Di seguito il comunicato dell'Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri che ieri sera ha dedicato la riunione del Consiglio direttivo, la prima dopo la pausa estiva, al ricordo delle due colleghe uccise nei giorni scorsi a Bari e a Bergamo: Paola Labriola ed Eleonora Cantamessa.

Di seguito il comunicato dell'Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri sul tema dell'assicurazione professionale per i camici bianchi, alla luce dell'emendamento del Governo che ha proposto un rinvio della data inizialmente prevista al 13 agosto prossimo per l'entrata in vigore.

"Anche se il provvedimento deve ancora completare il suo iter parlamentare, prendiamo atto dell'attenzione e della sensibilità dimostrata dall'Esecutivo su questo delicato tema", commenta il presidente, Roberto Lala, che nei giorni scorsi si era rivolto direttamente al Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin per unirsi alla richiesta di uno slittamento della data e per proporre alcuni correttivi allo strumento assicurativo che l'Ordine capitolino ritiene indispensabili.

In allegato il comunicato dell'Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri sul tema dell'assicurazione professionale per i camici bianchi. "E' inderogabile mettere un punto fermo e trovare una soluzione reale ed equilibrata a un problema che non è più sopportabile per i medici. Altrimenti si bloccherà tutto il sistema", afferma il presidente, Roberto Lala.

Di seguito il comunicato dell'Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri in merito alla drastica riduzione delle viste fiscali decisa dall'INPS per il 2013: da 900.mila a 100mila. Il presidente Roberto Lala si è rivolto al presidente della FNOMECO, Amedeo Bianco, per chiedere l'intervento della Federazione in tutte  le sedi opportune al fine di tutelare i circa 1.000 medici fiscali a rischio di perdita del lavoro. Inoltre, vengono espressi dubbi circa la possibilità di ottenere reali  vantaggi economici da tale riduzione.

 

comunicato omceo su tagli visite fiscali.pdf

In allegato il comunicato dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri, con le dichiarazioni del presidente Roberto Lala, in merito all’aggressione subita ieri nella Capitale dal personale di un'ambulanza del 118 accorsa nel quartiere di San Basilio dopo una lite tra automobilisti che ha causato un morto e un ferito.
 

Sono anni che denunciamo in tutte le sedi la crescente aggressività nei confronti dei medici e del personale infermieristico, nei pronto soccorso come nei reparti di degenza”, ricorda Lala. “Adesso si è arrivati ad aggredire anche gli equipaggi delle ambulanze che tentano di salvare delle vite: professionisti che non fanno mai distinzione tra i feriti che si trovano a soccorrere, anche se tra loro c’è qualcuno che ha commesso reati. E’ assurdo, è inaccettabile. Non succede nemmeno nelle zone di guerra, dove ambulanze e barellieri sono rispettati dai combattenti”. 

comunicato.pdf

LALA: "TROVATI I CAPRI ESPIATORI MA LA RESPONSABILITÀ Ė DEL SISTEMA". Occorre un dibattito nazionale per rivedere le norme a tutela del detenuto-paziente.

 

Una sentenza che lascia più che perplessi: questo il primo commento di Roberto Lala, Presidente dell'Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri, alla sentenza del processo per la morte di Stefano Cucchi...continua

In data odierna è stato diffuso il comunicato dell'Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri in merito alle recenti sentenze della Corte d'Appello della Capitale con cui è stato riconosciuto il diritto al rimborso degli anni di specializzazione dei camici bianchi.

 

 

comunicato

 

Promosso dall'Ordine, siglato da Fimmg, Snami, Smi e Intesa Sindacale , PROTOCOLLO DI INTESA TRA MEDICI E POLIZIA LOCALE: NON PIÚ DI 60 EURO PER IL RILASCIO DEI CERTIFICATI AGLI AGENTI.

 

Agevolerà l'iter burocratico e il contenimento dei costi per il porto d'armi in servizio..

 

 

comunicato

Di seguito il comunicato sull'incontro tra Roberto Lala, presidente dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri il Governatore del Lazio Nicola Zingaretti.

  

Comunicato OMCeO Roma su incontro con zingaretti.pdf

Di seguito il comunicato dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri in merito alle attese dei pazienti con codici gialli e verdi nei pronto soccorso della Capitale, attese che recentemente un’associazione di consumatori ha denunciato come pretestuose e finalizzate a far desistere questi stessi pazienti dal recarsi negli ospedali.

 

comunicato omceo roma su attese nei pronto soccorso.pdf

Di seguito il comunicato sul nuovo incontro tra Roberto Lala, presidente dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri, e Leonardo Frisani, procuratore aggiunto della Capitale: insieme hanno esaminato la vicenda che nei mesi scorsi ha visto oltre quaranta operatori dell’Ospedale Sandro Pertini, tra medici e infermieri, raggiunti da una raffica indiscriminata di avvisi di garanzia dopo il decesso di un paziente.

lala_frisani.pdf

Di seguito il comunicato dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri sulla situazione dei presìdi dedicati alla salute mentale nel Lazio. Qui, come in altre regioni commissariate, l’aumentata richiesta di cure non ha corrisposto a un incremento del personale, ostacolando quindi a possibilità di dare risposte tempestive e adeguate a tutti.

 L’apposita Commissione dell’Ordine capitolino rileva che i Centri di Salute Mentale si sono depauperati di personale, sia per pensionamenti sia per la ridistribuzione su altri servizi. La crescente carenza di organico ha lasciato sguarniti in particolare i fronti della prevenzione e delle psicoterapie, con effetti negativi in segmenti delicati come i disturbi correlati all’invecchiamento della popolazione, l’aiuto alle donne durante i cicli della loro vita e nelle psicosi post-partum, le problematiche sociali e l’aumento del rischio di suicidi, la doppia diagnosi su malattie mentali e tossicodipendenze, i disturbi del comportamento alimentare.

 Secondo la coordinatrice della Commissione, Rosa Maria Scalise,  “Rischiamo di tornare indietro e di trasformarci in dispensatori solo di farmaci, invece di poter curare con tutti gli strumenti che abbiamo e con personale adeguato. Così non è possibile erogare prevenzione e salute”.

 

comunicato omceo roma su psichiatria nel lazio.pdf

Di seguito il comunicato sulla convenzione stipulata tra l’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri e la Consulcesi, una delle maggiori associazioni a livello europeo di tutela e difesa dei diritti dei professionisti sanitari, per l’assistenza legale e la formazione ECM dei camici bianchi capitolini.

Secondo il presidente dell’Ordine, Roberto Lala, “questo accordo porterà notevoli vantaggi e ulteriori garanzie ai nostri iscritti, che potranno svolgere la loro attività professionale con sempre maggiore serenità”.

 

In particolare, la convenzione permetterà di accedere al “Pronto Soccorso Legale” specializzato dell’Associazione, di richiedere il parere gratuito degli avvocati e di garantirsi assistenza in sede di giudizio, civile e penale, in caso di accuse di malpractice, rivendicazioni di diritti e richieste di rimborso. Consentirà anche di aderire alle cause collettive in corso per il recupero sia delle borse di studio previste dalle norme europee per gli anni di scuola di specialità, ma non erogate dallo Stato italiano, sia dei versamenti dei contributi previdenziali e di differenze retributive sino a 30 mila euro l’anno, anch’essi non riconosciuti, per i medici iscritti negli a.a. 1994-2006. In più, rende possibile la consultazione di uno degli archivi più completi di sentenze relative al mondo sanitario.  

Infine, garantirà l’accesso ai corsi di formazione tramite FAD, la formazione a distanza. 

 

Convenzione 

 

testo comunicato

Di seguito il comunicato dell'Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri sulla campagna elettorale in corso. “Da parte nostra c’è completa disponibilità a offrire il nostro apporto di esperienza e di effettiva conoscenza della situazione, tanto generale quanto specifica nel territorio regionale e di Roma Capitale. Al contempo – sottolinea Roberto Lala, presidente dell’Ordine - valuteremo con attenzione ogni proposta indirizzata a superare l’emergenza nel settore della sanità, esprimendo il nostro parere. Ma è fondamentale che ci sia ascolto non soltanto in questa fase di ricerca del consenso elettorale bensì anche dopo, quando gli eletti entreranno nelle loro funzioni”

 

A tale proposito l’Ordine – che conta oltre 41mila iscritti – sottolinea come in passato non sia stato possibile, di fatto, avviare un costante e costruttivo confronto con le varie amministrazioni locali, finalizzato a un percorso condiviso di analisi e di programmazione della sanità nel Lazio e nell’area metropolitana di Roma.

 

comunicato omceo roma su elezioni.pdf