La FNOMCeO con Comuniczione n. 58 del 3 Marzo 2022 ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute 0004638-03/03/2022-SEGGEN-MDS-P- “Avvio della dematerializzazione delle ricette mediche per la prescrizione di farmaci non a carico del Servizio Sanitario Nazionale (D.M. 30 dicembre 2020)” invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Per consultare la Circolare del Ministero della Salute cliccare qui.

La FNOMCeO con Comuniczione n. 57 del 3 Marzo 2022 ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute 15502-P-02.03.22-DGPRE- “Aggiornamento Circolare del Ministero della Salute n. 3566 del 18 gennaio 2022 recante idoneità all’attività sportiva agonistica in atleti non professionisti guariti dal Covid-19 positivi” invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Per consultare la Circolare del Ministero della salute cliccare qui.

Nei giorni 1 e 2 aprile 2022, l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Pesaro-Urbino, con la collaborazione della Fondazione Scoliosi Italia Onlus, organizza presso l’hotel Flaminio a Pesaro un importante e interessante congresso sulla patologia della Colonna vertebrale.

Direttore scientifico e principale Relatore dell’evento sarà il Prof. Marco Brayda-Bruno, Responsabile Chirurgia vertebrale e scoliosi IRCSS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano. E’ uno dei primi convegni a livello nazionale, con finalità sociali, dedicato alla scoliosi e al mal di schiena, che Pesaro ospita per promuovere in particolare la prevenzione in età evolutiva con l’individuazione precoce delle asimmetrie del tronco o deviazioni deformanti, spesso invalidanti in età adulta anziana, per la giusta informazione in età scolare e adulta sulle corrette posture, per la diminuzione di assenze dal posto di lavoro e per contribuire alla diminuzione delle spese a carico del Servizio Sanitario Nazionale. 

Modalità e Quota d’iscrizione 

Per le iscrizioni che perverranno alla segreteria Intercontact entro il 18 marzo 2022:

•€ 50,00 (IVA inclusa) per tutti i partecipanti

•€ 20,00 (IVA inclusa) per gli Studenti in Scienze Motorie, Medicina Fisioterapia e per gli insegnanti 

Per le iscrizioni che perverranno alla segreteria Intercontact dopo il 18 marzo 2022:

•€ 90,00 (IVA inclusa) per tutti i partecipanti

•€ 30,00 (IVA inclusa) per gli Studenti in Scienze Motorie, Medicina Fisioterapia e per gli insegnanti 

La quota di iscrizione dovrà essere versata presso: Intercontact S.r.l. - Banca Intesa San Paolo (Agenzia Corso IX Settembre)

IBAN: IT88R0306913304100000063595

Inviare la contabile di avvenuto bonifico alla segreteria organizzativa Intercontact, unitamente alla alla scheda di iscrizione compilata.

Nella causale del bonifico vi preghiamo di specificare il Nome e Cognome del partecipante. 

In allegato il programma dell’evento e la scheda di iscrizione da inviare ad Intercontact via fax allo 0721.26773 - oppure per e-mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - oppure iscrizione on-line al sito www.intercontact-pesaro.it (sezione congressi e corsi ECM) unitamente alla fotocopia del bonifico bancario. 

PROGRAMMA CONGRESSO

SCHEDA ISCRIZIONE

La FNOMCeO con Comuniczione n. 56 del 2 Marzo 2022 ha trasmesso la Relazione all'audizione tenuta il 1 Marzo 2022 presso la Commissione Affari sociali della Camera dei deputati su: “indagine conoscitiva in materia di "distribuzione diretta" dei farmaci per il tramite delle strutture sanitarie pubbliche e di "distribuzione per conto" per il tramite delle farmacie convenzionate con il Servizio sanitario nazionale e attuazione dell'articolo 8 del decreto-legge n. 347 del 2001 (legge n. 405 del 200)”, invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Per consultare la Relazione cliccare qui.

La FNOMCEO con la Comunicazione n. 52 del 23 Febbraio 2022 ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute 13824-22/02/2022-DGPRE-DGPRE-P recante “Indicazione di utilizzo del vaccino anti COVID-19 Nuvaxovid (Novavax) nei soggetti di età pari o superiore a 18 anni” invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Per consultare la Circolare del Ministero della Salute cliccare qui.

Corrado Bibbolino per la Asl Roma 1, Giuseppina Maturani per la Asl Roma 3, Monica Moriconi per la Asl Roma 2 sono i nuovi delegati per la Sanita' presso le Aziende Sanitarie Locali di Roma, nominati dal sindaco Roberto Gualtieri. I delegati sono chiamati a svolgere funzioni di verifica e contribuiscono alla definizione dei piani programmatici sanitari per conto del Sindaco di Roma. Hanno il compito di rapportarsi con i direttori delle Asl e con i rappresentanti dei Municipi, oltre ad occuparsi delle Conferenze Sanitarie Locali.
La nomina dei tre delegati del sindaco per le tre Asl potrà rimettere rapidamente al lavoro le Conferenze Sanitarie Locali che rappresentano.

"Aver incaricato un medico come Corrado Bibbolino , presidente della commissione ordinistica per l’area radiologica alla Asl Roma1 - commenta con soddisfazione Antonio Magi, presidente dell'OMCeO Roma, insieme a due persone di grande esperienza come Pina Maturani e Monica Moriconi nelle altre Asl è un segnale positivo che va nella direzione di riannodare insieme ai medici, ai cittadini e agli altri operatori i fili che tengono insieme ospedale e territorio,sociale e sanitario , politica e società civile" "L’Ordine dei Medici capitolino - sottolinea Magi - proprio per il suo mandato istituzionale non può che apprezzare ogni gesto in questo senso, per ridare slancio e sinergie al sistema sanitario in ogni sua espressione, superando i sacrifici personali e le troppe criticità dell'emergenza pandemica."

La FNOMCEO con la Comunicazione n. 48 del 21 Febbraio 2022 ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute 0013209-20/02/2022-DGPRE-DGPRE-P recante “indicazioni sulla somministrazione della dose di richiamo (booster) nei soggetti con marcata compromissione della risposta immunitaria che hanno già ricevuto una dose addizionale a completamento del ciclo vaccinale primario nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19” invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Per consultare la Circolare del Ministero della Salute cliccare qui.

Per consultare la nota congiunta di Ministero della Salute, CSS, AIFA e ISS cliccare qui.

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del MEF che ridefinisce per il 2022 le scadenze dell’invio, da parte dei sanitari obbligati, dei dati delle fatture emesse o stornate al Sistema Tessera Sanitaria.

Il decreto del MEF del 2 febbraio 2022 accoglie la richiesta dell’Agenzia delle Entrate di rinviare la periodicità mensile della trasmissione delle spese sanitarie al Sistema TS, e si affianca alla proroga all’8 febbraio 2022 relativa all’invio degli oneri relativi al secondo semestre del 2021.

Viene di conseguenza rinviato anche il periodo per l’esercizio, da parte del contribuente, dell’opposizione all’inserimento dei dati delle spese sanitarie nel modello 730 precompilato 2022. La finestra si aprirà il 16 febbraio e ci sarà tempo fino al 15 marzo.

Queste sono le nuove scadenze:

  • Entro il 30 settembre 2022  l’invio delle fatture incassate o stornate nel primo semestre 2022.
  • Entro il 31 gennaio 2023 l’invio delle fatture incassate o stornate nel secondo semestre 2022.

Dal 1° gennaio 2023 l’invio dei dati dovrebbe diventare mensile, entro il mese successivo a quello di incasso della fattura, salvo ovviamente nuova proroga.

Per consultare il testo del Decreto del MeF pubblicato in Gazzetta Ufficiale cliccare qui.

Cari colleghi,
il decreto-legge 172 del 26 novembre 2021 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 26/11/2021 (entrato in vigore il 27/11/2021) dispone l'obbligo per gli esercenti le professioni sanitarie della vaccinazione anti-SARS – COV-2 e, a partire dal 15 dicembre 2021, della somministrazione della terza dose di richiamo successiva al ciclo vaccinale primario.

Il decreto stabilisce che la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo), attraverso la Piattaforma nazionale digital green certificate debba verificare e trasmettere ai relativi Omceo provinciali i nomi degli iscritti non in regola con il ciclo vaccinale pena sospensione dall’albo.

Il Decreto inoltre prevede che nel caso in cui la Piattaforma nazionale digital green certificate indichi la mancata effettuazione della vaccinazione (anche con riferimento alla dose di richiamo) l'Ordine provinciale inviti l'iscritto a produrre la documentazione comprovante: “l’effettuazione della vaccinazione, l'attestazione relativa all'omissione o al differimento della stessa, ovvero la presentazione della richiesta di vaccinazione da eseguirsi comunque entro il termine non superiore a venti giorni dalla ricezione dell'invito, ovvero l’insussistenza dei presupposti per l'obbligo vaccinale”.

Si rende noto che l’Ordine provinciale, qualora si accertasse da parte della FNOMCeO il mancato adempimento dell'obbligo vaccinale - anche con riguardo alla dose di richiamo, è costretto a norma di legge ad adottare l'atto di accertamento dell'inadempimento dell'obbligo vaccinale che può determinare l'immediata sospensione dall'esercizio delle professioni sanitarie ed è annotata nel relativo Albo professionale.

La sospensione è efficace fino alla comunicazione da parte dell’iscritto dell'avvenuta vaccinazione a seguito della quale l'Ordine provvederà alla immediata revoca della sospensione.

Si invitano quindi i colleghi che ancora non l'abbiano fatto a mettersi in regola, salvo diversa scelta personale, per evitare di incorrere nella sospensione attualmente prevista dalle norme di legge.

Il Ministero della Salute ha dato notizia della ricostituzione dell’organo CCEPS, che decide, oltre al resto, sui ricorsi dei professionisti sanitari contro le sanzioni disciplinari irrogate dagli Ordini provinciali.

I membri sono stati nominati con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri e resteranno in carica per 4 anni.

Si tratta di un provvedimento particolarmente atteso visto che la precedente Commissione era decaduta nel 2020.

Per consultare il Decreto contenente le varie nomine cliccare qui.

La Commissione Nazionale per la Formazione Continua nella giornata del 14 Dicembre ha deliberato:

  1. Ai fini del recupero del debito formativo pregresso relativo ai trienni 2014-2016 e 2017-2019 è consentito ai professionisti sanitari di effettuare sul portale Co.Ge.A.P.S. lo spostamento dei crediti acquisiti tramite la partecipazione ad eventi con “data fine evento” al 31 dicembre 2021 entro il 30 giugno 2022. Restano fermi eventuali limiti previsti da specifiche disposizioni normative vigenti.
  2. Per i professionisti che non si sono avvalsi per il recupero del debito formativo relativo al triennio 2014- 2016 della facoltà di cui al par. 3.7 del Manuale sulla formazione continua del professionista sanitario, il Co.Ge.A.P.S. procede d’ufficio a trasferire i crediti utili al raggiungimento della certificabilità nel triennio 2014-2016, esclusivamente nel caso in cui per il triennio 2017-2019 i professionisti interessati abbiano conseguito crediti in eccedenza rispetto a quelli necessari all’assolvimento dell’obbligo formativo individuale del triennio 2017-2019.
  3. Per i professionisti che hanno compiuto il settantesimo anno d’età il Co.Ge.A.P.S. riconosce in modo automatico l’esenzione di cui alla lettera o) del par. 4. del Manuale sulla formazione continua del professionista sanitario. Rimane fermo l’obbligo del singolo professionista di comunicare l’esercizio non saltuario dell’attività professionale tramite il portale Co.Ge.A.P.S, essendo in tal caso soggetto all’obbligo formativo ECM. Tale comunicazione equivale a rinuncia dell’esenzione.
  4. La segnalazione di partecipazioni non trasmesse dai Provider e ancora mancanti sul portarle Co.Ge.A.P.S. può essere effettuato, dai professionisti sanitari, solo una volta decorso il termine di 90 giorni dalla data di fine evento pianificata dal Provider. Il riconoscimento dei crediti ECM per partecipazioni mancanti, segnalate manualmente dai professionisti sul portale Co.Ge.A.P.S., è comunque subordinato all’autorizzazione da parte dell’ente accreditante, ai sensi del par. 1.13 del Manuale sulla formazione continua del professionista sanitario.

Per consultare la Delibera della Commissione Nazionale per la Formazione Continua cliccare qui.

E' stato pubblicato nell'edizione n. 116 del 14 Dicembre 2021  del BUR della Regione Lazio l'Avviso n. 2470 del 13 Dicembre 2021, avente ad oggetto: "Approvazione graduatorie definitive riferite alla provincia di Roma per i MEDICI SPECIALISTI e ODONTOIATRI, validità anno 2022, come definite dal Comitato Zonale di Roma e Provincia, in sede di riunione del 30 novembre 2021, sulla base dei criteri di cui all'art. 19 A.C.N. 31.03.2020 e s.m.i."

Per consultare l'Avviso e le relative Graduatorie cliccare qui.

Si informano gli iscritti che l'Ordine ha ottenuto riscontro da parte del COGEAPS dell’avvenuta importazione dei crediti ECM derivanti dall’attività di tutoraggio prevista per il tirocinio pratico-valutativo per l'accesso alla prova dell'esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione di Medico-Chirurgo (Decreto 29.10.2001 n. 445 del MIUR) relativamente agli anni 2017 e 2018.

Con l'occasione si ricorda che ai sensi della Determina della CNFC del 17/07/2013 per tale periodo sono stati riconosciuti n. 4 crediti ECM per ogni mese di attività prestata. I crediti così acquisiti, calcolati unitamente ai crediti ottenuti per docenza/pubblicazioni scientifiche/ricerche, non possono eccedere il 60% del monte crediti triennale al netto degli esoneri, delle esenzioni e delle riduzioni di cui ai paragrafi 1, 2 e 7 della determina in questione.

I dati inviati dall’Ordine al COGEAPS sono stati prodotti dalle Università presso le quali sono assegnati i tutor. Eventuali incongruenze riscontrate dagli interessati dovranno essere segnalate all'Ordine e per conoscenza all'Università interessata.

Per quanto riguarda gli anni 2019 e 2020, in virtù della nuova normativa riportata nel Manuale sulla formazione continua del Professionista Sanitario, che prevede una diversa modalità di calcolo ai fini ECM dell’attività prestata (1 credito ECM ogni 15 ore), l'Ordine sta procedendo ad una rielaborazione dei dati acquisiti, al termine della quale procederà all'invio massivo al COGEAPS dandone adeguata informativa agli interessati.