I liberi professionisti hanno risposto all’appello del Presidente dell’Ordine dei Medici di Roma, Dott. Antonio Magi, rendendosi disponibili ad erogare gratuitamente presso i propri ambulatori i vaccini antinfluenzali. Il Servizio è reso disponibile per tutti coloro che non rientrano nelle categorie a rischio, alle quali è riconosciuto il diritto alla gratuità del vaccino da parte del SSN.

Affinché i cittadini possano avvalersi del Servizio, sarà sufficiente individuare nell’elenco annesso lo Studio medico più opportuno alle proprie esigenze per vicinanza e orario. Il paziente, previo appuntamento telefonico diretto con la Struttura, dovrà presentarsi presso lo Studio medico portando con sé la dose di vaccino acquistata preventivamente in farmacia.

Vi ricordiamo che il Servizio di erogazione è gratuito, anche se effettuato in Strutture private.

Roma, 28 set. - "Non ho la percezione che la situazione nel Lazio sia fuori controllo". Cosi' il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, parlando all'agenzia Dire sui tanti casi di Covid-19 nel Lazio che hanno portato Walter Ricciardi, consigliere del ministro Roberto Speranza, a dire che in questa regione e in Campania "si sta perdendo il controllo".

"Sicuramente la situazione e' da monitorare in maniera molto seria, come in tutte le regioni italiane perche' il virus gira in tutto il Paese e non e' che e' focalizzato o localizzato in determinate regioni- ha puntualizzato Magi- Magari in alcune di queste si fanno piu' tamponi e quindi si intercettano i positivi asintomatici, anche se dobbiamo intercettare anche quei sintomatici che molto spesso possono sfuggire ai tamponi. Quindi direi che l'Italia deve stare molto attenta, il Lazio e la Campania adesso hanno numeri un po' piu' elevati rispetto al passato ma l'importante e' tenere sotto controllo e monitorare".

20200928 MagiIntervista

Ordinanza del Presidente della Regione Lazio con oggetto "Misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell'art. 32, comma 3, della Legge 23 Dicembre 1979, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica".

 

ORDINANZA

Roma, 9 set. - "Se dovesse presentarsi una nuova situazione di emergenza, spero che questa volta siano gia' pronti e disponibili i dispositivi di protezione individuale per tutti i medici". A dirlo e' il presidente dell'Ordine dei Medici di Roma, Antonio Magi, nel corso di un'intervista rilasciata all'agenzia Dire.

"Il governo deve vigilare su questo- sottolinea Magi- per evitare che i medici, che hanno anche un'eta' media alta, vadano incontro a rischi seri". Ricorda quindi il presidente dell'Omceo Roma: "Abbiamo gia' avuto centinaia di morti tra i medici e gli infermieri, e numerosi ammalati tra gli operatori sanitari. Il Covid-19 non ha fatto sconti e molto spesso ha lasciato segni anche di natura psicologica. Non vogliamo che questo si ripeta".

Magi rinnova quindi un appello anche ai cittadini: "E' fondamentale essere responsabili e rispettare sempre quelle norme che ormai conosciamo a memoria: mascherine, distanziamento e lavaggio frequente delle mani. Una seconda ondata metterebbe nuovamente a rischio anche tanti professionisti della salute.

Cerchiamo di stare attenti, proteggiamoci con le mascherine e vacciniamoci contro l'imminente influenza".

(Cds/ Dire)

Ordinanza del Presidente della Regione Lazio con oggetto "Misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell'art. 32, comma 3, della Legge 23 Dicembre 1979, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica".

 

ORDINANZA