Roma, 30 lug. - È stato firmato in attuazione delle disposizioni emanate nel Decreto Rilancio, in materia di concorsi nella Pubblica Amministrazione il Protocollo d'Intesa tra l'Azienda Sanitaria Locale Roma 3 e la Guardia di Finanza (Centro Reclutamento - Reparto Concorsi - Ufficio Sanitario con sede a Roma, Lido di Ostia). L'accordo e' stato fortemente sostenuto dalla Regione Lazio e garantisce un'immediata riposta del sistema sanitario locale alla necessita' da parte del Centro di Reclutamento di riprendere le attivita' concorsuali pubbliche per gli arruolamenti del personale e quelle interne per gli avanzamenti di carriera.

La Asl Roma 3 d'accordo con la GdF ha predisposto le linee guida dettate dall'emergenza Covid-19 da adottare nei confronti dei partecipanti e di tutti i collaboratori impegnati, al fine di garantire loro la tutela della salute.

Roma, 30 lug. - Sono state presentate al Policlinico Tor Vergata, alla presenza dell'assessore regionale alla Sanita', Alessio D'Amato le iniziative sulla salute mentale nel ciclo della vita, dalla eta' prenatale alla eta' geriatrica e che prevedono la apertura di 4 posti letto, assegnati alla UOC di Psichiatria e Psicologia Clinica diretta dal Prof. Siracusano e della Neuropsichiatria Infantile, dedicati alle donne nel periodo del peripartum ed agli adolescenti in fase di transizione con disturbi psicopatologici nella fascia di eta' 16-18 anni.

"Con l'uscita dal commissariamento dobbiamo lavorare per rimettere al centro il tema della Salute mentale- ha commentato l'assessore D'Amato- Pochi giorni fa abbiamo inaugurato al Policlinico Umberto I il nuovo reparto di Neuropsichiatria Infantile, un'esperienza unica nel nostro Paese e sulla quale crediamo molto.

Roma, 29 lug. - Si informano gli Iscritti che sul portale dell'OMCeO di Roma e' possibile scaricare a questo LINK la App dell'Ordine denominata "AMOROMA", acronimo di App Mio Ordine Roma, disponibile anche sugli store Google e Apple.

"Siamo molto soddisfatti di questa App - ha dichiarato il Presidente dell'Ordine, Antonio Magi - ormai e' uno strumento imprescindibile di lavoro e mi auguro che i colleghi la scarichino e la utilizzino considerate le diverse funzionalita' al suo interno. Se impiegata bene credo che possa renderci la vita piu' semplice. Penso ad esempio alla facilita' di pagamento della tassa annuale o alla possibilita' di iscriversi ad un corso Ecm o ancora alla creazione e gestione della propria Pec".

Roma, 29 lug. - Un'interrogazione parlamentare per chiedere al ministro della Salute "se non ritenga di dover tempestivamente predisporre le necessarie iniziative di competenza affinche' i medici di famiglia possano prescrivere direttamente i farmaci per il diabete e le patologie respiratorie per i pazienti ad essi assegnati". A presentarla, ieri, in Commissione Affari Sociali alla Camera, i deputati Vito De Filippo, Lisa Noja, Michela Rostan di Italia Viva.

Oggi l'iniziativa incassa l'endorsement della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (FNOMCeO). "Nella situazione attuale, che e' sostanzialmente di convivenza con il coronavirus, e nell'eventualita' di una seconda ondata di Covid-19, dobbiamo prestare un'attenzione particolare ai pazienti anziani e cronici, che non devono essere costretti a spostamenti inutili ne' tantomeno messi a rischio di interrompere le terapie- spiega il presidente Filippo Anelli- È quindi fondamentale facilitare l'accesso ai nuovi antidiabetici, ai farmaci per la broncopneumopatia cronica ostruttiva e, in generale, a tutti quei medicinali attualmente vincolati a prescrizione specialistica limitativa e piano terapeutico per i quali sia stata ampiamente dimostrata l'efficacia unitamente alla sicurezza".

Roma, 29 lug. - L'Ente previdenziale di medici e odontoiatri ha pagato i primi 8.649 Bonus Enpam Plus. Si tratta di un indennizzo, interamente liquidato con risorse proprie, che l'Enpam ha introdotto per venire incontro soprattutto a giovani neo-libero professionisti, pensionati e iscritti non in regola con i contributi, che erano rimasti esclusi dalla prima versione del Bonus Enpam da 1.000 euro al mese per tre mesi. L'esborso complessivo e' stato pari a 16.459.069 euro lordi, con i quali sono state saldate tutte e tre le mensilita' a cui avevano diritto i richiedenti, con pagamenti da un massimo di tremila euro a cifre inferiori, a seconda del livello di contribuzione dell'iscritto che ne ha fatto richiesta.

Roma, 29 lug. - "Nel pieno dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, quando l'Italia e' stata investita dal virus e si conosceva ancora troppo poco del patogeno, il ministero della Salute ha deciso nei primi giorni di aprile di far partire un bando per progetti di ricerca finalizzati all'acquisizione di conoscenza sui problemi, le misure cliniche e di sanita' pubblica per contenere la diffusione del SARS-CoV-2. In questi giorni si sono concluse le procedure di selezione del bando e sono stati stanziati dei fondi per la ricerca corrente degli IRCCS: 7 milioni di euro con cui sono stati finanziati 10 progetti, tra i 91 presentati.

Roma, 29 lug. - È stato presentato oggi il Rapporto sull'uso dei farmaci durante l'epidemia COVID-19, realizzato grazie ai dati elaborati dall'Osservatorio Nazionale sull'Impiego dei Medicinali (OsMed) dell'Agenzia Italiana del Farmaco. La fa sapere in una nota l'Agenzia Italiana del Farmaco.

Oltre al Direttore Generale dell'AIFA Nicola Magrini, che ha aperto i lavori, sono intervenuti la Presidente della Commissione Tecnico Scientifica dell'Agenzia Patrizia Popoli, il Presidente dell'Istituto Superiore di Sanita' Silvio Brusaferro, il Presidente del Consiglio Superiore di Sanita' Franco Locatelli, il Presidente dell'INMI Spallanzani Giuseppe Ippolito e il Direttore Generale della Direzione Prevenzione del Ministero della Salute Gianni Rezza.

Roma, 29 lug. - "E' bene controllare tutti i provenienti dai paesi in cui l'epidemia e' in fase acuta, ma urge intensificare anche gli accordi bilaterali". E' quanto affermato dall'associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) Comunita' del mondo arabo in Italia (Co-mai) e dall'Unione Medica Euro Mediterranea (Umem) che presentano le loro statistiche riguardo il Coronavirus nel mondo e in Italia "grazie alla collaborazione dei nostri rappresentanti in 72 paesi e le numerose ricerche e studi internazionali con esperti in materia".

"Il 40% dei contagiati nel mondo sono d'importazione- afferma nella nota Amsi- persone provenienti da paesi in cui l'epidemia e' in Fase Acuta e l'85% dei contagiati sono concentrati in circa 10 paesi.

Roma, 29 lug. - "Oggi registriamo 34 casi e zero decessi. Di questi, 16 sono casi di importazione: 8 casi di nazionalita' del Bangladesh, tre dalla Spagna, due dalla Romania, due dall'India e uno dall'Afghanistan. Tre i casi per screening in fase di pre-ospedalizzazzione ospedaliera". Lo fa sapere in una nota l'assessore alla Sanita' della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

"Hanno preso il via questa mattina- spiega l'assessore- i test presso il Terminal dei bus a Tiburtina e i passeggeri del primo arrivo dalla Romania sono tutti negativi alla sieroprevalenza.

Sono previsti per questa settimana circa 500 arrivi e le operazioni saranno garantite presso lo scalo anche nelle ore notturne e nei fine settimana quando sono previsti il maggior numero di arrivi.

Roma, 29 lug. - Mentre i Ssr erano impegnati a fronteggiare l'emergenza covid, cosa succedeva al resto dell'attivita' assistenziale ospedaliera? Nel Lazio, come evidenzia dall'assessore alla Salute, Alessio D'Amato, "il sistema non si e' mai fermato", ma alcune differenze sono comunque state rilevate attraverso un progetto, attivato nel Lazio e in altre regioni, che ha monitorato alcuni indicatori di ricorso all'ospedale (MIMICO), basato sui sistemi informativi regionali del Pronto Soccorso (PS) e delle dimissioni ospedaliere (SDO).

Gli indicatori selezionati descrivono tre categorie di fenomeni: eventi acuti con accesso in pronto soccorso, eventi acuti con ricovero ospedaliero e chirurgia elettiva.

Nel Lazio, in particolare, si e' osservata nel primo trimestre del 2020 una riduzione degli accessi totali al PS rispetto alla media dei due anni precedenti.

Roma, 29 lug. - "La Regione Lazio ha autorizzato le procedure concorsuali per il conferimento di 41 incarichi di Direttore di Struttura complessa (UOC). I nuovi primari saranno presto operativi cosi' da poter definire le linee operative ed organizzative delle rispettive strutture. I bandi delle procedure autorizzate saranno ora pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana". Lo ha annunciato in una nota l'assessore alla sanita' e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Nello specifico i 41 nuovi primari saranno cosi' distribuiti: - Asl Roma 1 autorizzati 5 primari: un primario per la UOC di Urologia, 1 per Anestesia, 1 per Chirurgia, 1 per Patologia clinica e 1 per Chirurgia plastica.

Roma, 29 lug. - Individuata una nuova sindrome del neurosviluppo causata dalla mutazione di un gene denominato Mapk1 e riscontrata a oggi in soli 7 bambini nel mondo. La patologia fa parte delle RASopatie, un gruppo di malattie rare di origine genetica caratterizzate da un quadro clinico che include bassa statura, dismorfismi facciali, deficit cognitivo variabile, un ampio spettro di difetti cardiaci, anomalie a carico dell'apparato scheletrico e anche una predisposizione all'insorgenza di neoplasie in eta' pediatrica. La scoperta, effettuata da clinici e ricercatori dell'ospedale pediatrico Bambino Gesu', dell'Istituto Superiore di Sanita' e di altri centri europei e statunitensi, e' stata pubblicata sulla rivista scientifica American Journal of Human Genetics.

Roma, 28 lug. - "Potenziare fortemente l'attivita' sia di medicina generale che specialistica, per seguire i malati cronici, quindi aumentando il numero di ore della specialistica ambulatoriale e investendo in strutture e attrezzature per continuare a monitorare i pazienti sul territorio". Per Antonio Magi, presidente dell'Ordine dei Medici della provincia di Roma, sono queste le priorita' su cui si dovrebbe intervenire in sanita' con le risorse del Recovery Fund. Infatti, ha spiegato Magi intervenuto a Radio Rock, "il Covid ci ha fatto vedere cosa serve, ovvero mettere in rete i medici ospedalieri e del territorio affinche' parlino tra loro, evitando ove possibile il ricovero".

Roma, 28 lug. - Si invitano tutti coloro che non hanno ancora provveduto a comunicare la propria PEC - cioe' il proprio domicilio digitale - ad adempiere a tale obbligo di legge. A tale proposito, si fa presente che il Governo con il recente D.L. 16 luglio 2020 n. 76, recante "Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale" ha stabilito che in nel caso di violazione di tale obbligo da parte di un proprio iscritto, l'Ordine di appartenenza e' tenuto a comminare "la sanzione della sospensione dal relativo albo o elenco fino alla comunicazione dello stesso domicilio" Pertanto, si sollecitano tutti gli Iscritti che ancora non hanno provveduto, a comunicare tempestivamente all'Ordine la propria PEC per evitare che l'Ordine stesso, in ottemperanza alla suddetta disposizione governativa, debba procedere con la dichiarazione di sospensione dall'Albo.

Roma, 28 lug. - Ranieri Guerra, Assistant Director-General for Strategic Initiatives dell'OMS, ha chiuso, ieri sera, l'evento online "Covid-19: gli effetti della pandemia, dell'isolamento sociale e del lockdown sulla salute mentale degli italiani", moderato dall'Onorevole Beatrice Lorenzin e organizzato dal Centro Studi Americani in partnership con Edra.

"A oggi siamo a 16milioni e mezzo di casi registrati e 700mila morti classificati nel mondo (sicuramente sottostimati). Le soluzioni per l'Italia, dove lo studio della patologia e' stato particolarmente dettagliato e ha accompagnato le operazioni di contenimento e controllo, sono state innovative, complesse e articolate, sia per la gestione della patologia in se', sia per quanto riguarda la sociopatologia inevitabilmente collegata con le rigide misure di controllo, quarantena e isolamento, con la sospensione delle relazioni sociali, scolastiche e comunitarie, che hanno pero´ permesso di mettere in sicurezza il capitale umano del Paese, con gli eccellenti risultati di contenimento che si continuano ad osservare", ha detto Guerra.

Roma, 28 lug. - È l'Italia il Paese dell'Unione europea dove si muore di piu' di epatite virale, con la Sardegna che e' la regione con il maggior numero di decessi.

Con 33 morti ogni milione di abitanti, il nostro Paese ha questo triste primato, davanti a Lettonia (31) e Austria (19).

Ad evidenziarlo, e' un report pubblicato da Eurostat in occasione della giornata mondiale dell'epatite, che spiega che nell'Unione europea ci sono stati circa 5.500 morti per epatite virale nel 2017.

Tornando all'Italia, come detto la Sardegna e' la regione che conta piu' vittime per milione di abitanti (53), seguita da Puglia (51), Basilicata e Campania (49), Calabria (42) e Sicilia (40).

Roma, 28 lug. - La Giornata Mondiale delle Epatiti, promossa dall'Oms per il 28 luglio, riporta sotto la luce dei riflettori questi virus, ben conosciuti da oltre 30 anni e potenzialmente curabili, dopo mesi in cui l'attenzione e' stata inevitabilmente rivolta alla Covid-19, lasciando indietro terapie, prevenzione e diagnostica di tante altre patologie che affliggono milioni di pazienti fragili. Per affrontare il tema delle Epatiti, e' stata organizzata da Aristea una Tavola Rotonda online, con il contributo non condizionato di Gilead Sciences, dal titolo "HBV e HCV. Quale ruolo potra' ricoprire l'Italia? Tra cronaca, attualita' e aggiornamento, ipotesi e aspettative concrete di politica sanitaria e ricerca medico scientifica", e ha riunito rappresentanti di istituzioni, societa' scientifiche, specialisti, associazioni dei pazienti, mondo dell'impresa.

Roma, 28 lug. - Per la prima volta in Europa e' stato effettuato un avanzatissimo e rivoluzionario trattamento radioterapico che segue il movimento del tumore durante la respirazione e permette di irradiare in maniera precisa e mirata senza colpire i tessuti sani su un uomo di 85 anni, affetto da una neoplasia polmonare, presso l'ospedale Molinette di Torino.

La Radioterapia dell'ospedale Molinette della Citta' della Salute di Torino (diretta dal professor Umberto Ricardi), e' il primo Centro in Europa ad avvalersi di una sofisticata tecnologia di ultima generazione per il "tracking" respiratorio, che consente di monitorare il movimento del tumore durante il trattamento radioterapico e di adattare di conseguenza i fasci di irradiazione.

Roma, 28 lug. - "Nel 2021 e' prevedibile che per la prima volta in Italia si scenda sotto i 400 mila nati, un dato che l'Istat nelle sue peggiori previsioni ipotizzava accadere solo dopo il 2030. Credo invece che ci arriveremo gia' nell'anno prossimo".

Parte da qui Rino Agostiniani, vicepresidente della Societa' italiana di Pediatria (Sip), che commenta alla Dire la critica condizione della natalita' in Italia.

Nello Stivale, infatti, anche "rispetto all'anno scorso, stiamo procedendo sempre verso la stessa direzione: dal baby boom al baby flop", gli fa eco Fabio Mosca, presidente della Societa' italiana di neonatologia (Sin), che sul recente Rapporto Istat aggiunge: "Non e' un caso che in Italia ci siano 170 over 65 ogni 100 bambini under14.

Roma, 28 lug. - "Oggi registriamo 10 casi e un decesso. Di questi, 6 sono casi di importazione: 2 casi di nazionalita' del Bangladesh, un caso da Spagna, un caso da Turchia, un caso da Romania e uno da Santo Domingo. Due casi sono per screening in fase di pre-ospedalizzazzione. Ad oggi i casi di importazione nel Lazio sono provenienti da ben 26 Paesi diversi". E' quanto afferma l'Assessore alla Sanita' della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

"Da domani- aggiunge D'Amato- inizieranno i test su base volontaria presso il terminal bus a Tiburtina. E' pronta l'ordinanza. Nella Asl Roma 1 un caso nelle ultime 24h e riguarda una donna di rientro dalla Romania.

Roma, 28 lug. - Nel Lazio migliorano le cure, diminuiscono le diseguaglianze di accesso a livello geografico e diminuisce la mortalita' evitabile (circa 960 decessi in meno per infarto).

Durante la fase di Lockdown l'assistenza nel Lazio non si e' fermata (effettuati 44 trapianti), a fronte di una riduzione degli accessi al pronto soccorso e all'ospedale per condizioni cliniche meno gravi, e' aumentata l'offerta di interventi per il tumore alla mammella e sono diminuiti i parti cesarei. Sono alcuni dei dati che emergono da P.Re.Val.E. 2020, il programma regionale di Valutazione del Esiti degli interventi sanitari nel Lazio presentati dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dall'Assessore alla Sanita', Alessio D'Amato, dal Direttore del Dipartimento di Epidemiologia del Lazio, Marina Davoli e dal Direttore della Direzione Regionale Salute e Integrazione Socio-Sanitaria, Renato Botti.