Roma, 12 mag. - "Il nucleo di valutazione investimenti in edilizia sanitaria ha approvato il progetto di fattibilità, su cui si stava lavorando da mesi, per l'ampliamento del Pronto soccorso dell'Azienda ospedaliera San Camillo di ulteriori 1.000 mq sopraelevati. L'investimento previsto è di circa 4 milioni di euro. L'azienda ospedaliera era al lavoro da tempo su questa progettualità che migliorerà gli spazi dell'area di emergenza-urgenza sia nei confronti degli operatori che dei pazienti. Inoltre, nel piano di finanziamento è stata programmata anche la fornitura ed installazione della PET-CT per un importo dell'intervento pari a 3,1 milioni di euro. Questi investimenti superiori a 7 milioni di euro serviranno a potenziare l'Azienda ospedaliera San Camillo come DEA di II livello di Roma.
Desidero ringraziare tutta la comunità professionale del San Camillo per lo straordinario impegno che ogni giorno viene profuso con grande professionalità al servizio dei cittadini". Lo dichiara l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

(Red)

Content Original Link:

http://direnl.dire.it/odm/anno/2022/maggio/12/?news=N08