SI AVVISANO I NEOSCRITTI DEL 2021 CHE, PER UN ERRORE TECNICO, LA RICHIESTA DELLA QUOTA ANNUALE DELLA PRIMA ISCRIZIONE RIDOTTA PER L'ANNO 2021 PERVENUTA A MEZZO PEC IN DATA 24 GIUGNO 2022, RIPORTA L'IMPORTO DI € 150,00 INVECE DI € 89,31.

SI CHIEDE, PERTANTO, DI NON TENERNE CONTO DELLA SUDDETTA RICHIESTA.

 

VERRA' INVIATO UN NUOVO AVVISO PAGOPA CON L'IMPORTO CORRETTO.

GLI ISCRITTI CHE AVESSERO ERRONEAMENTE PAGATO, SARANNO RIMBORSATI DELLA PARTE IN ECCEDENZA.

La Commissione nazionale per la formazione continua, nel corso della riunione del 8 giugno 2022, ha approvato la delibera avente per oggetto la modifica di alcune parti del Manuale sulla Formazione Continua del professionista sanitario che entrano già in vigore per questo triennio formativo che si concluderà il 31 dicembre 2022.  

Le parti del Manuale che sono state modificate sono le seguenti:

  1. Paragrafo 3.1. "Attività formative non erogate da provider"; 
  2. Paragrafo 3 .2.1 "Pubblicazioni scientifiche"; 
  3. Paragrafo 3.3. "Tutoraggio individuale"; 
  4. Paragrafo 3.5. "Autoformazione".

Per consultare la Delibera della CNFC cliccare qui.

 

Regolamento recante: “Accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti tra il Ministero della salute, i medici ambulatoriali, specialisti e generici, e le altre professionalità sanitarie (biologi, chimici, psicologi) operanti negli ambulatori direttamente gestiti dal Ministero della salute per l'assistenza sanitaria e medico-legale al personale navigante, marittimo e dell'aviazione civile (triennio 2016-2018)”.

Per consultare la Comunicazione da parte della Fnomceo cliccare qui

Per consultare la Comunicazione Ministero della Salute cliccare qui

Per consultare la modulistica Domanda inclusione elenco sostituti cliccare qui

Per consultare la modulistica Titoli e criteri valutazione  cliccare qui

Per consultare la modulistica Domanda inclusione graduatoria cliccare qui

Per consultare la modulistica Dichiarazione sostitutiva atto notorio cliccare qui

Per consultare la modulistica Autocertificazione informativa cliccare qui

Si riporta la sentenza del Tribunale di Pavia - Sezione Lavoro numero 139/2022 che ha stabilito che la mancata comunicazione da parte del medico dell'esito positivo del tampone Covid-19 costituisce giusta causa di licenziamento, trattandosi di un comportamento che pone in serio pericolo la salute e che mina il rapporto fiduciario con il datore di lavoro.

Per consultare la sentenza cliccare qui.

La FNOMCeO con Comunicazione n. 120 del 9 Giugno ha segnalato per opportuna conoscenza che l’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 22/E (All.n.1) dello scorso 23 maggio è intervenuta sul tema della violazione degli obblighi di comunicazione al Sistema Tessera Sanitaria di cui all’art. 3, comma 5-bis, del D.lgs. n. 175/2014.

In particolare, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che gli iscritti all’Albo dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri devono inviare al sistema TS i dati relativi alle prestazioni sanitarie erogate nei confronti delle persone fisiche, in modo da renderli disponibili per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata. Inoltre, gli iscritti dovranno rispettare:

  • entro il 30 settembre 2022 l’invio al sistema TS delle spese sanitarie relative al 1°semestre 2022;
  • entro il 31 gennaio 2023 l’invio al sistema TS delle spese sanitarie relative al 2°semestre 2022;
  • entro la fine del mese successivo l’invio al sistema TS delle spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2023.

Ciò detto, la Risoluzione n.22/E – Articolo 3, comma 5-bis, del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, nell’esaminare la portata del sistema sanzionatorio inerente alla tematica in esame, prevede che: in caso di omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati oggetto di invio al Sistema TS occorra applicare la sanzione di euro 100 per ogni comunicazione, con un massimo di euro 50.000; in caso di trasmissione tardiva ma entro 60 giorni dalla scadenza la sanzione venga ridotta a un terzo con un massimo di euro 20.000; nel caso di errata comunicazione dei dati la sanzione non va applicata se entro i 5 giorni successivi alla scadenza vengono trasmessi i dati corretti (ovvero, qualora l’anomalia venga segnalata dall’Agenzia delle Entrate, entro i cinque successivi a detta segnalazione).

La suddetta norma prevede, altresì, la disapplicazione dell’istituto del “cumulo giuridico” previsto dall’articolo 12 del D.lgs. n. 472/1997. Nello specifico la fattispecie affrontata dalla Risoluzione afferisce alla corretta interpretazione del termine “comunicazione” quando la norma dispone che “si applica la sanzione di euro 100 per ogni comunicazione”, ovvero se occorra fare riferimento: al singolo documento di spesa contenuto in ciascuna comunicazione; al singolo file delle spese mediche inviato a tessera sanitaria; alle spese per ciascun codice fiscale inserito nel file; ad altro. In altri termini, l’Agenzia delle Entrate precisa che il concetto di “comunicazione” contenuto nella norma in questione va inteso con riferimento a ogni singolo documento di spesa omesso ovvero inviato errato o tardivamente al Sistema TS, a nulla rilevando il mezzo di trasmissione (uno o plurimi file), o il numero i soggetti cui i documenti si riferiscono. Pertanto, la sanzione di 100 euro si applica su ogni singolo documento di spesa fino a un massimo di 50 mila euro.

Per consultare la Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate cliccare qui.

E' stata pubblicata nel BURL n. 48 del 7 Giugno 2022 la Determinazione n. G07025 del 31 Maggio 2022 recante:"Bando per la copertura delle zone carenti di assistenza primaria (a ciclo di scelta) rilevate nell'anno 2022, aisensi dell'Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale".

Per scaricare la Determinazione e prendere visione del relativo Bando cliccare qui.

La FNOMCeO con Comunicazione n. 118 del 1 Giugno ha segnalato per opportuna conoscenza che sulla Gazzetta Ufficiale n. 123 del 27-5- 2022 è stato pubblicato il comunicato indicato in oggetto (all. n. 1) con cui si informa, che il Ministero dell’università e della ricerca ha stabilito con decreto n. 909 del 27 maggio 2022 che la prova nazionale per l’ammissione dei medici alle Scuole di specializzazione di area sanitaria per l’anno accademico 2021/2022 si svolgerà martedì 26 luglio 2022, e che la data di inizio delle attività didattiche per coloro che saranno ammessi alle scuole di specializzazione è fissata nel 1° novembre 2022.

Dunque, al suddetto concorso possono partecipare tutti i candidati che si laureano in Medicina e Chirurgia in tempo utile per la partecipazione alla prova d’esame, ovvero entro venerdì 15 luglio 2022.

Occorre, inoltre, precisare che con successivo provvedimento integrativo del bando saranno indicati i posti disponibili per ciascuna scuola di specializzazione attivata.

Il testo del bando e i relativi allegati sono consultabili sul sito www.mur.gov.it e sul sito www.universitaly.it.

Per consultare il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale cliccare qui.

La FNOMCeO con Comunicazione n. 117 del 30 Maggio ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute 22586-27/05/2022-DGISAN-MDS-P recante “Indicazioni sull’uso delle piante e delle loro parti negli integratori alimentari per garantire la sicurezza e tutela dei cittadini" invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Per consultare la Circolare del Ministero cliccare qui.

La FNOMCeO con Comunicazione n. 115 del 30 Maggio ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute 26837-25/05/2022-DGPRE-DGPRE-P recante “Casi di vaiolo delle scimmie. Aggiornamento sulla situazione epidemiologica e indicazioni per la segnalazione, il tracciamento dei contatti e la gestione dei casi” invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Per consultare la Circolare del Ministero cliccare qui.

 

 

La FNOMCeO con Comunicazione n. 111 del 25 Maggio ha trasmesso il Decreto 27 aprile 2022 recante “Modifica del decreto 23 dicembre 2021, concernente il Piano voucher fase due, per interventi di sostegno alla domanda di connettività delle micro, piccole e medie imprese”.

Per consultare il testo del Decreto pubblicato In Gazzetta Ufficiale cliccare qui.

La FNOMCeO con Comunicazione n. 110 del 25 Maggio ha trasmesso la Circolare del Ministero della Salute 26456-23/05/2022-DGPRE-DGPRE-P recante “Casi di epatite acuta a eziologia sconosciuta in età pediatrica. Aggiornamento sulla situazione epidemiologica, sulle definizioni di caso e sulla sorveglianza”   invitando gli Ordini, nell’ambito della propria competenza territoriale, a darne la massima diffusione in considerazione della rilevanza della fattispecie trattata.

Per consultare la Circolare Ministeriale cliccare qui.

Per scaricare la:"SCHEDA DI SEGNALAZIONE EPATITE PEDIATRICA AD EZIOLOGIA IGNOTA" cliccare qui.

E' stata pubblicata nel BURL n. 44 del 24 Maggio 2022 la Determinazione n. G06246 del 19 Maggio 2022 recante:"Avviso per la copertura delle zone carenti straordinarie di Pediatria libera scelta anno 2022, ai sensi dell'art. 32 dell'AIR recepito con DGR 800/2006, con le procedure per le assegnazioni di incarichi disposte dall'ACN per la disciplina dei rapporti con i medici pediatri di libera scelta".

Per consultare la Determinazione ed il relativo Avviso cliccare qui.

E' stata pubblicata nel BURL n. 44 del 24 Maggio 2022 la Deliberazione della Giunta Regionale e degli Assessori della Regione Lazio n. 293 del 17 Maggio 2022 recante:"Modifica della D.G.R. n. 761/2019. Approvazione della nuova disciplina delle attribuzioni, della composizione e del funzionamento del Comitato Tecnico Scientifico per la Formazione specifica in Medicina Generale della Regione Lazio."

Per consultare la Deliberazione cliccare qui.

 

Dopo il via libera dalla Conferenza Stato-Regioni arriva la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale degli accordi collettivi nazionali 2016-2018 dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta che erano stati sottoscritti dai sindacati e la Sisac lo scorso gennaio.

ACN MMG

ACN PEDIATRI