E' stata pubblicata sul BURL n. 81 del 10 Ottobre 2023 la Determinazione n. G13215 del 9 Ottobre 2023 recante:"ACN per la disciplina dei rapporti con i medici pediatri di libera scelta: pubblicazione graduatoria unica regionale provvisoria di pediatria valida per l'anno 2024 (domande presentate entro il 31 gennaio 2023)".

Scarica la Determinazione e la relativa graduatoria.

La FNOMCeO con Comunicazione n. 122 del 4 Ottobre 2023 ha trasmesso la relazione dell' audizione FNOMCeO su “Istituzione del servizio di psicologia di base nell’ambito del Servizio sanitario nazionale” (C. 814 Ciocchetti, C. 1034 Lupi, C. 1140 Malavasi, C. 1171 Graziano, C. 1228 Di Lauro, C 1262 Patriarca e C. 1300 Loizzo)” invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Scarica la Comunicazione ed i relativi allegati.

Il Ministero della Salute ha pubblicato la Circolare n. 30088 del 27 Settembre 2023 recante: "Indicazioni e raccomandazioni per la campagna di vaccinazione autunnale/invernale 2023/2024 anti COVID-19".

Scarica la Circolare del Ministero della Salute.

 

E' stata pubblicata sul BURL n. 78 del 28 Settembre 2023 la Determinazione n. G12612 del 25 Settembre 2023 recante: "Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale: approvazione graduatorie per l'assegnazione degli incarichi a tempo indeterminato per la copertura delle zone carenti di assistenza primaria a ciclo di scelta rilevati dalle ASL per l'anno 2023".

Scarica la Determinazione e le relative graduatorie.

 

E' stata pubblicata sul BURL n. 78 del 28 Settembre 2023 la Determinazione n. G12610 del 25 Settembre 2023 recante: "ACN per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale: Pubblicazione graduatoria unica provvisoria della medicina generale valida per l'anno 2024 (domande presentate entro il 31 gennaio 2023)".

Si fa presente che, ai sensi dell’articolo 19 comma 5 del vigente ACN i medici interessati possono inoltrare, entro 15 giorni dalla data di pubblicazione sul “Bollettino Ufficiale” della Regione Lazio della presente Determinazione, istanza di riesame della propria posizione in graduatoria indirizzata a: Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria – Area Risorse Umane - Via R.R. Garibaldi n. 7 00145 Roma, inviandola esclusivamente all’indirizzo pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

Scarica la Determinazione e la relativa Graduatoria.

Roma, 27 set. - La rinnovata Aula 'Roberto Lala' dell'Omceo Roma ha ospitato l'incontro dal titolo 'La responsabilità medica: i professionisti propongono e le istituzioni ascoltano', che ha affrontato il tema della depenalizzazione della condotta medica mettendo a confronto le opinioni di magistrati e professionisti della sanità. "Abbiamo avuto la possibilità di ospitare la Commissione Nordio e il presidente Adelchi d'Ippolito- ha detto il presidente dell'Ordine dei medici della Capitale, Antonio Magi- che in un'aula gremita ha spiegato ai colleghi cosa stia facendo la Commissione".

Al dibattito, oltre a Magi, hanno partecipato appunto Adelchi d'Ippolito presidente della Commissione ministeriale per lo studio e l'approfondimento delle problematiche relative alla colpa professionale medica, Brunello Pollifrone presidente Cao Omceo Roma, Antonella Polimeni rettore Università La Sapienza, Paolo Nesta presidente dell'Ordine degli Avvocati della provincia di Roma.

"Questo è per noi un argomento molto importante- ha detto ancora il presidente dei camici bianchi capitolini- faceva parte del programma del Consiglio dell'Ordine. È un tema che stiamo portando avanti, stiamo cercando di capire come evitare che i colleghi siano messi sotto pressione da un'azione legale di tipo penale da parte di pazienti che, attraverso questa, mirano in realtà a ottenere risarcimenti. Anche perché i numeri dicono che circa il 95% dei casi finisce con una assoluzione. Un medico, a causa di questa attività penale, vede però lesa la propria immagine professionale, soprattutto a causa della lunghezza dei processi; tutto ciò genera paure che il medico non dovrebbe mai avere, in quanto chiamato a lavorare a mente libera per aiutare i cittadini e dare loro giuste risposte sanitarie".

Tante le questioni emerse, con il confronto che ha evidenziato anche la necessità di rivedere il corso di laurea in Medicina e migliorare il rapporto e la comunicazione medico-paziente, anche perché, è stato sottolineato da più voci, il tempo di ascolto è tempo di cura. E poi il delicato capitolo dei Ctu, che devono avere la competenza e l'esperienza almeno pari a quelle del collega che dovranno giudicare, oltre a rafforzare la loro terzietà.

L'evento è stato trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube dell'Omceo Roma (dove è possibile rivederlo) e ha inaugurato la 'nuova' Aula intitolata a Roberto Lala, riaperta dopo i lavori di ristrutturazione e modernizzazione. "Una sala- ha sottolineato Magi- che permetterà di fare corsi di formazione e di organizzare eventi di confronto con il supporto della tecnologia. Una sede che dà quella immagine professionale che merita l'Ordine dei medici di Roma, il più numeroso e importante in Italia e in Europa".

(guarda l'intervista completa a Magi)

(Red)

La FNOMCeO con Comunicazione n. 118 del 22 Settembre ha trasmesso il Decreto del 7 Agosto 2023:"Modifiche al decreto 17 Dicembre 2008, recante: «Istituzione del sistema informativo per il monitoraggio dell'assistenza domiciliare»" invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Scarica la Comunicazione ed i realtivi allegati.

La FNOMCeO con Comunicazione n. 115 del 11 Settembre 2023 ha trasmesso il Decreto del 7 Agosto 2023:"Revoca del decreto 28 Ottobre 2020 di «Sospensione dell'entrata in vigore del decreto 1° Ottobre 2020, recante: "Aggiornamento delle tabelle contenenti l'indicazione delle sostanze stupefacenti e psicotrope, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 Ottobre 1990, n. 309, e successive modificazioni ed integrazioni. Inserimento nella Tabella dei medicinali, sezione B, delle composizioni per somministrazione ad uso orale di cannabidiolo ottenuto da estratti di Cannabis" invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Scarica la Comunicazione ed i relativi allegati.

La FNOMCeO con Comunicazioni n. 113 e 114 del 11 Settembre 2023 ha trasmesso il Decreto del 2 Agosto 2023:"Aggiornamento delle tabelle contenenti l'indicazione delle sostanze stupefacenti e psicotrope, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309 e successive modificazioni ed integrazioni. Inserimento nella tabella I e nella tabella IV di nuove sostanze psicoattive" invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Scarica la Comunicazione 113 ed i relativi allegati.

Scarica la Comunicazione 114 ed i relativi allegati.

 

 

Roma, 15 set. - "Non sono favorevole all'eliminazione del numero chiuso: il numero di accessi deve essere programmato e proporzionato ai bisogni. Ma soprattutto, dobbiamo fare in modo che, dopo la formazione, i medici rimangano in Italia". Antonio Magi, presidente dell'Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Roma, è intervenuto così alla trasmissione radiofonica 'Gli Inascoltabili' in merito al dibattito sui test di Medicina.

"Il numero dei medici in Italia attualmente non è sufficiente a coprire i bisogni- ha spiegato- ma il problema non è solo il numero: purtroppo in Italia, specie nel servizio sanitario nazionale, non c'è attrattività, e molti colleghi vanno all'estero. Quindi se aumentiamo solo il numero degli iscritti - com'è stato fatto quest'anno, perchè ci sono 2.400 posti in più - non risolviamo il problema. Spero ci sia una riforma che renda il Servizio sanitario nazionale più attrattivo, altrimenti formiamo medici a spese nostre e poi li mandiamo all'estero".

Un costo, quello della formazione di un medico, che si aggira attorno ai 150mila euro. "E dal 2000 ad oggi abbiamo mandato all'estero 180mila medici- ha aggiunto Magi- solo l'anno scorso erano 5mila".

Il rischio, quindi, potrebbe essere più che altro quello di far entrare troppi studenti. "Oggi le università non sono in grado di accogliere un numero eccessivo di persone: ne risentirebbe la formazione di questi professionisti- ha sottolineato il presidente dell'Omceo Roma- quindi il problema è riuscire a formarli nel modo migliore e far fare pratica a tante persone". Ma alla base della selezione, secondo Magi, deve esserci anche un'altra modalità di test. "Il test dovrebbe essere alla fine del percorso scolastico", ha detto, e i contenuti selezionati diversamente: "Sapere il nome di Miss Italia del 2020 non può essere utile per entrare a Medicina", ha concluso.

(Red)

Roma, 13 set. - "Sicuramente siamo in una situazione in cui i casi di positività al Covid stanno aumentando in maniera importante ma a livello clinico mi sento di dire che la 'prognosi è tranquilla'. Il virus è simile a una influenza. E visto che l'influenza può causare problemi ad anziani e fragili, ecco che bisogna prestare attenzione alle categorie più a rischio". Così Antonio Magi, presidente dell'Ordine dei medici di Roma che ha fatto il punto sull'aumento dei contagi da Sars-CoV-2 in Italia.

"Non sono affatto preoccupato- ha dichiarato all'Adnkronos Salute- perché dalle notizie che arrivano dal ministero della Salute le varianti in circolazione nel nostro Paese sono tranquille. Tuttavia, dobbiamo monitorare la sintomatologia per capire quante persone tra i positivi possono aver bisogno del ricovero in ospedale. Comunque, ripeto, il messaggio che deve arrivare ai cittadini è che la situazione è sotto controllo - sottolinea - Unica variante che ci preoccupa è Pirola, ma solo perché non abbiamo dati certi, visto che in Italia non è ancora arrivata. Quelle attualmente in circolazione, vanno monitorate per capire se rimangono tranquille o se c'è il rischio che peggiorino".

No a pregiudizi sulla "mascherina, è certamente una protezione in più per anziani e fragili. Non è obbligatorio indossarla- ha concluso - ma se una persona si sente di farlo, se ha paura di prendersi il Covid, è bene che la metta. Nelle scuole al momento non ce n'è bisogno".

(Red)

Comunicazione inizio attività studio professionale singolo, associato o STP
(art. 4 comma 2bis L.R. n. 4/2003; art. 1 comma 2 R.R. n. 20/2019; D.G.R. 447/2015)

Sono pervenute all’Ordine numerose richieste di chiarimenti da parte dei professionisti medici e odontoiatri in merito alla normativa nazionale e regionale sull’apertura degli studi professionali (singolo, associato ovvero STP).
Tale esigenza è confermata da alcune Aziende sanitarie locali, le quali nell’ambito dell’esercizio dell’attività di vigilanza e di accertamento delle violazioni della normativa in materia di igiene, sanità e sicurezza dei locali, hanno sovente riscontrato un difetto di adeguata informazione da parte del professionista.
Pertanto, l’Ordine, nell’ambito delle proprie funzioni istituzionali, intende favorire la massima diffusione della normativa che regolamenta nella regione Lazio l’apertura di uno studio professionale non soggetto ad autorizzazione sanitaria, con particolare riferimento allo studio polimedico. A tal fine, è stata predisposta un breve nota esemplificativa della normativa di settore.
Si invitano, pertanto, tutti gli iscritti ad una lettura attenta della NOTA ESPLICATIVA allegata, al fine di evitare, tra l’altro, la possibilità di incorrere in elevate sanzioni amministrative, nel caso di verifiche da parte degli enti preposti (ASL, NAS etc).

Infine, si ricorda che l’Ordine mette a disposizione dei propri iscritti un servizio di consulenza gratuita in materia di AUTORIZZAZIONE E APERTURA DEGLI STUDI MEDICI E ODONTOIATRI, AMBULATORI E POLIAMBULATORI, tutti i mercoledì dalle 9:00 alle 18:00 e i giovedì dalle 14:00 alle 17:00, previo appuntamento con l’U.d.P. URP, al seguente numero 06.44.17.12.1.

NOTA ESPLICATIVA

 

La FNOMCeO con Comunicazione n. 102 del 31 Agosto 2023  ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute 25613-11/08/2023-DGPRE-DGPRE-P recante “Aggiornamento delle misure di prevenzione della trasmissione di SARSCoV-2” invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Scarica la Circolare del Ministero della Salute.

Dal 31 luglio 2023 al giorno 1 settembre 2023 dal LUNEDI al VENERDI 9:00 - 13:00.

Il 14 agosto l'Ente resterà CHIUSO.

Il 16, 17 e 18 agosto il servizio sarà garantito esclusivamente da remoto.