Roma, 12 mag. - Il medico di famiglia come grimaldello per portare l'attacco finale al Covid. Il medico di base come vero e proprio strumento per accelerare la campagna vaccinale. Il medico di territorio la figura sulla quale costruire una vera 'immunita' di gregge' personalizzata. A tracciare la nuova strategia contro il Coronavirus e' il vicepresidente dell'Ordine dei medici di Roma, Stefano De Lillo.

"Una strategia- spiega- che non vuole sostituirsi a quella dei grandi hub, delle farmacie o addirittura dei porti per le vacanze, ma vuole essere una strada che si affianca a quella gia' presente, per vaccinare il numero piu' alto di persone".

Roma, 12 mag. - Si informano gli Iscritti che il sistema di identificazione personale mediante Spid per accedere ai servizi pubblici online, compresi quelli forniti dal Consorzio Co.Ge.A.P.S., sono in fase di rapida implementazione come previsto dal D.L. 16 Luglio 2020 numero 76 e successiva Legge di conversione.

Pertanto, gli iscritti che possiedono l'identita' digitale possono gia' accedere all'area riservata del Consorzio tramite SPID e/o Carta d'Identita' Elettronica (CIE) sul portale https://application.cogeaps.it/cogeaps/login.it e avere il pieno controllo del proprio percorso di aggiornamento ECM, incluso lo spostamento dei crediti dal triennio in corso al precedente (2017-2018-2019) possibile fino al 31 dicembre prossimo.

Roma, 12 mag. - "Ieri i medici avevano esternato il loro disagio: oggi, con una lettera-manifesto, chiedono ufficialmente al Ministro della Salute, Roberto Speranza, di partecipare al processo di riforma della Sanita' messo in atto con il Piano nazionale di Ripresa e Resilienza". E' quanto scrive in una nota la Fnomceo.

"Lo fanno- si legge nel comunicato- nel giorno in cui il sindacato dei medici ospedalieri Anaao-Assomed rende noti i risultati di uno studio secondo cui, gia' nel 2019, oltre 3000 medici ospedalieri, vale a dire il 2,9%, ha deciso di dare le dimissioni, di lasciare il lavoro prima di andare in pensione, di licenziarsi.

Roma, 12 mag. - A proposito della liberalizzazione dei brevetti, "c'e' un rischio che va evitato e cioe' che la sospensione rappresenti un disincentivo alla ricerca. Credo serva un intervento piu' complesso rispetto alla semplice liberalizzazione. Questa infatti in assicura la produzione del vaccino stesso che e' complessa e richiede tecnologia e specializzazione e non garantisce il controllo sui vaccini e quindi la necessaria sicurezza. Bisogna fare cose piu' semplici in questo momento come superare il blocco delle esportazioni che continua ad esserci nel Regno unito e negli Usa, realizzare nuovi siti anche nei paesi poveri e e finanziare iniziative per l'acquisto di nuovi vaccini".

Roma, 12 mag. - L'Organizzazione mondiale della sanita' ha trovato la variante alla base dell'esplosione del numero di casi di covid-19 in India in decine di altri Paesi di tutto il mondo. Apparsa per la prima volta in India a ottobre, la mutazione B.1.617 e' stata rilevata in sequenze caricate nel database Gisaid da 44 Paesi in tutte e sei le regioni dell'Oms. Lo ha reso noto l'organizzazione mondiale della sanita', aggiungendo di aver ricevuto 'notifiche di rilevamento in altri cinque Paesi'. Oltre che in India, dove si contano piu' di 250.000 decessi a causa del coronavirus, il maggior numero di casi di variante B.1.617 e' stato rilevato in Gran Bretagna.

Roma, 12 mag. - "Oggi abbiamo fatto al Governo la nostra proposta per la revisione degli indicatori decisionali ed abbiamo offerto la massima disponibilita' ad un'ulteriore interlocuzione con l'esecutivo. L'obiettivo e' quello di avere parametri chiari, fortemente semplificati, e in grado di generare automatismi per quel che riguarda gli scenari che coinvolgono le attivita' sociali e economiche", dichiara Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

"A seguito della situazione pandemica contingente nel Paese e' prioritario superare l'attuale incidenza dell'Rt sintomatici come parametro guida per determinare lo scenario nei diversi territori, a vantaggio del tasso di incidenza e del tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e in area medica.

Roma, 12 mag. - In Italia ben 12 milioni di persone soffrono di disturbi del sonno: difficolta' di addormentamento, frequenti risvegli durante la notte, risvegli precoci la mattina e difficolta' di riprendere sonno. Secondo i recenti dati dell'Associazione Italiana per la Medicina del Sonno (AIMS), nel nostro Paese circa 1 adulto su 4 soffre di insonnia cronica o transitoria. Sono soprattutto le donne ad essere maggiormente interessate, circa il 60% rispetto al totale. Il 20% dei casi riguarda invece bambini e minori. Cifre che, secondo gli esperti, sarebbero addirittura raddoppiate nell'anno della pandemia da COVID.

Nella maggioranza dei casi le alterazioni del sonno si traducono nella perdita del riposo notturno, con conseguente senso di malessere psico-fisico al risveglio e anche comparsa dell'eccessiva sonnolenza diurna (ESD), cioe' l'incapacita' di rimanere svegli in maniera appropriata durante il giorno.

Roma, 12 mag. - "Oggi nel Lazio, su oltre 15mila tamponi e oltre 16mila antigenici per un totale di oltre 31mila test, si registrano 633 nuovi casi positivi, 22 decessi e 1.269 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e' al 4,2%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2%". E' quanto afferma l'assessore regionale alla Sanita', Alessio D'Amato, aggiungendo che "continua la frenata, oggi nuovo record di diminuzione numero di nuovi positivi. I dati sono tutti in calo, continuiamo cosi'".

A Roma i nuovi casi sono 300. Nell'Asl Roma 1 sono 101 e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia' noto.

(DIRE) Roma, 12 mag. - L'autorizzazione da parte della FDA statunitense all'utilizzo del vaccino Pfizer per i ragazzi tra i 12 e i 15 anni "e' sicuramente un'ottima notizia ed e' una cosa che aspettavamo da tanto tempo: il primo vaccino che puo' essere fatto nell'infanzia". A commentare la notizia che viene dall'altra sponda dell'Atlantico e' Guido Castelli Gattinara, pediatra, infettivologo, direttore del Centro vaccinazioni dell'Ospedale Bambino Gesu' di Roma e presidente della Societa' italiana di infettivologia pediatrica (Sitip).

"È importante che ci prepariamo a vaccinare anche le fasce pediatriche che devono essere immunizzate- prosegue l'infettivologo- È vero che in una prima fase l'attenzione dei ricercatori e' stata concentrata sugli adulti e sugli anziani, perche' i dati relativi a patologie gravi in queste fasce di eta' sono maggiori e quindi e' giusto che sia iniziata da loro la campagna di vaccinazione.

Roma, 12 mag. - L'assessore regionale alla Sanita', Alessio D'Amato, ha inaugurato stamani il nuovo reparto di terapia sub-intensiva dell'ospedale Parodi Delfino di Colleferro. Insieme all'assessore erano prsenti il direttore generale della Asl Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito, il sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna, il CEO di Avio, Giulio Ranzo, e la consigliera regionale Eleonora Mattia. La realizzazione del reparto e' frutto di una generosa donazione dell'Azienda AVIO S.p.A.

I nuovi posti letto sono dotati degli standard tecnologici previsti dalla normativa vigente, tali da garantire il supporto agli operatori impiegati. Dopo l'ampliamento dell'offerta sanitaria in termini di posti letto di terapia intensiva e semi-intensiva, attuata presso i PO di Tivoli e di Palestrina, immediatamente coinvolti nella rete derivata dall'emergenza COVID, a supporto dell'azienda anche il presidio ospedaliero di Colleferro vede dotarsi di ulteriori posti letto.

Roma, 12 mag. - "Siglata oggi presso la ASL di Frosinone la convenzione tra la ASL e la Fondazione Santa Lucia IRCCS per lo sviluppo di percorsi di continuita' terapeutica efficienti per i pazienti adulti o in eta' evolutiva che richiedano alla dimissione, principalmente da reparti di neurochirurgia, stroke unit e terapie intensive, il proseguimento delle cure in neuroriabilitazione. Grazie alla convenzione con la Fondazione Santa Lucia, la ASL di Frosinone potra' offrire il miglior livello di cure alle persone del territorio colpite da ictus, malattie neurologiche o con lesioni del sistema nervoso che richiedono un ricovero di neuroriabilitazione ospedaliera di alta specialita', favorendo in questo modo il ritorno all'autonomia delle persone".

Roma, 12 mag. - Il ministero della Salute ha indetto la procedura per gli esami di idoneita' per il conseguimento dell'autorizzazione all'imbarco in qualita' di medico di bordo, sessione anno 2019 - codice procedura MB 807.

Il testo integrale del bando, con indicazione dei requisiti e delle modalita' di partecipazione alla procedura, e' disponibile sul sito istituzionale del Ministero della Salute all'indirizzo www.salute.gov.it nella sezione 'Concorsi'.

(clicca qui)

(Red)

Roma, 11 mag. - Si porta a conoscenza degli iscritti all'Ordine provinciale di Roma dei Medici Chirurghi e Odontoiatri la nota ricevuta dalla Fnomceo in merito alla circolare del ministero della Salute 009748-05/05/2021-DGPRE-DGPRE-P recante 'Trasmissione parere del Cts in merito alla estensione dell'intervallo tra le due dosi dei vaccini a mRNA e alla seconda dose del vaccino Vaxzevria'.

(leggi la nota della Fnomceo)

(leggi la circolare)

(Red)

Roma, 11 mag. - Il medico di famiglia come grimaldello per portare l'attacco finale al Covid. Il medico di base come vero e proprio strumento per accelerare la campagna vaccinale. Il medico di territorio la figura sulla quale costruire una vera 'immunita' di gregge' personalizzata. A tracciare la nuova strategia contro il Coronavirus e' il vicepresidente dell'Ordine dei medici di Roma, Stefano De Lillo.

"Una strategia- spiega- che non vuole sostituirsi a quella dei grandi hub, delle farmacie o addirittura dei porti per le vacanze, ma vuole essere una strada che si affianca a quella gia' presente, per vaccinare il numero piu' alto di persone".

Roma, 11 mag. - 'L'ultima goccia, il "green pass": con la sua durata di sei mesi dalla vaccinazione, escluderebbe di fatto i medici, vaccinati a gennaio, dalla possibilita' di spostarsi, di accedere a servizi. E forse persino, in assenza del richiamo, dalla possibilita' di stare in corsia. Creando, in ogni caso, problemi burocratici e organizzativi, in un contesto di scarsita' di vaccini. Problemi che si potrebbero evitare: i primi studi tra cui uno su quella naturale, condotto dal San Raffaele in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanita' e reso noto oggi suggeriscono una durata maggiore dell'immunita', di almeno otto mesi'. A renderlo noto la Fnomceo.

(DIRE) Roma, 11 mag. - Si' a "sospendere temporaneamente i brevetti, con una produzione a prezzo di costo e una distribuzione gratuita a tutti i Paesi che ne hanno bisogno.

Diverso e' invece cancellare i brevetti: significa togliere delle motivazioni a delle persone intellettualmente molto dotate che troveranno di meglio da fare invece che aiutare l'umanita'.

Preferisco che siano loro a decidere cosa fare di quello che hanno inventato e che nessun altro sarebbe riuscito ad inventare negli stessi tempi". Cosi' risponde sull'ipotesi di liberare i brevetti dei vaccini, Luca Pani, ex Direttore generale dell'Aifa e gia' componente dei comitati per le Medicine umane e per le consulenze scientifiche dell'Ema, attualmemte professore alla School of Medicine dell'Universita' di Miami.

Roma, 11 mag. - Negli Stati Uniti e' stata estesa ai ragazzi di eta' compresa tra i 12 e i 15 anni l'autorizzazione per la somministrazione del vaccino anti-Covid di Pfizer/BioNTech. Lo ha annunciato l'Agenzia del farmaco degli Usa (Fda).

Fino ad oggi il vaccino e' stato autorizzato in via di emergenza per le persone di eta' pari o superiore a 16 anni. Ora, sotto forma di due iniezioni contenenti le stesse dosi del vaccino per adulti, potra' essere somministrato a milioni di adolescenti in piu'.

Nel corso di una conferenza stampa, il funzionario della Fda Peter Marks ha spiegato che le prime somministrazioni potrebbero iniziare gia' a partire da giovedi' prossimo.

Roma, 11 mag. - Gli anticorpi neutralizzanti contro SARS-CoV-2 persistono nei pazienti fino ad almeno otto mesi dopo la diagnosi di Covid-19, indipendentemente dalla gravita' della malattia, dall'eta' dei pazienti o dalla presenza di altre patologie. Non solo, la loro presenza precoce e' fondamentale per combattere l'infezione con successo: chi non riesce a produrli entro i primi quindici giorni dal contagio e' a maggior rischio di sviluppare forme gravi di Covid-19. Sono questi i due risultati principali di una ricerca condotta dall'Unita' di Evoluzione e Trasmissione Virale dell'IRCCS Ospedale San Raffaele, diretta da Gabriella Scarlatti, in collaborazione con i ricercatori del San Raffaele Diabetes Research Institute diretto da Lorenzo Piemonti, che hanno sviluppato un particolare test per gli anticorpi sfruttando le competenze e le tecniche gia' impiegate per lo studio degli anticorpi coinvolti nella risposta auto-immunitaria alla base del diabete di tipo 1.

Roma, 11 mag. - La pandemia ha accelerato l'implementazione delle tecnologie, coinvolgendo anche l'ambito medico. Resta ancora molto da fare, visto che esistono limiti tecnici e operativi che in alcuni casi relegano la telemedicina a un mero slogan. Ad essere penalizzati spesso sono gli anziani, ossia i soggetti con minore familiarita' con le tecnologie, ma allo stesso tempo anche coloro che sono maggiormente affetti da diverse comorbidita'.

Diventa pertanto indispensabile favorire una piu' ampia diffusione di strumenti e competenze, un percorso avviato dalla SIGOT-Societa' Italiana Geriatria Ospedale e Territorio attraverso la condivisione di modelli efficienti gia' collaudati. - ANZIANI E ASSISTENZA DOMICILIARE: L'IMPORTANZA DELLA TECNOLOGIA, ANCHE OLTRE LA TELEMEDICINA Nuovi modelli gia' sperimentati e proposte per approcci innovativi sono stati illustrati nel corso del webinar organizzato da SIGOT 'Tecnologie e anziano: dalle parole ai fatti'.

Roma, 11 mag. - "Oggi nel Lazio, su oltre 13mila tamponi e oltre 21mila antigenici per un totale di 25mila test, si registrano 635 nuovi casi positivi (oggi e' il numero piu' basso di positivi negli ultimi sette mesi), 40 decessi e 1.230 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi e' al 4.7%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2.4%". E' quanto afferma l'assessore regionale alla Sanita', Alessio D'Amato.

A Roma i nuovi casi sono 406. Nella Asl Roma 1 sono 138 e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia' noto.

Roma, 11 mag. - E' arrivato all'ospedale San Giovanni di Roma il protocollo di sperimentazione per aiutare chi, dopo essersi ammalato di Covid, ha perso gusto e olfatto. Una sorta di fisioterapia 'nasale', sniff-test con odori tipicamente italiani, associata alla somministrazione di un alimento a fini medici speciali a base di PEALut in grado di agire sul controllo delle alterazioni del sistema nervoso centrale.

Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica European Review for Medical and Pharmacological Sciences e' stato avviato all'ospedale di Fano nel novembre scorso ed e' coordinato dal team della professoressa Arianna Di Stadio, docente di Neuroscienze all'Universita' di Perugia e ricercatore onorario per il Dipartimento Neuroscienze Quenn Square Neurology UCL di Londra.