Roma, 17 set. - "La salute delle persone e' una cosa seria e un errore in sanita' potrebbe essere irrimediabile. Ma se noi seguiamo protocolli precisi riusciamo a garantire a tutti quanti, agli operatori sanitari in primis ma anche ai cittadini, una grande cosa. Per questo e' fondamentale che ci sia una giornata dedicata alla sicurezza delle cure". Cosi' il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, interpellato dall'agenzia Dire in merito all'importanza della 'Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita', alla sua seconda edizione, che si celebra oggi.

L'evento e' promosso dall'Organizzazione mondiale della Sanita'.

Roma, 17 set. - "Da presidente dell'Ordine dei medici di Roma non posso che essere d'accordo con quanto gia' affermato da Zingaretti e Meloni: la nostra e' una citta' ideale per ospitare la sede dell'Agenzia europea contro le crisi sanitarie e per la ricerca biomedica". Cosi' il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, interpellato sul tema dall'agenzia Dire.

"Roma ce la puo' fare- ha proseguito Magi- l'importante e' volerlo, bisogna cercare di rilanciare questa citta', perche' cosi' si rimettono in moto anche l'occupazione e i servizi".

Rimettere Roma "al centro" significa anche "far arrivare capitali e risorse che ci permetterebbero di farla crescere e di renderla sempre piu' moderna ed europea", ha concluso.

Roma, 17 set. - "Con l'apertura delle scuole, gli studi medici sono sotto pressione. C'e' un aumento generale di richieste di tamponi e una grande confusione legata alle pratiche burocratiche per quanto riguarda gli insegnanti. C'e' chi chiede di essere certificato come inabile o inidoneo al lavoro per alcune patologie, ma questa decisione non compete a noi, ma al medico della scuola. E' l'aspetto piu' complicato perche' genera infinite discussioni". Lo ha detto, all'agenzia Dire, il vicepresidente dell'Ordine dei medici di Roma e provincia e segretario provinciale della Fimmg Roma, Pier Luigi Bartoletti.

Il generale incremento di casi positivi e di ricoveri a Roma - che ricalca quanto sta avvenendo a livello nazionale - non preoccupa Bartoletti: "Finora la situazione e' rimasta sotto controllo.

Roma, 17 set. - In occasione della "Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della Persona assistita", la sede della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (FNOMCeO) si e' vestita di luce arancione: un modo per ricordare i 177 medici italiani deceduti a causa di Covid-19, ma anche un segno di solidarieta' e vicinanza agli operatori sanitari ancora impegnati a fronteggiare la pandemia.

"Quest'anno, con la pandemia di Covid-19, la Giornata assume un significato particolare - commenta il Presidente della FNOMCeO, Filippo Anelli -. La sicurezza delle cure non puo' infatti prescindere dalla sicurezza degli operatori, che e' un diritto dei lavoratori ed e' presupposto essenziale di un altro diritto, quello fondamentale e costituzionalmente sancito, alla tutela della salute".

Roma, 17 set. - "Garantire la sicurezza di chi viene curato, e di chi cura, e' una priorita' a cui lavoriamo tutti i giorni investendo sulla ricerca e sulla formazione per rafforzare il nostro Servizio Sanitario Nazionale e tutelare al meglio la salute di tutti i cittadini. Dobbiamo fare sempre di piu' e sempre meglio. Anche per questo oggi si celebra la Giornata Nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita. È un importante momento di studio e confronto tra istituzioni, enti locali e rappresentanti del mondo scientifico e delle professioni. Questa sera verranno illuminati di arancione numerosi monumenti in tutta Italia".

Roma, 17 set. - "Roma ha le carte in regola per essere una seria candidata ad ospitare la sede dell'Agenzia europea per la Ricerca Biomedica e per la gestione delle crisi sanitarie. Voglio lanciare la proposta di realizzarla nel complesso dell'ex Ospedale Forlanini. Sarebbe una scelta strategica per Roma che diventerebbe la Capitale del biomedicale recuperando allo stesso tempo una prestigiosa funzione pubblica in un bene importante come il Forlanini, su cui e' gia' aperta una forte interlocuzione con il Ministero degli Esteri, con la citta' e il quartiere per garantire una apertura per servizi ai cittadini. Roma e l'intera Regione sono un ecosistema naturale e gia' oggi rappresentano oltre il 40% dell'intero export farmaceutico nazionale con centri di ricerca all'avanguardia nel panorama europeo come l'Istituto Spallanzani.

Roma, 17 set. - Due corsi formativi, 4 letture magistrali, 6 sessioni tematiche arricchite da 19 relazioni, con la partecipazione di 52 esperti tra moderatori, relatori e discussant, oltre ai rappresentanti delle istituzioni. Sono numeri sostanziosi quelli messi in campo dalla Societa' Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) nel suo evento autunnale 'Napule e'... pediatria preventiva e sociale', in programma in live streaming sulla piattaforma digitale Health Polis, iDea Congress dal 18 al 20 settembre.

"'Napule e'... Pediatria Preventiva e Sociale' e' il secondo evento che la SIPPS nel corso di ogni anno promuove da tempo. Il DNA della Societa' e' proprio quello di realizzare documenti scientifici, guide pratiche e consensus che poi vengono diffusi e implementati tra gli iscritti.

Roma, 17 set. - L'immunoterapia diventa personalizzata per combattere il mesotelioma pleurico, il cancro che colpisce la sottile membrana che riveste la pleura e che e' associato all'esposizione, professionale o ambientale, all'amianto. La nuova frontiera e' rappresentata dall'immunoterapia a base di cellule dendritiche: queste ultime sono ricavate con un prelievo di sangue dal paziente, vengono elaborate in laboratorio attraverso una complessa procedura, addestrate a stimolare la risposta immunitaria e poi reinserite nel corpo del malato. Ogni paziente riceve una dose "su misura" di cellule dendritiche stimolate in laboratorio. Per sperimentare il nuovo approccio, parte uno studio europeo che vede, come unico centro italiano coinvolto, la Clinica Oncologica dell'Universita' Politecnica delle Marche - Ospedali Riuniti di Ancona.

Roma, 17 set. - "Su quasi 10mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 181 casi - di questi 131 sono a Roma - e due decessi. Il valore RT e' a 0.54, una valutazione di bassa diffusione". E' quanto afferma l'assessore regionale alla Sanita', Alessio D'Amato.

"Nella Asl Roma 1 sono 50 i casi nelle ultime 24h e di questi sei sono casi di rientro, quattro con link dalla Sardegna, uno dalla Puglia e uno dalla Romania. Ventidue sono i casi con link familiare o contatto di un caso gia' noto e isolato- spiega D'Amato- Nella Asl Roma 2 sono 76 i casi e tra questi quattordici i casi di rientro, uno con link dalla Sardegna, quattro dal Bangladesh, due dall'Ecuador, uno dall'Egitto, uno dall'Inghilterra e nove con link alla comunita' del Peru'.

Roma, 17 set. - Si e' svolto il tavolo tecnico presso la Direzione regionale Salute che ha esaminato il documento relativo al test rapido per l'identificazione dell'antigene del virus SARS CoV-2. A seguito del tavolo verra' emanata una direttiva per procedere all'abilitazione al test rapido antigenico delle strutture sanitarie private autorizzate all'esercizio per l'attivita' di diagnostica di laboratorio con settori specializzati per microbiologia virologia e immunologia nel rigoroso rispetto delle procedure di contenimento, del corretto utilizzo dei dpi, e nella garanzia di percorsi separati, sul modello di quanto gia' accade per i test sierologici.

Verranno indicate nel documento le metodiche, che sono quelle validate dall'Istituto Spallanzani, e che si stanno utilizzando presso gli Aeroporti di Roma.

Roma, 17 set. - In relazione a notizie pubblicate, "la direzione generale della Asl Roma 3 sottolinea come "le dichiarazioni contenute nell'articolo formulate dal direttore sanitario della Azienda Dott.ssa Simona Amato siano corrette ed espongano la situazione reale per quando riguarda l'Ospedale Grassi di Ostia. La lettura 'in negativo' che ne da' l'articolista de Il Tempo tuttavia offre al lettore una visione parziale e distorta della realta'. Che sostanzialmente e' positiva. La struttura ospedaliera dispone di un numero adeguato di posti letto di terapia intensiva e l'implementazione annunciata avverra' progressivamente nei prossimi mesi. La sub intensiva e' gia' attiva per quanto riguarda il numero di letti ed e' sotto il coordinamento del Pronto Soccorso e come da normativa regionale e' gia' prontaáad andare a incrementare il numero dei posti letti di terapia intensiva ove fosse necessario.

Roma, 17 set. - Livelli elevati di troponina, un enzima proteico associato alla contrazione muscolare miocardica, rappresentano un fattore di rischio per la mortalita' e lo sviluppo di complicanze cardiovascolari e non (embolia polmonare ad esempio) nei pazienti ospedalizzati per COVID-19.

"La troponina cardiaca- spiega Maurizio Volterrani Direttore del Dip Scienze Cardiologiche e Respiratorie dell'IRCCS San Raffaele di Roma- sono solitamente campanelli d'allarme per la diagnosi di un infarto del miocardio: di norma si rilevano concentrazioni assenti o basse nel sangue, tuttavia in seguito a un infarto i livelli salgono repentinamente, e maggiore e' il danno cardiaco, piu' e' elevata la quantita' dell'enzima.

Roma, 16 set. - Si informano gli Iscritti che sul portale dell'OMCeO di Roma e' possibile scaricare a questo LINK la App dell'Ordine denominata "AMOROMA", acronimo di App Mio Ordine Roma, disponibile anche sugli store Google e Apple.

"Siamo molto soddisfatti di questa App - ha dichiarato il Presidente dell'Ordine, Antonio Magi - ormai e' uno strumento imprescindibile di lavoro e mi auguro che i colleghi la scarichino e la utilizzino considerate le diverse funzionalita' al suo interno. Se impiegata bene credo che possa renderci la vita piu' semplice. Penso ad esempio alla facilita' di pagamento della tassa annuale o alla possibilita' di iscriversi ad un corso Ecm o ancora alla creazione e gestione della propria Pec".

Roma, 16 set. - In applicazione delle disposizioni in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, l'accesso alla sede dell'Ordine deve essere contingentato. E' possibile recarsi presso la sede ordinistica unicamente previo appuntamento telefonico allo 06-4417121 e solo qualora non sia possibile espletare la prestazione telematicamente.

Lo Sportello Polifunzionale telefonico e' attivo dal lunedi' al venerdi' dalle 9 alle 13 e il martedi' e giovedi' dalle 15 alle 17.

(Red)

Roma, 16 set. - "Di fronte alla nuova ondata di contagi da Covid-19 la priorita' deve essere quella di non lasciare mai piu' medici e odontoiatri senza mascherine e altri dispositivi di protezione". È quanto chiede Filippo Anelli, presidente della Fnomceo e dell'Ordine dei medici di Bari.

"Abbiamo ottenuto che la legge di conversione del decreto Cura Italia prevedesse che i dispositivi di protezione individuale fossero forniti in via prioritaria ai medici, compresi quelli con rapporto convenzionale- continua- Ora, per supportare anche i liberi professionisti, come Federazione nazionale degli Ordini dei medici abbiamo firmato un accordo con la Protezione Civile per attivare un canale dedicato d'acquisto a prezzo calmierato".

Roma, 16 set. - "Vogliamo dimostrare che l'Europa non lascia gli Stati da soli nell'ambito della sanita' pubblica: per questo, nel 2021 chiedero' di organizzare un vertice globale sul tema in Italia". Lo annuncia la presidente della Commissione Ursula von der Leyen, durante il discorso sullo Stato dell'Unione al Parlamento europeo.

"Vogliamo aumentare i finanziamenti di Eu4Health: potenziare l'agenzia europea dei medicinali, istituire un'agenzia per la ricerca e lo sviluppo biomedico avanzato, e infine discutere la questione delle competenze in materia sanitaria", ha detto von der Leyen.

SPERANZA: ITALIA AL CENTRO DEL PROSSIMO GLOBAL HEALTH SUMMIT - "L'Italia ospitera' il prossimo Global Health Summit.

(DIRE) Roma, 16 set. - "Tamponi dai medici di medicina generale? È evidente che si tratta di una situazione che non puo' realizzarsi. Basterebbe andare a vedere la dotazione di personale e strumentale per le postazioni nate per questo, cioe' i drive-in, per rendersi conto di come non sia fattibile fare tamponi negli studi dei medici di medicina generale che, per chi non lo sapesse, nella maggior parte dei casi sono appartamenti ad uso civile abitazione". Cosi' Cristina Patrizi, responsabile area convenzionata SMI-Lazio, interpellata sul tema dall'agenzia Dire.

"Gli studi per lo piu' sono comuni appartamenti, magari al primo piano di un condominio- ha proseguito Patrizi- dove e' impensabile stabilire un percorso di entrate e uscite che devono necessariamente essere diversificate, non perche' lo diciamo noi, ma perche' per fortuna, anche in questo gran caos del Covid-19, qualche linea guida esiste su questo.

Roma, 16 set. - "Considerato quanto si ammalano i bambini nel periodo autunno/inverno c'e' il rischio concreto che il numero di tamponi richiesti per la ricerca del Covid diventi esageratamente rilevante. In alcune regioni, tra cui la Toscana, come rete di pediatri abbiamo proposto di cercare di adottare dei criteri piu' restrittivi, magari legati alla combinazione di piu' sintomi, per decidere quali bambini sottoporre al tampone e quali no, perche' piuttosto che provocare delle attese molto lunghe e' meglio restringere un po' la cerchia di coloro che vengono indagati". A dirlo e' Rino Agostiniani, vicepresidente della Societa' italiana di pediatria (Sip), preoccupato dallo scenario che potremmo trovarci davanti da qui a poche settimane.

Roma, 16 set. - "Le Linee di Indirizzo sulla valutazione del processo di sanificazione per il controllo delle Infezioni Correlate all'Assistenza (ICA) sono ufficialmente Buone pratiche del Sistema Nazionale Linee Guida dell'Istituto Superiore di Sanita'. Sul portale del Sistema Nazionale Linee Guida (SNLG) e' stato pubblicatoáil documento 'Linee di indirizzo sulla valutazione del processo di sanificazione ambientale nelle strutture ospedaliere e territoriali per il controllo delle infezioni correlate all'assistenza (ICA)' come buona pratica clinico-assistenziale. Queste linee di indirizzo sono state redatte da un gruppo di lavoro multidisciplinare coordinato dall'Associazione Nazionale dei Medici di Direzione Ospedaliera, condivise e sottoscritte dalle principali Societa' scientifiche ed Associazioni della Sanita' italiana e pubblicate nella piattaforma online del SNLG a cura dell'Associazione Scientifica Professionisti Sanitari Assicurativi Forensi PSAF.

Roma, 16 set. - "Oggi nel Lazio si registrano 165 casi di questi 86 sono a Roma e zero decessi. Partita da oggi presso l'aeroporto di Fiumicino la sperimentazione su due voli Roma-Milano 'Covid Free', iniziativa in comune tra AdR, Alitalia e la Regione Lazio". Cosi' in una nota l'assessore alla Sanita' della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

"Nella Asl Roma 1 sono 31 i casi nelle ultime 24h e di questi undici sono casi di rientro, tre con link dalla Sardegna, quattro con link alla comunita' del Peru', uno dalla Costa D'Avorio, uno dall'Austria, uno dalla Romania e uno dalla Calabria.

Roma, 16 set. - La giunta regionale del Lazio ha approvato la delibera che, recependo quanto disposto dalla Conferenza delle Regioni, provvede al riconoscimento della quota spettante al Lazio in ordine al rinnovo contrattuale del personale dipendente della sanita' privata. La delibera si muove all'interno del perimetro del fondo sanitario regionale e riconosce il 50% degli oneri incrementali del personale dipendente sostenuto dalla sanita' privata accreditata. Prevede inoltre che l'integrazione e' disposta in via straordinaria nelle more dell'adeguamento delle tariffe a livello nazionale e con procedure certificate.

"Nel Lazio stiamo parlando di decine di migliaia di lavoratrici e lavoratori e a livello nazionale di centinaia di migliaia.