L’Ordine dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri di Roma (OMCeO) ha predisposto sul proprio sito web uno specifico modulo per l'accredito on line alla lista prioritaria della vaccinazione anti Covid19 di tutti i medici e gli odontoiatri di libera professione che operano o risiedono nel comune e nella provincia di Roma.

E’ un'iniziativa che fa seguito alla disponibilità della Regione Lazio a includere tutti i libero professionisti, gli odontoiatri, gli specializzandi, comunque operanti come medici nel Lazio e precedentemente esclusi dalle liste di vaccinazione prioritaria”, precisa il presidente dell'Ordine, Antonio Magi. “A tal fine da oggi abbiamo predisposto sul nostro portale web un’apposita area dove tutti i professionisti potranno aderire inserendo i dati che ci consentiranno di trasferire alla Regione l'elenco dei richiedenti. Sarò poi la stessa Regione che convocherà chi ha aderito – chiarisce Magi - comunicando data e ora della vaccinazione, compresa quella della seconda dose di richiamo. Ho segnalato anche agli altri Ordini provinciali del Lazio questa nuova opportunità così da consentire l’adesione sull’intero territorio regionale”.

Potranno aderire all’iniziativa dell’Ordine della Capitale anche i medici e gli odontoiatri residenti in altre parti d'Italia purché svolgano la propria attività sul territorio di Roma e provincia.

COMUNICATO STAMPA

LINK PER PRENOTAZIONE VACCINAZIONE

E' stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 319 del 24 Dicembre 2020 la Legge 18 dicembre 2020, n. 176 - Conversione in legge, con modificazioni,del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, recante ulteriori misure urgenti in materiadi tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza,connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19.

La FNOMCeO attravervo una comunicazione a tutti i Presidenti dei vari Ordini provinciali ha individuato le disposizioni di maggiore interesse per la professione medica ed odontoiatrica e per gli Ordini territoriali, così come illustrate nel Dossier dei Servizi e degli Uffici del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati.

Per visualizzare la comunicazione della FNOMCeO cliccare qui.

Si avvisa che entro il 31.12.2020 gli iscritti aventi diritto alla riduzione della tassa annuale 2021 come disposto dal Regolamento in materia, dovranno presentare apposita istanza accedendo alla propria Area riservata, cliccando il pulsante Pagamenti-Richiesta riduzione tassa – indicando nel form quale anno per cui si richiede la riduzione anno prossimo.

Sempre dall’Area riservata si potrà verificare lo stato di avanzamento di lavorazione della domanda,specificando che le istanze anche se accolte con esito positivo, sono soggette al buon fine delle successive verifiche su quanto auto dichiarato.

Si evidenzia, inoltre, che solo i neo laureati da meno di 3 anni iscritti (prima iscrizione) da marzo 2020 che,in ragione dello stato di emergenza non abbiano finalizzato gli aspetti amministrativi relativi alla propria iscrizione, dovranno, qualora ne abbiano i requisiti, avanzare entro il medesimo termine anche la domanda di riduzione della tassa annuale dovuta per l’anno in corso (2020) seguendo la procedura sopra indicata presente nell’Area riservata, indicando nel form quale anno per cui si richiede la riduzione anno in corso.

Eventuali domande pervenute che non rispettino tali disposizioni e/o inoltrate fuori termine regolamentare del 31.12.2020 non potranno essere prese in considerazione.

E' stato pubblicato nel Supplemento n. 1 del BURL n.155 del 29 Dicembre 2020 l'Avviso n. 3126 del 23 Dicembre 2020 avente ad oggetto:"APPROVAZIONE GRADUATORIE DEFINITIVE RIFERITE ALLA PROVINCIA DI ROMA PER IMEDICI SPECIALISTI E ODONTOIATRI, VALIDITA' ANNO 2021, COME DEFINITE DAL COMITATO ZONALE DI ROMA E PROVINCIA, IN SEDE DI RIUNIONE DEL 16 DICEMBRE 2020,SULLA BASE DEI CRITERI DI CUI ALL'ART. 17 A.C.N. 17.12.2015 E S.M.I.."

Per consultare le Graduatorie cliccare qui.

Si rende noto che la Regione Lazio, istituzionalmente preposta alla gestione del piano vaccinale, ha inviato una prima comunicazione in data 07.12.2020 alle ASL, alle Aziende Ospedaliere e a quelle Universitarie, ai Policlinici Universitari, agli IRCCS, agli Ospedali Classificati e alle Strutture territoriali sanitarie e sociosanitarie private accreditate e/o autorizzate nella quale ha fornito indicazioni per la predisposizione degli elenchi di vaccinazione, su base volontaria, del personale sanitario e sociosanitario.

L’Ordine ha proposto con nota del 15.12.2020, prevedendo con apposita integrazione della delibera de qua, di ampliare la platea dei beneficiari, includendo tutti i medici e gli odontoiatri iscritti non rientranti nelle fattispecie individuate dalla Regione e ha offerto il supporto eventualmente necessario per le fasi conseguenti.

L’Ordine ha appunto proposto o l’istituzione di un app, o di una pagina specifica sul sito della Regione che permetta ai liberi professionisti di dare la loro adesione alla campagna vaccinale Covid 19.

Siamo dunque in attesa che la Regione accolga l’istanza di cui sopra e ufficializzi le indicazioni per consentire a tutti i medici e agli odontoiatri di prenotare la vaccinazione Covid19.

Sarà cura dello scrivente Ordine fornire il massimo risalto alle comunicazioni inerenti gli sviluppi del piano vaccinale.

Augurando buone festività, l'occasione è gradita per inviare i migliori saluti.

IL PRESIDENTE

Dott. Antonio Magi

 

Per consultare la nota del Presidente dell'OMCeO di Roma Dottor Antonio Magi inviata il 15 Dicembre 2020 cliccare qui.

Per consultare la nota del Rappresentante dei Presidenti CAO della Regione Lazio Dottor Canegallo cliccare qui.

Per consultare l'intervista del Presidente dell'OMCeO di Roma Dottor Antonio Magi su Repubblica cliccare qui.

Roma, 21 dic. - "Sull'adesione le Asl stanno rispondendo abbastanza bene, mi risulta che ad oggi circa il 70% del personale sanitario abbia aderito alla vaccinazione volontaria contro il Covid. Mi sembra un'ottima percentuale". Lo fa sapere il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi.

VARIANTE NON SPAVENTI, VACCINI SARANNO EFFICACI - "Questa variante del virus non ci deve spaventare, perche' aumenta la capacita' di infettare ma non la gravita' della malattia" ha detto ancora Magi.

"La malattia rimane tale- ha proseguito- quindi anche i vaccini saranno efficaci perche' non cambia il virus ma cresce soltanto ha la capacita' di trasmissione. Per il resto, bisogna mantenere le distanze e usare le mascherine. Se continuiamo a farlo- ha concluso Magi- non ci saranno problemi".

(Cds/Dire)

Roma, 18 dic. - "Da quanto so ci sono gia' i primi problemi sotto l'aspetto del numero delle dosi di vaccino che arriveranno, sui tempi e sulle modalita'". Cosi' il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, parlando con l'agenzia Dire. "Tra l'altro sono previste due dosi di vaccino, con un richiamo- ha proseguito Magi- Quindi siamo un po' preoccupati per l'aspetto organizzativo, ma cercheremo di monitorare la situazione ed essere sempre in contatto con la Regione Lazio, per cercare di effettuare la campagna vaccinale nel migliore dei modi e soprattutto con risultati".

Magi intanto ha fatto sapere che "la Regione ha aperto a tutti quanti la vaccinazione, chiaramente compatibilmente alle dosi che arriveranno. Su questo ho parlato direttamente con l'assessore D'Amato, che mi ha assicurato che la vaccinazione sara' per tutti quanti i medici, anche per i liberi professionisti e per gli odontoiatri".

Su eventuali ritardi nella consegna delle dosi di vaccino, il presidente dell'Omceo Roma ha poi voluto sottolineare che dipenderanno comunque "dalle ditte che ce le dovranno inviare, specie quelle della Pfizer, che tra le altre cose hanno anche una complicazione in piu' legata alla conservazione. Poi purtroppo abbiamo visto che alcuni vaccini saranno ritardati ulteriormente". Insomma "siamo un po' in allerta- ha concluso Magi- e non vorremmo che si stia accelerando sulla questione solo per far vedere che si sta risolvendo il problema, ma parlo a livello internazionale, con la conseguenza di una consegna dei vaccini a 'singhiozzo', non precisa e non nei tempi".

VACCINI IL 27? DATA 'PRO FORMA', RISCHIO RIMANERE FERMI - "Le prime vaccinazioni al personale sanitario a partire dal 27 dicembre? Credo che quella data sia un 'pro forma' per dire 'partiamo tutti il 27', ma il rischio e' di ritrovarci il 28 tutti fermi..." ha detto ancora il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, interpellato in merito all'annuncio dato nei giorni scorsi dal ministro della Salute, Roberto Speranza, e dal commissario straordinario per l'emergenza, Domenico Arcuri, secondo cui il prossimo 27 dicembre l'Italia parita' con le prime vaccinazioni contro il Covid al personale sanitario.

"Dobbiamo aspettare che arrivino dosi a sufficienza- ha proseguito Magi- La data indicata, piu' che altro, e' una manifestazione della comunita' europea per dire 'iniziamo a vaccinare tutti insieme il 27 dicembre". I primi a vaccinarsi, intanto, saranno proprio gli operatori sanitari che, come aveva sottolineato Speranza in aula al Senato, sono quelli che "lavorano e operano in prima linea". Il vaccino per loro non sara' comunque obbligatorio: "Vaccinarsi per gli operatori sanitari rimane sempre e comunque un obbligo deontologico- ha commentato infine Magi alla Dire- Ritengo che la risposta da parte dei colleghi sara' comunque importante".

SÌ A 'LINEA DURA', CHI CONVINCE VIRUS A NON INFETTARE A NATALE? - "Mi rendo conto che a livello 'emozionale' e' difficile, ma a livello medico-scientifico sono per la 'linea dura' e contrario ad eventuali rallentamenti delle misure nei giorni delle festivita'" ha affermato ancora Magi.

"Il problema sarebbe convincere il virus a non infettare nei giorni di Natale se dovessimo fare questi 'ricongiungimenti'- ha concluso- Ma chi lo convince il virus?".

(Cds/Dire)

Roma, 17 dic. - "E' giusto partire il prima possibile con la vaccinazione anti-Covid, ma dalle parole dell'assessore alla Sanita' del Lazio, Alessio D'Amato, non ho capito chi materialmente inoculera' questa prima tranche di duecentomila dosi. Inoltre, e' chiaro che si partira' dal personale degli ospedali pubblici, ma non bisogna dimenticare tutti i professionisti che operano nella sanita' privata". Lo ha detto il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi.

"Non siamo stati coinvolti, manca un tavolo di coordinamento- ha aggiunto Magi- Ma se D'Amato almeno ha messo su carta qualcosa, il piano nazionale del commissario Domenico Arcuri sappiamo che c'e' ma nessuno lo ha visto".

SERVE RIGORE, RISCHIO NON SOPPORTARE TERZA ONDATA - "Io sono per attuare il rigore durante le festivita', perche' se i numeri crescono c'e' il grosso rischio che nel Lazio non si riesca a sopportare la terza ondata" ha aggiunto poi Magi.

"Non dobbiamo ripetere gli errori estivi. La campagna di vaccinazione antinfluenzale- ha continuato- non e' andata come si voleva, ora ci manca soltanto l'arrivo dell'influenza per paralizzare gli ospedali". Secondo Magi, inoltre, anche le cliniche private che avrebbero dovuto smaltire gli interventi "non stanno rispondendo come previsto. Ci sono operazioni che al momento sono sospese, mentre il nostro personale lavora ininterrottamente e abbiamo colleghi in 'burnout'".

Per questo motivo il presidente dell'Omceo Roma ha scritto una lettera al ministro della Salute, Roberto Speranza, e all'assessore regionale alla Sanita', Alessio D'Amato. "Non bisogna mandare messaggi contraddittori come e' avvenuto con il cashback. Prima lo mettiamo e poi ci lamentiamo se le persone girano per strada. Adesso ci vuole rigore".

(Mel/ Dire)

Roma, 16 dic. - "E' giusto partire il prima possibile con la vaccinazione anti-Covid, ma dalle parole dell'assessore alla Sanita' del Lazio, Alessio D'Amato, non ho capito chi materialmente inoculera' questa prima tranche di duecentomila dosi. Inoltre, e' chiaro che si partira' dal personale degli ospedali pubblici, ma non bisogna dimenticare tutti i professionisti che operano nella sanita' privata".

Lo ha detto il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi."Non siamo stati coinvolti, manca un tavolo di coordinamento- ha aggiunto Magi- Ma se D'Amato almeno ha messo su carta qualcosa, il piano nazionale del commissario Domenico Arcuri sappiamo che c'e' ma nessuno lo ha visto".

SERVE RIGORE, RISCHIO NON SOPPORTARE TERZA ONDATA - "Io sono per attuare il rigore durante le festivita', perche' se i numeri crescono c'e' il grosso rischio che nel Lazio non si riesca a sopportare la terza ondata" ha aggiunto poi Magi.

"Non dobbiamo ripetere gli errori estivi. La campagna di vaccinazione antinfluenzale- ha continuato- non e' andata come si voleva, ora ci manca soltanto l'arrivo dell'influenza per paralizzare gli ospedali". Secondo Magi, inoltre, anche le cliniche private che avrebbero dovuto smaltire gli interventi "non stanno rispondendo come previsto. Ci sono operazioni che al momento sono sospese, mentre il nostro personale lavora ininterrottamente e abbiamo colleghi in 'burnout'".

Per questo motivo il presidente dell'Omceo Roma ha scritto una lettera al ministro della Salute, Roberto Speranza, e all'assessore regionale alla Sanita', Alessio D'Amato. "Non bisogna mandare messaggi contraddittori come e' avvenuto con il cashback. Prima lo mettiamo e poi ci lamentiamo se le persone girano per strada. Adesso ci vuole rigore".

(Mel/ Dire)

L’attuale Consiglio direttivo dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO), convocato dal presidente Antonio Magi, ha provveduto all'immediata ricezione di tutte le nuove richieste di’iscrizione e che erano in attesa della conclusione delle operazioni di voto e di scrutinio per il rinnovo delle cariche elettive. 

COMUNICATO STAMPA

Il presidente dell'Ordine provinciale di Roma dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, Antonio Magi, torna a sollecitare, lo aveva già fatto ad ottobre, il ministro dell’Università Manfredi affinché venga pubblicata la graduatoria unica di merito per il concorso delle Scuole di Specializzazione in area Medica. "Il caos di oggi dovuto ai ricorsi era prevedibile e andava evitato. I giovani – ribadisce Magi – meritano rispetto e non possono essere sempre i primi a pagare il prezzo delle inefficienze della politica”.

COMUNICATO STAMPA

Questa mattina alle ore 10 si è insediato il nuovo Consiglio dell’Ordine provinciale di Roma dei medici chirurghi e odontoiatri. Un solo punto in agenda, le nomine sia del Consiglio direttivo che della Cao. Il ringraziamento a tutto il personale per il lavoro svolto.

Si è concluso ieri lo spoglio delle oltre 15 mila schede per il rinnovo dei vertici dell’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri e questa mattina si è insediato il nuovo Consiglio direttivo.
Secondo quanto previsto dalla Legge Lorenzin 3/18, che disciplina anche gli Ordini professionali, da quest’anno la durata della consiliatura cambia passando da tre a quattro anni.

Primo atto del nuovo Consiglio Direttivo è stata la nomina delle cariche di Presidente, del Vice Presidente, del Segretario e del Tesoriere.
Antonio Magi è stato eletto all’unanimità Presidente;
Stefano De Lillo, Vice Presidente;
Cristina Patrizi, Segretaria;
Guido Coen Tirelli, Tesoriere.

Il nuovo Consiglio direttivo ha poi nominato il collegio dei Revisori dei Conti che sarà composto da: Alfredo Cuffari, Antonio Manieri, Giovanni Carnovale. Per la nomina del Presidente la legge 3/18 prevede un bando di gara rivolto agli iscritti all’Albo dei revisori dei conti.

Queste elezioni hanno visto anche il rinnovo delle cariche elettive della Commissione Albo Odontoiatri. Brunello Pollifrone riconfermato Presidente, Sabrina Santaniello Vice Presidente, Giovanni Migliano, Segretario.

Ringrazio tutti i medici che si sono recati a votare”. Sono state le prime parole di Antonio Magi appena nominato presidente, valorizzando tra l’altro l’affluenza di colleghi che gli hanno rinnovato la fiducia. “Questo voto ci investe di una grande responsabilità. I medici che ci hanno scelto si aspettano un cambiamento e noi li rappresenteremo tutti

Oltre i colleghi – ha concluso Magi - voglio ringraziare tutto il personale che ha lavorato in particolare in questi giorni ma anche chi, nei mesi e nelle settimane scorse, ha fatto si che queste elezioni potessero svolgersi in sicurezza. A tutti loro va il mio plauso e il mio ringraziamento”.

Auguri a tutti quanti in particolare ai nuovi consiglieri” ha esordito Brunello Pollifrone esprimendo anche lui un plauso a tutto il personale dell’Ordine di Roma “per l'organizzazione. Tutto si è svolto in maniera impeccabile e il personale ha lavorato con grandissima professionalità. Grazie anche al presidente del seggio e agli scrutatori che in due giorni hanno scrutinato più di 15 mila schede”

Ai sensi dell’articolo 6, comma 3, del D.M. 15 marzo 2018 nonché dell’articolo 6, comma 3, del Regolamento della FNOMCeO sulle modalità operative per lo svolgimento delle operazioni elettorali, adottato ai sensi dell’articolo 9, comma 1, del predetto D.M. 15 MARZO 2018, si comunica la composizione e le relative cariche del Consiglio Direttivo, della Commissione Odontoiatri e del Collegio dei Revisori dei Conti per il Quadriennio 2021-2024

PROCLAMAZIONE ELETTI