Si informano gli iscritti che il Tribunale Civile di Roma ha disposto la revisione dell’Albo dei CTU ai sensi dell’art. 18 disp. att. cod. proc. civ.


L’Ordine ha immediatamente avviato una proficua interlocuzione con il Tribunale per ottenere una proroga dei termini inizialmente stabiliti per detta revisione, tenuto conto del particolare momento legato all’emergenza che ha interessato il Paese e con la finalità di individuare idonee soluzioni che agevolassero gli iscritti per ottemperare a quanto richiesto. Alla luce delle motivazioni condivise e della consolidata e proficua collaborazione istituzionale con il Tribunale di Roma, che si ringrazia pubblicamente nella persona del Presidente del Comitato per la vigilanza sull’Albo dei CTU del Tribunale Civile di Roma, Dott.ssa Emilia Fargnoli, tale proroga è stata accordata.


L’Ordine ha quindi implementato apposita procedura online, al fine di acquisire le disponibilità (o non) ad assumere incarichi peritali, come consulente tecnico d’ufficio per i circa 2000 nominativi forniti dal Tribunale stesso.


Tale manifestazione di volontà dovrà essere effettuata tramite la procedura online utilizzando il presente LINK entro e non oltre il 22 giugno 2020, con avvertimento che la mancata risposta entro il predetto termine, comporterà la cancellazione d’ufficio dall’Albo dei CTU del Tribunale di Roma.


Oltre al presente avviso pubblico, ai diretti interessati è stato inviato formale interpello via PEC o RACCOMANDATA A/R (prot. 28877/2020) per ottemperare a quanto richiesto. Considerate le importanti implicazioni, si suggerisce di prestare la massima attenzione nell’effettuazione di quanto richiesto.


Si comunica infine che lo Sportello Polifunzionale telefonico dell’Ordine (tel. 06/86.35.70.03) è a disposizione per eventuali chiarimenti.