Roma, 25 gen. - Cari colleghi, il decreto-legge 172 del 26 novembre 2021 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 26/11/2021 (entrato in vigore il 27/11/2021) dispone l'obbligo per gli esercenti le professioni sanitarie della vaccinazione anti-Sars-Cov-2 e, a partire dal 15 dicembre 2021, della somministrazione della terza dose di richiamo successiva al ciclo vaccinale primario. Il decreto stabilisce che la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo), attraverso la Piattaforma nazionale digital green certificate debba verificare e trasmettere ai relativi Omceo provinciali i nomi degli iscritti non in regola con il ciclo vaccinale pena sospensione dall'albo.

Il Decreto inoltre prevede che nel caso in cui la Piattaforma nazionale digital green certificate indichi la mancata effettuazione della vaccinazione (anche con riferimento alla dose di richiamo) l'Ordine provinciale inviti l'iscritto a produrre la documentazione comprovante: "L'effettuazione della vaccinazione, l'attestazione relativa all'omissione o al differimento della stessa, ovvero la presentazione della richiesta di vaccinazione da eseguirsi comunque entro il termine non superiore a venti giorni dalla ricezione dell'invito, ovvero l'insussistenza dei presupposti per l'obbligo vaccinale".

Roma, 25 gen. - Il 31 gennaio scadono le adesioni per la presentazione della domanda al Corso di Formazione Manageriale organizzato dalla Alta Scuola in Economia e Management dei Sistemi Sanitari (Altems) della Universita' Cattolica del Sacro Cuore ed abilitante per il ruolo di Direttore di Struttura Complessa nelle Aziende del Servizio Sanitario Regionale della Regione Lazio.

Per gli interessati, ecco il link che indirizza al Bando contenente le specifiche di partecipazione: https://altems.unicatt.it/altems-corsi-di-alta-formazione-corso-di -formazione-manageriale-in-ambito-sanitario-regione-lazio-ucsc (Red)

Roma, 25 gen. - Era attesa già oggi nella riunione fissata in Stato Regioni la nuova bozza di regolamento sui requisiti minimi di garanzia delle polizze assicurative, previsto dall'articolo 10 della Legge Gelli ma poi ieri in serata è arrivata la notizia del rinvio al 2 febbraio della seduta. In ogni caso il nuovo testo è pronto ed è stato inviato e rispetto alla prima bozza presentata a settembre 2019 sono state apportate alcune modifiche.

Le modifiche riguardano, in particolare, lo stralcio della parte in cui per poter godere della copertura assicurativa delle polizze di rischio professionale i sanitari avrebbero dovuto essere in regola con almeno il 70% degli obblighi formativi previsti dal piano di formazione continua dell'ultimo triennio.

Roma, 25 gen. - "In questi giorni celebriamo la triste ricorrenza dell'inizio della pandemia, una condizione straordinaria che ha segnato tutti, in modo particolare i medici, i più esposti sia alle conseguenze fisiche che a quelle psicologiche". A dirlo è Stefano De Lillo, vice presidente dell'Ordine dei medici e degli odontoiatri di Roma.

De Lillo sottolinea quanto "i sanitari stiano soffrendo per le difficoltà imposte da questa situazione, in parte per una mancata programmazione e in parte per il carico di lavoro di questi due anni. Ad oggi- prosegue- in ambito ospedaliero ma soprattutto territoriale, siamo a corto di medici e di specialisti, oltre che di medici di base.

Roma, 25 gen. - "Fannulloni proprio no. Oggi il rapporto fra il numero dei contagiati in isolamento domiciliare, 2.688.310, e i medici medicina generale è di oltre 60 assistiti positivi al Covid e curati a casa per ogni medico. A questo si aggiunge la carenza dei medici di medicina generale che abbiamo già più volte denunciato e che determina ovviamente un ulteriore sovraccarico di lavoro, e, in più, l'impegno di garantire in ogni caso una disponibilità ad essere contattati per tutto il giorno". Non ci sta il presidente della Fnomceo, la Federazione degli Ordini dei Medici, Filippo Anelli, a sentire etichettati come "fannulloni" una parte dei suoi iscritti: i circa 42mila medici di famiglia.

Roma, 25 gen. - Ad oggi l'85 per cento della popolazione dell'Africa non ha ricevuto neanche una dose di vaccino contro il Covid-19. A denunciarlo è il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Parlando all'apertura della 150esima sessione del Comitato esecutivo dell'organismo multilaterale, il massimo dirigente dell'Oms ha comunicato il dato e si è poi chiesto come una situazione del genere "possa essere accettabile per qualcuno di noi". Stando ai dati del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), nell'Unione Europea a completare il ciclo vaccinale è stato il 69,7 per cento della popolazione.

Roma, 25 gen. - "Nuova crociata di Aigo - Associazione Nazionale Gastroenterologi ed Endoscopisti Digestivi Ospedalieri a favore del paziente e dell'efficienza del Ssn con un appello per riorganizzare e recuperare, in tempi brevi, le indagini diagnostiche saltate a causa della quarta ondata pandemica. Un tema che si trascina da tempo, con dati preoccupanti anche sulla mancata prevenzione oncologica". Così in una nota dell'Aigo.

Una recente indagine condotta da Aigo su 136 strutture ospedaliere distribuite omogeneamente sul territorio nazionale - si legge ancora - conferma che molti reparti hanno dovuto fare i conti con riduzione di personale in malattia e con molte prenotazioni disdette (o con mancate presentazioni dei pazienti all'appuntamento senza disdetta).

Roma, 25 gen. - I risultati di un recente studio condotto in Aoup sul desametasone, un farmaco cortisonico molto diffuso, mostrano che la sua assunzione a dosi comuni può ridurre l'entrata dell'ormone tiroideo nel sistema nervoso centrale e quindi anche nel tessuto cerebrale fetale, con conseguenze dannose sulla salute del nascituro. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Endocrinological Investigation dalla dottoressa Caterina Di Cosmo, del gruppo di ricerca coordinato dal professore Massimo Tonacchera dell'Unità operativa di Endocrinologia 1, nell'ambito di una serie di progetti sull'effetto di farmaci e contaminanti ambientali sulla salute dell'uomo e, nello specifico, sulle ghiandole endocrine.

Roma, 25 gen. - Carlo Vancheri, ordinario di Malattie respiratorie al dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell'Università di Catania, è stato eletto presidente della Società italiana di pneumologia. Il docente, attualmente direttore della Scuola di specializzazione in Malattie dell'apparato respiratorio e coordinatore del dottorato di ricerca in 'Biomedicina Traslazionale', rimarrà in carica fino al 2024.

L'attività clinica e di ricerca di Vancheri è rivolta a tutte le patologie polmonari sebbene prevalentemente sviluppata nell'ambito delle patologie interstiziali e delle malattie rare del polmone e, in modo particolare, allo studio della patogenesi della fibrosi polmonare idiopatica (Ipf) e a studi clinici e preclinici indirizzati allo sviluppo di nuove molecole in grado di controllare e arrestare la fibrosi polmonare.

Roma, 25 gen. - "Oggi nel Lazio, su 23.478 tamponi molecolari e 128.844 antigenici per un totale di 153.322 tamponi, si registrano 17.165 nuovi casi positivi, sono 31 i decessi, 2.065 i ricoverati (+18), 206 le terapie intensive (+4) e 10.256 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'11,1%". E' quanto afferma l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato.

I casi a Roma città sono a quota 8.452. Asl Roma 1: sono 2.742 i nuovi casi e 2 i decessi. Asl Roma 2: sono 3.729 i nuovi casi e 5 i decessi. Asl Roma 3: sono 1.981 i nuovi casi e 5 i decessi.

Roma, 25 gen. - "In riferimento ad alcune notizie diffuse in questi giorni si precisa che non è in atto alcuna azione di smantellamento del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale di Palestrina, presidio attualmente Covid Center". E' quanto scrive in una nota l'Asl Roma 5.

"Alla luce della necessita di dotare con urgenza, un ulteriore assetto ostetrico- ginecologico, per la gestione dei pazienti Covid presso il Dea di Tivoli al fine di assicurare la separazione dei percorsi e scongiurare ipotesi di diffusione del virus in ambito ospedaliero l'Azienda ha disposto il temporaneo utilizzo presso la struttura di Tivoli delle attrezzature già in dotazione nel Reparto di Ostetricia-Ginecologia di Palestrina e sono state immediatamente avviate le procedure per la loro pronta sostituzione alla ripartenza delle ordinarie attività del presidio stesso, conseguentemente alla chiusura del Covid Center" conclude il comunicato della Asl Roma 5.

Roma, 25 gen. - Il servizio di Emodinamica dell'Ospedale dei Castelli ha iniziato le sue attività sabato 18 dicembre 2021 prevedendo un periodo di graduale formazione sul campo dei professionisti coinvolti (medici, infermieri e tecnici di radiologia) e un incremento progressivo delle attività nei mesi successivi con l'arruolamento e formazione del personale necessario ad un servizio continuativo H24. Lo spiega in una nota l'Asl Roma 6.

A 30 giorni dalla partenza del servizio sono state 40 le procedure eseguite, 10 delle quali in urgenza provenienti dal PS dell'OdC ed altre trasferite dalle altre cardiologie aziendali anche con back-transfer (Anzio).

Sono inoltre state attivate diverse procedure di consulenza cardiochirurgica sia in urgenza (PTV) sia in elezione con trasferimenti verso altri ospedali (Sant'Andrea, EH).

Roma, 24 gen. - La FNOMCEO con la Comunicazione numero 19 del 21 gennaio ha trasmesso il Decreto del 10 gennaio 2022 recante "Aggiornamento delle tabelle contenenti l'indicazione delle sostanze stupefacenti e psicotrope, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, numero 309 e successive modificazioni e integrazioni. Inserimento nella tabella I di nuove sostanze psicoattive. Modifica delle denominazioni della sostanza etonitazene, presente nella tabella I" pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale numero 14 del 19-1-2022, con l'invito a darne la massima diffusione.

(consulta il Decreto)

(Red)

Roma, 24 gen. - "In questi giorni celebriamo la triste ricorrenza dell'inizio della pandemia, una condizione straordinaria che ha segnato tutti, in modo particolare i medici, i più esposti sia alle conseguenze fisiche che a quelle psicologiche". A dirlo è Stefano De Lillo, vice presidente dell'Ordine dei medici e degli odontoiatri di Roma.

De Lillo sottolinea quanto "i sanitari stiano soffrendo per le difficoltà imposte da questa situazione, in parte per una mancata programmazione e in parte per il carico di lavoro di questi due anni. Ad oggi- prosegue- in ambito ospedaliero ma soprattutto territoriale, siamo a corto di medici e di specialisti, oltre che di medici di base.

Roma, 24 gen. - Una piattaforma online, interattiva e aggiornabile in tempo reale, dove sono censiti tutti i centri dedicati alla cura dei disturbi del comportamento alimentare (Dca). È questo il risultato raggiunto attraverso il progetto 'Manual' che il ministero della Salute, nell'ambito delle azioni centrali del Ccm, ha affidato al Centro nazionale dipendenze e doping dell'Istituto superiore di sanità.

Si tratta del primo censimento in Italia dei servizi ambulatoriali, residenziali e semi-residenziali appartenenti al Servizio sanitario nazionale e dal 2022 coinvolgerà anche le strutture del privato accreditato.

I dati saranno presentati domani, martedì 25 gennaio, in occasione del webinar 'La mappatura territoriale dei centri dedicati alla cura dei disturbi della nutrizione e dell'alimentazione'.

Roma, 24 gen. - I Giovani medici di Anaao Assomed hanno chiesto, in una lettera aperta, indirizzata al Presidente del Consiglio Mario Draghi un incontro per spiegare le difficoltà che nel pieno della quarta ondata continuano a vivere tra turni estenuanti e aggressioni subite da parte di alcuni pazienti.

"Illustre Presidente, siamo giovani Medici e le scriviamo alla fine di un turno infinito di lavoro in ospedale- si legge nella missiva- senza orari e senza pause. Dallo stesso campo di battaglia di quando un anno fa, il 13 febbraio 2021, Lei accettò la guida di questo Paese, colpito dall'azione repentina e destruente di una minuscola particella virale, falcidiato dai decessi, sconfortato dalla gestione entropica della salute.

Roma, 24 gen. - "Ministro, prenda a cuore il 118! Sia vicino anche a noi". Così Mario Balzanelli al ministro della Salute, Roberto Speranza, che nei giorni scorsi lo ha ricevuto a Lungotevere Ripa. "Il Sistema di Emergenza Territoriale 118- sottolinea Balzanelli in un accorato nuovo appello- si affida al ministro quale risorsa fondamentale dello Stato, prezioso scudo protettivo a tutela tempo dipendente della vita di ciascuno di noi, macrostruttura che sin dall'inizio della pandemia nel nostro Paese ha messo in protezione e in sicurezza tutta la cittadinanza nazionale, a drammatico prezzo della vita di numerosi suoi operatori. Il 118 nazionale merita, pertanto, di essere preso, con carattere prioritario, in seria e alta considerazione, sia da parte del governo sia dal legislatore e non, al contrario, come da trent'anni ad oggi inesorabilmente accade, di essere dimenticato, o comunque in sostanza completamente ignorato e di certo confinato, in modo permanente, all'ultimo posto.

Roma, 24 gen. - Pazienti positivi con fratture, ustioni o tumori insieme nella stessa area di degenza. I reparti multidisciplinari per l'assistenza delle persone con infezione da Sars-Cov-2 senza malattia Covid sono realtà in molti ospedali d'Italia. A fronte del gran numero di asintomatici che arrivano in ospedale per curare altre patologie ma vengono trovati positivi al virus, le Aziende sanitarie e ospedaliere si sono organizzate sperimentando un modello assistenziale che prevede, all'interno della stessa area, l'attività di medici di differente specializzazione, come ad esempio ortopedici chirurghi plastici, oncologi, per l'erogazione di prestazioni indifferibili. Lo scrive in una nota stampa la FIASO (Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere).

Roma, 24 gen. - Le malattie endocrinologiche crescono, mentre le strutture assistenziali e gli specialisti dedicati diminuiscono. Oggi l'offerta di cure e assistenza è totalmente inadeguata rispetto al fabbisogno. È questo, in estrema sintesi, quello che emerge dal report 'Il posizionamento strategico ed organizzativo dell'assistenza endocrinologica: stato dell'arte e proposte di sviluppo', realizzato dall'Associazione medici endocrinologi (Ame Ets) in collaborazione con Cergas-Sda Bocconi e presentato questa mattina presso l'auditorium del ministero della Salute.

Il presidente dell'Ame, Franco Grimaldi, afferma: "Abbiamo bisogno di una nuova struttura organizzativa che consenta di adeguare l'offerta assistenziale endocrinologica all'attuale richiesta e al prevedibile aumento che si verificherà nei prossimi anni".

Roma, 24 gen. - "Oggi nel Lazio, su 14.919 tamponi molecolari e 40.831 antigenici per un totale di 55.750 tamponi, si registrano 7.622 nuovi casi positivi, sono 27 decessi, 2.047 i ricoverati (+28), 202 le terapie intensive (-5) e 7.139 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 13,6%". E' quanto afferma l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato.

I casi a Roma città sono a quota 4.571. Asl Roma 1: sono 1.772 i nuovi casi e 3 i decessi. Asl Roma 2: sono 1.628 i nuovi casi e 8 i decessi. Asl Roma 3: sono 1.171 i nuovi casi e 3 i decessi.

Roma, 24 gen. - Nel Lazio sono state somministrate oltre 1 milione e 208 mila dosi di vaccino antinfluenzale e già distribuiti oltre 1 milione e 370 mila vaccini ai medici di medicina generale, ai pediatri e alle farmacie. Sono attivi nella campagna ad oggi 4.022 medici di medicina generale e 443 pediatri di libera scelta e circa 800 farmacie.

(Red)