Si riporta la sentenza del Tribunale di Pavia - Sezione Lavoro numero 139/2022 che ha stabilito che la mancata comunicazione da parte del medico dell'esito positivo del tampone Covid-19 costituisce giusta causa di licenziamento, trattandosi di un comportamento che pone in serio pericolo la salute e che mina il rapporto fiduciario con il datore di lavoro.

Per consultare la sentenza cliccare qui.