Roma, 15 apr. - La Corte Europea dei diritti dell'uomo afferma che l'obbligo di vaccinazione deciso dallo Stato, al fine di tutelare la salute collettiva, non e' una violazione della Convenzione europea dei diritti dell'uomo. La sentenza e' arrivata a fronte del ricorso contro la Repubblica Ceca di alcuni genitori non vax che si erano rifiutati di vaccinare i propri figli ed erano stati sanzionati con una multa di 110 euro ed ai bambini era stato interdetto l'accesso alla scuola. I concorrenti avevano impugnato i provvedimenti, ritenendo leso il diritto a rifiutare cure mediche, anche per i possibili effetti collaterali dei vaccini.
Il ricorso dei genitori viene respinto dalla Corte europea, ritenendo utile perseguire il fine legittimo della tutela della salute pubblica.

Per consultare la sentenza della Corte Europea cliccare qui: https://www1.ordinemediciroma.it/images/URP/Corte_Europea_e_vaccini_IT.pdf

(Red)

Content Original Link:

http://direnl.dire.it/odm/anno/2021/aprile/15/?news=C02