Dopo aver conseguito l'abilitazione professionale, è necessario iscriversi all'Albo?

Solo se si intende esercitare la professione. 

Cosa si deve fare per ottenere l'iscrizione all'Albo?

E' necessario presentare la domanda di iscrizione all'Ordine della provincia in cui si ha la residenza, il domicilio o l'attività lavorativa.

Le modalità sono consultabili sul sito dell'Ordine. 

Quando va presentata la domanda?

Non vi è alcun termine predefinito, nel senso che il medico o l'odontoiatra, una volta superato l'esame di abilitazione, può in ogni momento presentare la domanda di iscrizione all'Albo.Ovviamente finché non si è iscritti all'Albo, non si può esercitare la professione. Per questo più si attende a presentare la domanda, più tardi si può iniziare ad esercitare. 

Come va presentata la domanda?

Deve essere presentata dal diretto interessato agli uffici dell'Ordine, seguendo le indicazioni presenti nella sezione Modulistica Albi del sito. 

Cambia qualcosa se la domanda viene presentata allo sportello o inviata per posta o Pec?

Sì, la domanda di iscrizione deve essere presentata dal diretto interessato presso gli uffici dell'Ordine.  

Una volta presentata la domanda di iscrizione all'Albo, si può immediatamente cominciare ad esercitare?

No.La domanda deve prima essere esaminata dal Consiglio Direttivo dell'Ordine, il quale, al termine dell'istruttoria, adotta una formale delibera di iscrizione all'Albo. E' solo dalla data di questa delibera del Consiglio che il professionista è legalmente autorizzato ad esercitare la professione, non prima. 

La domanda di iscrizione all'Albo potrebbe non essere accolta dal Consiglio dell'Ordine?

Sì, perchè prima di deliberare formalmente l'iscrizione all'Albo è necessario verificare il possesso dei requisiti previsti dalla legge: residenza anagrafica, titolo di laurea, titolo di abilitazione, assenza di carichi penali pendenti e di condanne pregresse. La mancanza di qualcuno di questi requisiti può rendere inaccoglibile la domanda e, quindi, l'impossibilità di esercitare la professione. 

Nel caso in cui la domanda venga respinta, cosa può fare il richiedente?

Può fare ricorso alla Commissione Centrale per gli Esercenti le Professioni Sanitarie, organismo di appello rispetto alle decisioni dell'Ordine, che ha sede presso il Ministero della Salute. 

Quanto tempo passa dal momento della presentazione della domanda di iscrizione e l'effettiva delibera del Consiglio di iscrizione all'Albo (o di rigetto della domanda)?

Il Consiglio dell'Ordine deve deliberare circa l'accoglimento o meno delle domande di iscrizione entro tre mesi dalla data di presentazione delle stesse. Nel caso in cui la domanda di iscrizione fosse incompleta, il richiedente verrà avvisato di integrarla con i dati e/o documenti necessari e fino a che non sarà completa, il termine di tre mesi rimane sospeso. 

Come si fa a sapere a che punto è la pratica di iscrizione?

In qualunque momento il richiedente può chiedere agli uffici dell'Ordine informazioni e notizie in merito allo stato della pratica. In ogni caso, una volta che il Consiglio dell'Ordine abbia deliberato formalmente l'iscrizione all'Albo, il professionista viene tempestivamente avvertito con apposita comunicazione. 

Quindi, dal giorno della delibera del Consiglio dell'Ordine si può cominciare ad esercitare la professione.

Esattamente. 

L'iscrizione all'Ordine di Roma legittima all'esercizio della professione in tutta Italia?

Certamente. L'iscrizione ad un Ordine dei Medici di una qualunque provincia italiana legittima il professionista ad esercitare su tutto il territorio nazionale. 

Nel caso in cui il sanitario cambi la residenza cosa deve fare?

Comunicare la variazione all'Ordine utilizzando la modulistica presente sul sito o inviando una comunicazione tramite mail allegando la copia di un documento di identità o tramite PEC. 

Per l'iscrizione all'Ordine è necessario pagare qualche tassa?

Oltre alle tasse dovute al momento della presentazione della domanda di iscrizione (come detto sopra), il medico riceverà ogni anno, finchè resta iscritto all'Ordine, la richiesta di pagamento della tassa annuale di iscrizione all'Ordine.Si tratta di una tassa obbligatoria e di importo uguale per tutti, pur tuttavia sono per alcune categorie sono concesse delle riduzioni e delle esenzioni. Per verificarle si può consultare la sezione Modulistica del sito, alla voce Tasse e contributi.  

Nel caso in cui il medico o l'odontoiatra consegua una specializzazione universitaria o un master universitario lo deve comunicare all'Ordine?

Aggiungere "la specializzazione può essere comunicata anche tramite l'Area Riservata presente sul sito dell'Ordine."

Sull'Albo professionale quali titoli possono comparire?

Tutti quelli comunicati dal sanitario (specializzazioni, docenze, master, dottorati, corsi di perfezionamento).