La FNOMCEO con Comunicazione n.193 del 6 Ottobre ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute 0042957-23/09/2021-DGPRE-DGPRE-P recante “equivalenza di vaccini anti SARS-CoV-2/COVID somministrati all’estero”.

Per  consultare la Circolare del Ministero cliccare qui.

Per visualizzare la tabella dei vaccini somministrati all'estero per i quali il titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio è lo stesso dell’Unione Europea cliccare qui.

Si riporta di seguito la Circolare n. 185/2021 riguardante la scandeza al 31 dicembre 2021, di alcuni adempimenti inerenti i Crediti Formativi

 

COMUNICAZIONE N. 185/2021

Con una sua Circolare il Ministero della salute chiarisce che andando incontro alla campagna di vaccinazione anti-influenzale sebbene nelle schede tecniche dei vaccini anti-SARS-CoV-2/COVID-19 autorizzati da EMA non siano presenti, ad oggi, indicazioni relative alla loro somministrazione concomitante con altri vaccini, tenuto conto delle attuali indicazioni espresse dalle principali autorità di Sanità Pubblica internazionali e relativi Comitati Consultivi e dei dati preliminari relativi alla co-somministrazione di vaccini anti-SARS-CoV-2/COVID-19 con vaccini antinfluenzali, sarà possibile programmare la somministrazione dei due vaccini, nel rispetto delle norme di buona pratica vaccinale, nella medesima seduta vaccinale, fermo restando che una eventuale mancanza di disponibilità di uno dei due vaccini non venga utilizzata come motivo per procrastinare la somministrazione dell’altro.

La circolare inoltre chiarisce che sarà possibile effettuare la somministrazione concomitante (o a qualsiasi distanza di tempo, prima o dopo), di un vaccino anti-SARS-CoV-2/COVID-19 utilizzato in Italia e un altro vaccino del Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale, con l’eccezione dei vaccini vivi attenuati, per i quali può essere considerata valida una distanza minima precauzionale di 14 giorni prima o dopo la somministrazione del vaccino anti SARS-CoV-2.

Per consultare la Circolare del Ministero della Salute cliccare qui.

Il Ministero della Salute è alla ricerca di personale medico disponibile a prestare la propria collaborazione, con incarico di collaborazione coordinata e continuativa, anche a medici iscritti ai corsi di specializzazione dal primo anno di corso, presso le seguenti sedi di servizio (porti/aeroporti):
- TARANTO
- GIOIA TAURO
- REGGIO CALABRIA
- PORTO EMPEDOCLE
- AUGUSTA
- CIVITAVECCHIA
- PERUGIA
- VENEZIA
- RAVENNA

Gli interessati dovranno compilare il presente MODULO. La candidature raccolte saranno inviate al Ministero in base all'ordine cronologico di ricezione.

 

La FNOMCEO con Comunicazione n.187 del 29 Settembre ha trasmesso il Decreto del 9 luglio 2021 - Determinazione del numero globale dei medici specialisti da formare per il triennio 2020/2023 ed assegnazione dei contratti di formazione medica specialistica alle tipologie di specializzazioni per l'anno accademico 2020/2021.

Per consultare il Decreto del Ministero della Salute cliccare qui.

Per visualizzare la Tabella 1 cliccare qui.

Per visualizzare la Tabella 2 cliccare qui.

Per visualizzare la Tabella 3 cliccare qui.

Per visualizzare la Tabella 4 cliccare qui.

 

La FNOMCEO con Comunicazione n.186 del 29 Settembre ha trasmesso il Decreto 14 luglio 2021 - Disposizioni relative ai medici che si iscrivono al corso di formazione specifica in medicina generale relativo ai trienni 2020-2023 e 2021-2024.

Per visualizzare la comunicazione della FNOMCeO cliccare qui.

Per visualizzare il Decreto del Ministero della Salute cliccare qui.

La FNOMCEO con Comunicazione n.190 del 29 Settembre ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute con le Raccomandazioni sulla vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19 in gravidanza e allattamento.

Per consultare la circolare del Minstero cliccare qui.

Per consultare le Indicazioni ad interim su “Vaccinazione contro ilCOVID-19 in gravidanza e allattamento” cliccare qui.

Per visualizzare tutte le norme, circolari ed ordinanze sul Covid consultare il sito del Ministero della Salute al seguente indirizzo:

https://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/archivioNormativaNuovoCoronavirus

 

 

 

La FNOMCEO con Comunicazione n. 189 del 29 settembre ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute sull'avvio della somministrazione di dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SAR-CoV-2/COVID-19.

Per consultare la circolare del Minstero cliccare qui.

Per consultare la Nota informativa COMIRNATY (BioNTech/Pfizer) cliccare qui.

 Spikevax (Vaccino COVID-19 Moderna) cliccare qui.

Per scaricare il modulo di consenso al richiamo cliccare qui.

 

Per visualizzare tutte le norme, circolari ed ordinanze sul Covid consultare il sito del Ministero della Salute al seguente indirizzo:

https://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/archivioNormativaNuovoCoronavirus

 

La FNOMCEO con Comunicazione n. 188 del 29 settembre ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute sulla proroga della validità delle certificazioni di esenzione dal vaccino anti Covid-19

Comunicazione FNOMCEO n. 188

Circolare Ministero della Salute del 25/9/2021

 https://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/renderNormsanPdf?anno=2021&codLeg=82933&parte=1%20&serie=null

Per visualizzare tutte le norme, circolari ed ordinanze sul Covid consultare il sito del Ministero della Salute al seguente indirizzo:

https://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/archivioNormativaNuovoCoronavirus

 

Roma, 27 set. - "Come già detto dall'Ema, non ci sono controindicazioni nel fare sia il vaccino antinfluenzale che la terza dose contro il Covid. Anzi, è importante farsi quello contro il virus influenzale perché in questo modo non solo si evita la malattia ma si riducono sensibilmente i ricoveri a causa dell'influenza che potrebbero associarsi a quelli del Covid, creando un sovraffollamento nelle strutture sanitarie". Così il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi.

Il quale si è poi soffermato sulla somministrazione del vaccino antinfluenzale: "Sarà fondamentale, come è stato in passato, il compito dei medici di medicina generale, ma saranno importanti anche gli hub per la somministrazione. Chiaramente è necessario che sia garantito il numero di dosi sufficienti".

(Red)

Molte pensioni Enpam si possono ora chiedere online facendo domanda direttamente dalla propria area riservata.

La possibilità riguarda tutti i medici e gli odontoiatri per quanto riguarda la pensione di Quota A (a 68 anni o a 65 anni).Il servizio, inoltre, è disponibile anche per le pensioni di vecchiaia o anticipata della gestione della Medicina generale (medici di famiglia, pediatri di libera scelta, addetti alla continuità assistenziale e all’emergenza territoriale).

ONLINE A PROVA DI ERRORE: Il servizio per fare online la domanda di pensione è l’ultimo varato in casa Enpam.Oltre alla comodità di potere inoltrare la pratica con un clic, il vantaggio ulteriore è quello di limitare il più possibile le probabilità di fare sbagli nella compilazione, riducendo così anche inconvenienti e ritardi dovuti a un’errata formulazione della domanda.Ad esempio, i classici errori di compilazione dei moduli cartacei, come barrare più caselle che esprimono scelte incompatibili tra loro, non sono possibili nella versione digitale della procedura.

 ADDIO ALLA CARTA: Le nuove procedure online per la domanda di pensione di Quota A sono già state utilizzate nei giorni in corso dai primi camici bianchi pensionandi e, a breve, sostituiranno in modo esclusivo i moduli cartacei. La possibilità di presentare la domanda in forma cartacea, infatti, ha i giorni contati: per le categorie che hanno a disposizione il servizio online, dal prossimo 31 ottobre non sarà più disponibile il modulo cartaceo. 

L’ECCEZIONE: Un caso eccezionale è rappresentato dagli iscritti alla gestione della Medicina generale che hanno ottenuto una precedente liquidazione e hanno poi ripreso l’attività – continuando a contribuire alla medesima gestione – e da chi ha fatto il riscatto dei periodi liquidati.I camici bianchi che sono in tali condizioni non hanno la possibilità di fare domanda online, ma per loro sarà necessario presentarla in forma cartacea. 

ORDINI SEMPRE CENTRALI: Anche nella presentazione delle domande di pensione resta fermo il ruolo essenziale sul territorio degli Ordini provinciali dei Medici e degli Odontoiatri.Pertanto, domande e istanze possono comunque continuare ad essere presentate dagli iscritti anche tramite il competente Ordine. 

Il Gruppo INI, Istituto Neurotraumatologico Italiano, attivo da oltre 70 anni nella sanità privata accreditata con il SSN, ricerca personale medico specializzato da assumere per inserimento immediato in organico nelle strutture del Lazio.  

Se sei un medico specializzato, preferibilmente in medicina generale, cardiologia, pneumologia, geriatria, internista, invia il tuo CV tramite il form sul sito: https://www.gruppoini.it/lavora-con-noi/

ed entra a far parte della nostra squadra. 

Per consultare l'annuncio cliccare qui

Roma, 21 set. - "Riteniamo necessario che sia attivata il prima possibile la procedura per la terza dose da destinare almeno ai sanitari che sono stati tra i primi ad essere vaccinati". Così il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi.

"Sono loro ora i soggetti maggiormente a rischio di infettarsi, perché sicuramente la loro risposta anticorpale si è abbassata molto, essendo passati molti mesi dalla vaccinazione- prosegue- Bisogna evitare che questi colleghi diventino positivi e che si ammalino, soprattutto in questo momento, perché stiamo per entrare in una nuova stagione e non sappiamo come andrà. È importante che tutti i medici siano in servizio e che non vadano in quarantena, perché il rischio è quello di chiudere i reparti proprio per mancanza di personale medico". Secondo Magi, quindi, si deve vaccinare "il più possibile per dare una risposta anticorpale e per ridurre al massimo il rischio che un medico si ammali in servizio". Per il richiamo del vaccino ai sanitari si attende l'ok da parte del Comitato tecnico scientifico. "Speriamo che venga dato a breve", conclude Magi.

(Cds/Dire)

I richiedenti l'iscrizione all'Ordine di Roma, Cittadini Italiani con titoli conseguiti in Italia, dal 20 settembre c.a., dovranno presentare la domanda di iscrizione ON LINE tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

COSA SERVE per avviare la procedura di iscrizione:

- identità digitale SPID;

- indirizzo PEC;

- foto formato fototessera (.jpeg, .png, ecc..);

- documento digitalizzato in corso di validità (fronte e retro).

PER ACCEDERE AL SERVIZIO, cliccare qui: https://iscrizione.ordinemediciroma.it/

STEP 1- Compilare i DATI ANAGRAFICI (anagrafica, indirizzi, contatti, dati professionali e inserire il documento);

STEP 2- Cliccare su COMPLETA RICHIESTA e compilare le DICHIARAZIONI, seguendo la procedura con i menu a tendina;

STEP 3- Cliccare RICHIEDI DOCUMENTAZIONE PER I PAGAMENTI (1. Quota di iscrizione annuale tramite avviso di pagamento pagoPA; 2. Tassa concessione governativa; 3. Bollo virtuale tramite modello F24);

STEP 4- Dopo due giorni lavorativi, controllare la propria PEC, ove perverranno due differenti comunicazioni: una con le indicazioni delle modalità di pagamento della Tassa governativa e del Bollo virtuale tramite modello F24; l’altra con allegato l’avviso di pagamento PagoPA della quota annuale di iscrizione. Procedere ai tre pagamenti e digitalizzare le ricevute;

STEP 5- Rientrare nel portale e cliccare su COMPLETA RICHIESTA e allegare le ricevute dei pagamenti in formato digitale e cliccare su INVIA RICHIESTA;

STEP 6 - Gli Uffici preposti, verificati tutti i documenti, le informazioni inserite ed i pagamenti, trasmettono la domanda al Consiglio Direttivo per l’adozione della delibera di iscrizione. Si fa presente che, di norma, il Consiglio Direttivo si riunisce una volta al mese.