Roma, 29 lug. - L'Ente previdenziale di medici e odontoiatri ha pagato i primi 8.649 Bonus Enpam Plus. Si tratta di un indennizzo, interamente liquidato con risorse proprie, che l'Enpam ha introdotto per venire incontro soprattutto a giovani neo-libero professionisti, pensionati e iscritti non in regola con i contributi, che erano rimasti esclusi dalla prima versione del Bonus Enpam da 1.000 euro al mese per tre mesi. L'esborso complessivo e' stato pari a 16.459.069 euro lordi, con i quali sono state saldate tutte e tre le mensilita' a cui avevano diritto i richiedenti, con pagamenti da un massimo di tremila euro a cifre inferiori, a seconda del livello di contribuzione dell'iscritto che ne ha fatto richiesta.

Le domande complessivamente giunte per il Bonus Enpam Plus sono state finora 12.123. Di queste, oltre alle citate 8.649 gia' pagate, ce ne sono 631 gia' in regola per una prossima liquidazione. Altre 1.192 verranno sbloccate appena risulteranno regolarizzate le posizioni contributive pregresse. Sulle restanti domande sono in corso approfondimenti per valutare la loro ammissibilita'.

(Comunicati)

Content Original Link:

http://direnl.dire.it/odm/anno/2020/luglio/29/?news=N02