Roma, 22 giu. - La Giunta del Lazio ha approvato la delibera per l'approvazione del Piano decennale in materia di investimenti in edilizia sanitaria ex Art. 20 (Terza fase) per un importo complessivo di 97.845.976 euro. "La delibera riveste particolare importanza- ha dichiarato l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato- Questi interventi, pari a circa 53 mln di euro, sono destinati a cambiare il volto della sanità romana.

Monitoreremo ora sulla velocità di tutti i passaggi burocratici e progettuali affinché questa programmazione degli investimenti sia resa operativa il prima possibile".

Gli interventi previsti sono di tipo edile ed impiantistico ed è previsto l'acquisto di nuove attrezzature e tecnologie.

Nello specifico gli interventi riguardano la Asl Roma 2 (stanziamento di 9,4 milioni di euro) per la realizzazione di una RSA presso l'Istituto Romano San Michele. Presso l'ospedale San Giovanni Addolorata (stanziamento di 11,8 milioni di euro) per nuovo servizio di diagnostica di medicina nucleare. Presso l'ospedale San Camillo di Roma (stanziamento da 3,2 milioni di euro) per interventi di ampliamento del pronto soccorso del padiglione Piastra. Nelle province, nella Asl Roma 4 a Civitavecchia (stanziamento da 8,4 milioni di euro) per la radioterapia dell'ospedale San Paolo.

Nel Piano approvati anche circa 30 milioni per l'acquisto di nuove tecnologie e nello specifico 24,5 milioni di euro per il Centro di Protonterapia presso l'IFO - Regina Elena di Roma e 3,1 milioni di euro per la nuova PET presso il padiglione Antonini dell'ospedale San Camillo di Roma.

(Red)

Content Original Link:

http://direnl.dire.it/odm/anno/2022/giugno/22/?news=N07