L'Ordine dei Medici chirurghi ed Odontoiatri di Roma e Provincia e la Commissione Albo Odontoiatri esprimono il loro cordoglio e vicinanza a Claudio Chimenti, professore ordinario di Odontostomatologia dell’Università de L’Aquila ed ex presidente SIDO (Società Italiana di Ortodonzia), e alla sua famiglia, colpita dalla morte della figlia Virginia, vittima del tragico incidente aereo avvenuto in Etiopia lo scorso 10 marzo in cui hanno perso la vita 157 persone.

Di seguito il podcast relativo all'intervista rilasciata dal Presidente, Dott. Antonio Magi a ‘Genetica oggi’, trasmissione di Radio Cusano Campus in cui ha parlato, tra l’altro, del programma sanità del neo segretario Pd, Nicola Zingaretti, di Lea e le liste di attesa.

Di seguito il filmato relativo all'intervista rilasciata dal VicePresidente, Dott. Pierluigi Bartoletti a Le Iene sul caso "Soldi in nero e esami finti: medico sfrutta i pazienti stranieri?"

Di seguito il filmato relativo all'intervista rilasciata dal Presidente, Dott. Antonio Magi a Uno mattina in famiglia sul caso trip advisor dei medici ovvero di quei siti che permettono di giudicare strutture e professionisti sanitari.

Sabato mattina, 2 marzo, Antonio Magi, presidente Omceo Roma, in rappresentanza della Fnomceo parteciperà alla trasmissione televisiva di Rai 1, “Uno mattina in famiglia”, condotta da Ingrid Muccitelli e Luca Rosini. Nel corso del programma, che andrà in onda dalle 08:25 alle 10:45, si parlerà dei trip advisor dei medici ovvero di quei siti che permettono di giudicare strutture e professionisti sanitari.

28 FEB - La richiesta è stata avanzata stamattina dal segretario del SUMAI nel corso dell’incontro avuto tra le sigle della Convenzionata e la Sisac per l’avvio della trattativa di rinnovo dell’Accordo Collettivo Nazionale.
“La nostra presa di posizione – spiega Antonio Magi, segretario generale del SUMAI Assoprof – si è resa necessaria a seguito del comunicato dell’intersindacale della dirigenza in cui si lancia un attacco alla specialistica ambulatoriale. Quel comunicato, e questo è il problema, è stato firmato da sigle che rappresentano sia i dipendenti che i convenzionati presenti al tavolo del rinnovo”.
“Il Sumai chiede rispetto. Noi non ci siamo mai permessi di fare considerazioni sulla dirigenza medica, al contrario abbiamo sempre lavorato per l’unità della categoria medica, e perciò ci sentiamo in dovere di difendere tutti gli specialisti ambulatoriali, non solo i nostri iscritti, dai continui attacchi.
“Per questo oggi abbiamo avanzato la nostra richiesta di trattative separate e non modificheremo la nostra posizione fino a quando le stesse sigle che siedono nel tavolo della convenzionata e della dipendenza non faranno un comunicato analogo in cui viene ribadita l’importanza della socialistica ambulatoriale.
“Lo ripeto – conclude Magi – non possiamo sederci al tavolo con sigle che non rispettano gli specialisti ambulatoriali interni”.

La FNOMCeO ha ritenuto opportuno segnalare che l'Agenzia delle Entrate con la risposta n. 54 del 13 Febbraio 2019 ha precisato che non esiste l'obbligo di emettere fatture elettroniche da parte del medico di Medicina Generale convenzionato con l'ASL in relazione alle prestazione svolte a favore dei vari Enti.

Per consultare la Comunicazione della FNOMCeO e la relativa Risposta dell'Agenzia delle Entate cliccare sul link sottostante:

Comunicazione n. 24 FNOMCeO.

 

Il Presidente, il Consiglio Direttivo dell'OMCeO di Roma e il personale dell'Ordine esprimono al collega Foad Aodi sentito cordoglio per la perdita della cara mamma.

Il pagamento della tassa annuale è obbligatorio sino a quando si è iscritti all’Albo professionale di appartenenza e non si presenti formale domanda di cancellazione.

Fare click su questo logo per avviare il pagamento online:

PagoPA Simple

 

IMPORTI TASSA ANNUALE 2019

  • per l’iscrizione a 1 Albo: € 150,00 (di cui € 23,52 quota di competenza della FNOMCeO);
  • per l’iscrizione a 2 Albi: € 225,00 (di cui € 23,52 quota di competenza della FNOMCeO).  

SCADENZA DI PAGAMENTO 31 MARZO 2019

 

NUOVO SISTEMA DI PAGAMENTO pagoPA

 Da quest’anno è cambiato il sistema di riscossione della tassa annuale. L’Ordine, infatti, come tutte le PP.AA., ha adempiuto all’obbligo normativo di aderire al sistema dei pagamenti centralizzato verso la pubblica amministrazione, denominato PagoPA (art. 5 del Codice dell’Amministrazione Digitale, art. 15, comma 5-bis del D. L. n. 179/2012).

Pertanto, ogni iscritto riceverà per posta, all’indirizzo dichiarato valido per l’inoltro della corrispondenza, un Avviso di pagamento (elaborato secondo le regole emanate da AgID) contenente tutte le informazioni necessarie e indispensabili per eseguire il versamento, scegliendo tra le varie modalità di pagamento sia fisiche che elettroniche (codice avviso, importo, QR CODE e un bollettino PA) e tra i diversi PSP (Prestatori di Servizi di Pagamento) che, al momento, hanno aderito al sistema di pagamento PagoPA (https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/pagopa/dove-pagare).

Pagamento tramite CANALI FISICI 
(indispensabile avere l’avviso di pagamento trasmesso dall’Ordine)

  1. Presso gli Uffici Postali utilizzando il bollettino PA presente in calce all’avviso di pagamento inviato; 
  2. Presso i punti vendita SISAl, Lottomatica e Banca5 abilitati che espongono il logo PagoPA. Per ricercare i punti Sisal abilitati consultare il sito https://locator.sisal.com inserendo la località interessata e il servizio/funzione PagoPA; 
  3. Presso le banche e gli altri Prestatori di Servizi di pagamento (PSP) se aderenti all’iniziativa PagoPA, tramite gli altri canali da questi messi a disposizione (come ad esempio: sportello fisico, ATM, Mobile banking, Phone banking).

NON TUTTI I CIRCUITI BANCARI HANNO AL MOMENTO ADERITO AL SISTEMA PagoPA

Per verificare i servizi di pagamento posti a disposizione dai PSP (Prestatori di Servizi di Pagamento) aderenti consultare la pagina: 

 

Pagamento tramite CANALI elettronici
indispensabile avere l’Avviso di pagamento trasmesso dall’Ordine

1) Direttamente da questa pagina facendo click sul logo pagoPA oppure digitare l’indirizzo web https://roma.ordinemedici.plugandpay.it/ e si accederà al nodo centralizzato dei pagamenti verso le PP.AA.

  • Selezionare, nella parte SERVIZI SENZA REGISTRAZIONE, AVVISO DA PAGARE PREDETERMINATO;
  • Inserire il codice Avviso presente sull’Avviso di pagamento inviato tramite posta, per cercare la tassa annuale da pagare per l’anno in corso;
  • Scegliere fra i vari strumenti di pagamento proposti:
    • carta di credito o debito sui principali circuiti (Visa, MasterCard, etc.);
    • bonifico bancario utilizzando anche il circuito MyBank;
    • PayPal o SatisPay se si dispone di un relativo account;
    • tramite i canali online di Poste Italiane.
  • tramite i canali online di Poste Italiane.

2) Tramite la propria home banking dove sono presenti i loghi CBILL O PagoPA (non tutti i circuiti bancari hanno al momento aderito al sistema PagoPA - Per verificare se la tua banca ha aderito puoi consultare https://www.cbill.it/avvisi-pagopa). Per eseguire il pagamento tramite la tua home banking, dopo aver eseguito l’accesso, ricerca la sezione relativa ai pagamenti CBILL/PagoPA e tramite l’Avviso di pagamento ricevuto, inserendo i dati in esso riportati:

  • codice Azienda/CBILL (2Z653) oppure la denominazione attribuita all’Ordine in fase di censimento (ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI DELLA PROV DI ROMA);
  • il codice Avviso;
  • l’importo.

ATTENZIONE! SI EVIDENZIA CHE A SECONDA DEL PSP UTILIZZATO LA RICERCA DELL’ENTE CREDITORE VIENE ESEGUITA IN MODO DIVERSO:

a) ATTRAVERSO IL CODICE AZIENDA/CBILL DAL CIRCUITO INTERBANCARIO (che per all’Ordine è 2Z653);

b) OPPURE RIPORTANDO ESATTAMENTE LA DICITURA ATTRIBUITA ALL’ORDINE IN FASE DI CENSIMENTO OSSIA:

“ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI DELLA PROV DI ROMA” 
(E’ in corso la verifica per la rettifica di detta dicitura)

 

IL PAGAMENTO DELLA TASSA ANNUALE DEVE ESSERE ESEGUITO CON I DATI E LE RELATIVE MODALITA’ INDICATE SULL’AVVISO DI PAGAMENTO. 

L’UTILIZZO DI ALTRE FORME DI VERSAMENTO NON GARANTISCE LA CORRETTA ACQUISIZIONE DEL PAGAMENTO. 

 

INFORMATIVA SUL pagoPA

ADESIONE PagoPa OMCeO di ROMA tramite partner POSTE ITALIANE S.p.A./E-FIL S.R.L.  

IL SISTEMA DI PAGAMENTO PagoPa E’ IL SISTEMA DI RISCOSSIONE OBBLIGATORIO PER TUTTE LE PP.AA. DAL 01/01/2019.

 

IMPORTANTE!

Il mancato pagamento della tassa annuale e dei contributi previdenziali comporta la cancellazione dall’albo ai sensi dell’art. 6, 1 co., lett. d) del D. Lgs. C.P.S. n. 233/46 s.m.i., previa attivazione dell’apposita procedura disciplinata dal successivo comma 2 del medesimo articolo. 

 

Di seguito il comunicato dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO) sulll'avvio, da domani 1 febbraio 2019, del servizio di tutoring offerto gratuitamente e finalizzato a offrire al cittadino che ritiene di aver subito un danno e al medico che vive una situazione di sofferenza professionale, l'assistenza sarà fornita dai consulenti dell'Ordine romano. 

Le modalità operative sono molto semplici e dirette: medici e cittadini potranno accedere al sito dell’Omceo capitolino, scaricarsi il form a loro dedicato, rispondere a dei rapidi quesiti che aiutano i consulenti dell’Ordine ad inquadrare il problema per meglio orientare e inviare il form tramite posta elettronica.  

“L’iniziativa è unica nel suo genere, è la prima che di questo tipo che viene fatta in Italia – ribadiscono Antonio Magi e Pierluigi Bartoletti, rispettivamente presidente e vice presidente dell’Ordine di Roma – il nostro obiettivo è instaurare un clima di collaborazione che miri anche a correggere gli eventi avversi che hanno portato all’eventuale errore e aiutare i colleghi che si trovano in difficoltà . La nostra è un’alternativa pubblica a chi sugli errori in sanità vede un mercato da conquistare e spremere”.Togliamo spazio a chi vuole portare in sanità un clima di incertezza e farne terra di conquista per novelli cacciatori di taglie".

TESTO COMUNICATO STAMPA

Per inviare la richiesta di assistenza:

PER IL CITTADINO compilare questo MODULO ed inviarlo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PER IL MEDICO/ODONTOIATRA compilare questo MODULO ed inviarlo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Di seguito il comunicato dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO) sulla presentazione del progetto “Painweek, percorso formativo teorico-pratico medicina del dolore e cure palliative per le facoltà di medicina a supporto della legge 38” ideato dall’Associazione Internazionale Karol Wojtyla per il Sollievo della Sofferenza Umana insieme all’Università di Roma Sapienza e presentato questa mattina presso la sede  l’Ordine.

La legge 38/2010 (Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore) è stata la prima in Europa a regolare questo particolare ambito delle cure mediche e prevede che la formazione a riguardo debba essere fornita anche a livello universitario pre e post-laurea. Tuttavia, non risulta ancora attivato un percorso formativo strutturato che possa fornire ai futuri medici un’educazione generale alle cure palliative e alla terapia del dolore. Tale inadempienza è stata sottolineata dallo stesso Ministero della Salute.

Il progetto “Painweek” nasce a supporto della legge, in condivisione con le Facoltà di Medicina e Psicologia, Medicina e Odontoiatria e Farmacia della Sapienza, e si sviluppa durante l’intero corso di laurea in medicina. Al momento rappresenta l’unico modello di formazione strutturata per sviluppare negli studenti competenze e capacità basilari diagnostiche, terapeutiche e gestionali per un corretto approccio multidisciplinare al dolore cronico e alle cure palliative.

La Painweek sarà attivata nel secondo semestre dell’Anno Accademico 2018-2019 presso l’Azienda Ospedaliera S. Andrea. Alla presentazione sono intervenuti per l’Ordine il presidente, Antonio Magi, la consigliera Maria Grazia Tarsitano (Coordinatrice della Formazione) e Alfredo Cuffari (Commissione Terapia del Dolore); per l’Associazione K. Wojtila il segretario generale, Rossanna Cerbo; per la Sapienza il consigliere del Rettore, Giuseppe Meco, con i docenti delle Facoltà di Medicina e Psicologia; per il Ministero della Salute Grazia Corbello, Direttore generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del SSN. 

 

TESTO COMUNICATO STAMPA

In data odierna è stato diffuso il comunicato stampa dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO) sull'emergenza rifiuti nella Capitale e la lettera che il presidente dei camici bianchi romani, Antonio Magi, ha indirizzato al Sindaco Virginia Raggi, al Ministro della Salute, Giulia Grillo, e al Ministro dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, Sergio Costa.  “In questi, ultimi giorni, sempre più spesso, ci arrivano segnalazioni sul grave stato che alcuni quartieri di Roma stanno soffrendo per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti. Come Ordine, organo istituzionale sussidiario dello Stato, siamo preoccupati per quanto sta accadendo”, scrive Antonio Magi. “Nostro obiettivo è tutelare la popolazione facendo sì, insieme ad altri organi preposti, che venga garantito e difeso il suo diritto alla salute e, al tempo stesso, vigilare sulla professione medica, difendendone l’etica e la correttezza e proteggendola da abusi. Siamo consapevoli che la situazione si trascina da anni, e che recentemente con l’incendio dell’impianto TMB sulla Salaria la condizione si è ulteriormente aggravata”.  Il presidente dell’OMCeO di Roma avverte: “Questa condizione, specie davanti ad ospedali, scuole, centri commerciali, parchi pubblici e aree residenziali, rischia di creare un grave problema di sanità pubblica della quale, ognuno per le proprie competenze più o meno dirette, dovrà farsi carico portando ad una comune soluzione definitiva del problemaDal canto nostro – conclude la lettera - come Ordine dei medici, ci mettiamo a disposizione per qualunque necessità a salvaguardia della nostra amata città e della tutela della salute pubblica”.

 

TESTO COMUNICATO STAMPA

2019 ANNO DI GRANDI SFIDE PER I MEDICI, IN LINEA CON LE PAROLE DEL PRESIDENTE MATTARELLA A TUTELA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Dichiarazione del Presidente dell’Omceo Roma Antonio Magi

L’anno che verrà si annuncia come spazio di grandi sfide per la professione medica. I fronti aperti sono molti e vasti : dalla formazione, alla sicurezza sui luoghi di lavoro, dalla carenza di giovani medici alle scarse opportunità di carriera, dal mancato rinnovo contrattuale alle definizione di una tariffa minima, dal ristabilire il valore della scienza rispetto al dilagare delle fake news e alle sempre maggiori energie necessarie a difendere la nostro autonomia professionale chiave di volta essenziale per garantire il diritto alla salute di tutti i cittadini. Questi i temi trattati dal presidente dell’Omceo Roma Antonio Magi oggi sulle considerazioni del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in merito ai 40 anni del sistema sanitario nazionale: “ Il nostro modello va tutelato con un “tagliando” che colmi il fossato sempre piu ampio della diseguaglianza nell’accesso alle cure da parte dei cittadini più deboli e dei residenti nelle regioni piu povere. Occorre una nuova politica di assunzione di personale,in particolare di quello specialistico, far crescere e qualificare l’assistenza territoriale superare una carenza di investimenti che dura da troppo tempo. Ed in questo senso la legge di stabilità appena approvata presenta vaste zone di criticità”.

L’unica strada da percorrere per “tenere botta” rispetto a questa fitta agenda di appuntamenti a difesa di una sistema sanitario universale e tra i migliori del mondo - aggiunge il presidente Magi - riteniamo, sia quella di coltivare l’unità, praticare la partecipazione , coinvolgere tutti. E questo lo spirito del 2019 dell'Omceo Roma. Lo stesso evocato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo messaggio. Insieme a difesa di un sistema sanitario prezioso che pur con i suoi 40 anni e tutti i suoi tanti limiti, è una ricchezza sconfinata che cura ricchi e poveri. I medici sono in prima linea. Nei reparti degli ospedali, nelle vie delle città grandi e piccole , nelle vie di paesi piccoli e grandi , lavorano medici di grande valore. Alla politica si chiede di non umiliare le tante eccellenze che reggono questo mondo e di lavorare a eliminare le sacche di ineguaglianza nell'accesso alle cure che sono ancora grandi, tanto da essere inaccettabili”.

Nel Supplemento n. 2 del Burl del 27 Dicembre 2018 n. 104, è stata pubblicata la Determinazione del 14 Dicembre 2018 n. G16324, con la quale vengono rese note le graduatorie definitive di settore della Medicina Generale valide per l'anno 2019 (domande presentate entro il 31 gennaio 2018).

Per consultare la Determinazione e la relativa graduatoria cliccare sul link sottostante:

Determinazione del 14 Dicembre 2018 n. G16324