alessio ColellaCoreografie: Ester Parisi con ballerini : Ludovica Tizzano, Valeria Moriconi, Giorgia Zampini, Martina Lombardi, Martina Amoroso, Alessia Fonte, Alysia Ciccolella, Ludovica Marella, Sunshine Atzori.Marta D'Agostino, Irene Pellizzaro, Giorgia Desogus.con attori : Irma Ciaramella, Alessio Maria Maffei, Francesco Bonaccorso, Alessio Colella Coro: Sara Marchesi, Nora Tigges, Anna Maria Giorgi.Compagnia La PlateaProduzione La Fabbrica dell'AttoreEneide Poema epico della cultura latina scritto dal poeta e filosofo Virgilio tra il 31 a.C. e il 19 a.C., che narra la leggendaria storia di Enea, eroe troiano figlio di Anchise, fuggito dopo la caduta della città di Troia, che viaggiò per il Mediterraneo fino ad approdare nel Lazio, diventando il progenitore del popolo romano.Eurialo e Niso L'esercito di Turno sta cingendo d'assedio la cittadella dei Troiani sbarcati nel Lazio; Enea, alla ricerca di alleati, si è recato tra gli Etruschi. Niso si propone di uscire per andare a raggiungere Enea e avvertirlo del pericolo imminente, ma Eurialo vuole rimanere al suo fianco, pur sapendo di essere ancora molto giovane per un'impresa così rischiosa e di poter avere ancora una lunga vita davanti a sé.


25 maggio ore 21.00Exit – Un vero capolavoro

Scritto, diretto e interpretato da Ivan Bellavista e Sandra Contie con Francesca La ScalaCoreografia scenica Paola Maffioletti, disegno luci Daria GrispinoAssistenza Marianna Camillò, comunicazione Tamara ViolaFotografia Barbara Sanna MurgiaProduzione La Fabbrica dell'Attore

Dopo il grande successo delle ultime due stagioni teatrali, la compagnia del "Molière Immaginario", capitanata da Ivan Bellavista, da più di dieci anni collaboratore scenico di Antonio Rezza e Flavia Mastrella (Leone d'Oro Teatro alla Carriera 2018 alla Biennale di Venezia), in successi come "7 14 21 28", "Fratto_X" e "Anelante", torna con un nuovo spettacolo, "Un Vero Capolavoro". Una prorompente e spiazzante favola teatrale scritta, diretta e interpretata insieme a Sandra Conti, questa volta in scena con Francesca La Scala. Dopo il mito dissacrato del Don Giovanni di Molière, si torna su un palco vestito solo dell'essenziale, ricco però di luci, musica e movimento. Questa volta a essere celebrato è il Teatro come Spazio, che diventa un vero e proprio Altrove in cui tutto è concesso, tutto può succedere e dove ognuno può essere ciò che vuole.


26 maggio ore 21.00Exit – Il violino relativo

di e con Riccardo BàrberaRegia: Paolo PasquiniIlaria Metta, violinoAndrea Calvani, pianoforteCompagnia Scripta Volantproduzione La Fabbrica dell'AttoreDa sempre scienza e liuteria cercano di svelare il segreto di Stradivari: le proporzioni, i materiali, i procedimenti sono stati fedelmente ricostruiti ma i miracolosi risultati sonori dei suoi strumenti si sono sempre dimostrati inimitabili. Perfino Einstein, cercò, scientificamente, la soluzione del mistero, ma… "il violino è uno strumento diabolico che resiste all'analisi matematica". Nella sfida tra liutaio e scienziato, lo straniamento musicale si rivela l'ambiente ideale per svelarci la Relatività Generale, a 100 anni dalla sua pubblicazione e a 60 anni dalla morte del grande scienziato. 


27 maggio ore 21.00 Exit – La sfera e il cerchio

di Michela Muccicon Marta Affatato, Giulia Botta, Giada Conte, Emanuele Grazini, Eleonora RestelliCoreografie: Michela  MucciCompagnia Bricolage Dance MovementProduzione La Fabbrica dell'AttoreCosa avviene durante la crescita di un essere umano, come cambiano le opinioni prima e le abitudini poi se conosciamo il mondo anche attraverso le relazioni che instauriamo con gli altri.Così cresciamo e attraverso la conoscenza crediamo di capire sempre di più, approfondire noi stessi guardando il riflesso degli altri, convincendoci di essere quasi arrivati a capire perché noi abbiamo vissuto e siamo stati bambini, adulti e vecchi. 


28 maggio ore 21.00 prezzo 5 € Exit – Cortindanza 

Serata finale del concorso di corti relativi al mondo della danza, coordinati da Marco Ielpo della Bricolage Dance Movement. Tutte le coreografie selezionate di esibiranno in una giostra di emozioni che decreterà il vincitore di questa prima edizione. 6 corti danzanti di 10 minuti l'uno che si esibiranno su uno dei palchi dedicati alla danza più prestigiosi della capitale

 

29 maggio h 17 ARTE – VIVA: La cultura al centro delle politiche

Incontro pubblico tra associazioni di categoria, operatori culturali, Istituzioni e rappresentanti delle forze politiche. www.feditart.it 


29 maggio ore 21.00 prezzi: 20 € intero - 15 e 12 € ridotto Exit – Veni Vici Domini

di e con Nicola Vicidominiproduzione La Fabbrica dell'AttoreVeni Vici Domini spettacolo in bilico tra Scapezzo e Fauno, nuovo attesissimo lavoro teatrale in corso d'opera. Lo spettacolo è assimilabile a un excursus poetico senza alcun approdo, un continuo corto circuito che contempla il fallimento come condizione universale.


30 maggio ore 21.00I volti di Faust

Drammaturgia, testo e regia di Emilio Genazzinicon Massimo Grippa (Faust), Francesca Tranfo (Margherita), David Capoccetti, Ivano Conte, Marta Conte, Daniele Flamini. Danila Fruci, Valentina Greco, Alessia Luongo, Gabriele Namio.  Voce del "pensiero di Faust": Alessandro Blasioli Collaboratori scenici Giulia Genazzini, Bartlomiej Adam KrzywdaUfficio stampa Carla Romana Antolini, foto Guido Laudani Produzione Abraxa TeatroAbraxa Teatro, compagnia di innovazione teatrale, impegnata per la valorizzazione del teatro contemporaneo, ha scelto anche per il 2018 di allestire la produzione, intitolata "I Volti di Faust", di grande attrattiva culturale e spettacolare, per attuare un confronto tra innovazione, spessore classico dell'opera e sensibilità del pubblico. Una messinscena particolarmente originale da presentare sia presso teatri che in luoghi all'aperto, in maniera sia itinerante che fissa. Questo progetto, che ha interessato docenti universitari e studiosi di teatro e che è stato realizzato con una numerosa partecipazione di giovani attori under 35. Lo spettacolo è un grande affresco di immagini, un viaggio artistico attraverso la mitica leggenda di Faust per evocare un cosmo di ritmi e di emozioni, suscitati dai testi di Goethe, Marlowe e Spies. 


31 maggio ore 21.00Exit – Di chi è la terra? Ballata per Chicco di Grano, Pannocchia e Sacchetto

di Citoni, Giordano, Massimi, Veruggio.con Daniela Giordano e Danila MassimiCompagnia CRTScenamadreProduzione La Fabbrica dell'AttoreNon tutto ciò che pensiamo cibo, viene coltivato per soddisfare i bisogni alimentari del pianeta. Grani e cereali sono diventati anche flex crops, vale a dire flessibili all'utilizzo per fini diversi da quello alimentare. La green economy necessita di grandi aree per coltivare cereali e vegetali destinati alla produzione in larga scala di biocarburanti e bioplastiche, generando il fenomeno chiamato land grabbing, accaparramento delle terre, che nega i diritti di sopravvivenza e l'utilizzo delle terre alle popolazioni che ci vivono da sempre. L'Africa è uno dei paesi maggiormente coinvolti da questo fenomeno. In scena l'imperdibile duo Daniela Giordano e Danila Massimi. Prodotto dal Centro Ricerche Teatrali Scenamadre e da Festa d'Africa Festival Internazionale delle Culture dell'Africa contemporanea.