Roma, 24 nov. - Il 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, vedrà svolgersi presso l'Ospedale dei Castelli un evento speciale: sarà lanciato il Portale www.conteinrete.it e inaugurata la mostra d'arte "Pensavo Fosse Amore". Molti gli interventi istituzionali attesi. Concerto dell'Ensemble Le Muse per raccontare Antonio Vivaldi maestro di musica di giovani donne presso il Pio Ospedale della Pietà.

Alle 17.30 presso l'Aula Convegni dell'Ospedale dei Castelli si terrà l'incontro di presentazione del Portale www.conteinrete.it, passaggio importante del progetto omonimo "Con Te - in rete - Contro la Violenza", ideato dalla Procura della Repubblica di Velletri in collaborazione Asl Roma 6 e finanziato dalla Regione Lazio.

Il Portale si configura come notevole punto d'incontro dei servizi offerti dalla Procura della Repubblica di Velletri, dalla Asl Roma 6 e dagli altri attori territoriali, cui si potrà rivolgere per informazioni e supporto chiunque si trovi in situazioni di conflitto riconducibili a violenza. Ulteriore scopo sarà anche quello di elaborare e fornire un report aggiornato con la fotografia territoriale del fenomeno. Tra gli interventi previsti: Cristiano Camponi Direttore Generale Asl Roma 6, Giancarlo Amato Procuratore della Repubblica di Velletri, Alessio D'Amato Assessore alla Sanità Regione Lazio, Roberto Corsi Direttore Sanitario Asl Roma 6, On Bruno Astorre e On Marco Silvestroni Senatori della Repubblica.

Alle 18.30 invece presso la Hall OdC sarà inaugurata la mostra d'arte collettiva Pensavo Fosse Amore che attraverso 18 artisti pone l'arte come baluardo contro la violenza e, nello specifico, contro la violenza sulle donne. Interverrà il Sindaco di Ariccia Gianluca Staccoli. Moderano Paola Capoleva direttrice ff Integrazione Socio Sanitaria e Welfare di Comunità, Cristina Lozzi e Luisa De Marco, coordinatrici team operativo della Procura. Gli artisti in esposizione: Veronica Aquino, Anna Maria Batignani, Beate Bennewitz, Antonella Brugnoli, Daniela Caporro, Alessandra Cerini, Patrizia Claps, Roberta Conti, Rossana Cosci, Andrea Deesy, Carla Lombardi, Antonia Lo Rillo, Loretta Meliffi, Corina Proietti, Cristoforo Russo, Lillo Sauto, Diego Stella, Anna Rita Tullio.

Dalle ore 19 la mostra d'arte sarà accompagnata dal Concerto Vivaldi, le stagioni, le donne a cura dell'Ensemble Le Muse che eseguirà, da "Il Cimento dell'armonia e dell'invenzione Opera 8", "Le Quattro Stagioni". Una voce narrante s'interporrà ai quattro movimenti raccontando la vicenda del Prete Rosso, che nel '700 insegnò musica alle giovani rifugiate presso l'Ospedale della Pietà. Violino solista Lisa Green; Direttore e Clavicembalo Laura Simionato con Patrizia De Carlo e Valentina Cellitti al violino; Silvia Andracchio alla viola; Zsuzsanna Krasznai al violoncello; Paola Pongelli al contrabbasso. L'Ensemble si riunisce in questa occasione per la prima volta dopo la pandemia. I due momenti dedicati all'arte riflettono sul triste tema della violenza di genere, liberando nelle forme artistiche, fra le più alte, la denuncia del fenomeno sociale. Per guardare oltre la violenza ed il sopruso.

La Mostra Pensavo fosse amore sarà visitabile al pubblico dal 25 novembre al 3 dicembre presso la hall dell'Ospedale dei Castelli, l'aula magna dell'Ospedale di Frascati e presso le zone ingresso dei nosocomi di Velletri e Anzio.

L'evento sarà trasmesso in diretta facebook sulla pagina Asl Roma 6.

(Red)

Content Original Link:

http://direnl.dire.it/odm/anno/2022/novembre/24/?news=N07