“E’ da molto tempo - afferma Mario Falconi, Presidente dell’Ordine Provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri e Vice Presidente Vicario della Fondazione Enpam - che mettiamo in guardia i medici dai rischi, molto spesso inascoltati, che corre la Fondazione Enpam di essere ricondotta nella previdenza pubblica, anche e soprattutto al fine di far fare cassa ad uno Stato in crisi finanziaria e con un debito pubblico tra i più alti del mondo”.

La recente manovra finanziaria (decreto legge n. 78 del 31 maggio 2010, G.U. Serie generale n. 125 del 31 maggio 2010 recante “misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività del paese”), introduce una serie di misure anche di contenimento di costi per le amministrazioni pubbliche e per le casse privatizzate, approfittando del fatto che queste ultime sono tutt’ora inserite nell’elenco ISTAT (Dlgs n. 165/2001).

“Concordiamo con il Presidente dell’ADEP, Maurizio Di Tilla, – continua Falconi – secondo cui “le casse in questione godono di autonomia gestionale, organizzativa e contabile (art. 2, comma 1 dlgs 509/94), nell’ambito della natura privatistica loro riconosciuta dall’attuale legislazione e, pertanto, non possono trovare limitazione nelle decisioni amministrative, quando queste mirano alla salvaguardia dei patrimoni e al conseguimento dei relativi rendimenti, peraltro necessari ai rispettivi equilibri finanziari”.

Giova inoltre ricordare che le Casse di Previdenza privata non possono usufruire di finanziamenti pubblici e quindi non incidono in modo assoluto sull’erario pubblico, sulla spesa pubblica e sul patto di stabilità di crescita.

Secondo il Vicepresidente dell’Enpam, “come se non bastassero le norme inique già in essere a carico degli enti privatizzati, quali, tra le altre, quelle della doppia tassazione o l’averci imposto all’improvviso di garantire stabilità di bilanci non più a quindici ma a trent’anni, le misure inserite nella manovra tendono a ridurre, sin quasi ad annullare, quelle prerogative proprie di un Ente privato, ancorché soggetto a sorveglianza pubblica. Tutto ciò rappresenta l’anticamera dell’inglobamento nel sistema previdenziale pubblico?”

“Ci auguriamo fermamente che il Parlamento, in sede di riconversione del decreto - conclude Falconi - possa far uscire le casse private professionali fuori dalla manovra finanziaria, restituendo loro quelle libertà che le sono dovute.”

Roma, 4 giugno 2010
Comunicato ONAOSI relativo alle prossime scadenze per l'iscrizione dei Sanitari volontari

approvazione definitiva nuovo statuto - termini per l'iscrizione volontaria.pdf
Bando per la nomina di n. 34 esperti del Tribunale di Sorveglianza di Roma per il triennio 2011 — 2013

991 del 26-5 divulgaz a enti vari bando x triennio esperti 2011-2013.pdf
Nel Dipartimento di Scienze dell’Invecchiamento del Policlinico Umberto I è stato attivato un Centro di Medicina Predittiva che si occupa della prevenzione delle malattie degenerative e disabilitanti. Con il Centro si è voluto instaurare un rapporto stretto e duraturo con i medici che operano nel territorio, anche attraverso programmi continuativi di formazione e aggiornamento professionale su temi di grande interesse e diffusione. Si analizzeranno il rischio di alterazione dello stato di salute del soggetto, la possibilità d’insorgenza di malattia e si valuterà volta per volta la probabilità di risposta ad un intervento terapeutico. RIFERIMENTI DEL CENTRO Dipartimento di Scienze dell’Invecchiamento I° Clinica Medica Policlinico "UmbertoI"- Roma Direttore: Prof. Vincenzo Marigliano UOC Gerontologia e Geriatria TMC08 Ambulatorio di Medicina Predittiva Centro di Studio per la prevenzione e la predizione delle malattie degenerative e disabilitanti I° Clinica Medica Piano terra Stanza 141 Prof. Vincenzo Marigliano- Dott.ssa Paola Andreozzi Tel. 06/49972464

In allegato la comunicazione del Presidente Mario Falconi agli iscritti circa l'inaugurazione della piattaforma ECM Educa per le iscriizoni online ai Corsi ECM organizzati dall'Ordine.

Ufficio Segreteria ECM

introduzione + procedure educa.doc
Con riferimento alla notizia della scadenza del termine ultimo per la comunicazione all’Ordine dell’indirizzo della propria Casella di Posta Elettronica Certificata (PEC), pubblicata sul bollettino dell'Ordine n°2 Marzo-Aprile 2010 , si rende noto che erroneamente è stato indicato al 29/11/2010, mentre è scaduto il 29/11/2009.
Informativa sul progetto " Fai la scelta giusta"

fai la scelta giusta.pdf
SI ALLEGA ALLA PRESENTE LA CIRCOLARE N. 60 DEL 16 APRILE 2010 CON LA QUALE L’INPS HA FORNITO I PRIMI CHIARIMENTI E LE ISTRUZIONI OPERATIVE RELATIVE ALLA TRASMISSIONE TELEMATICA DELLE CERTIFICAZIONI DI MALATTIA TRAMITE IL SAC (SISTEMA DI ACCOGLIENZA CENTRALE), SISTEMA TECNOLOGICO MESSO A DISPOSIZIONE DAL MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE. E’ PREVISTO UN PERIODO TRASITORIO DI TRE MESI (DECORRENZA 3 APRILE 2010) DURANTE IL QUALE E’ RICONOSCIUTA LA POSSIBILITA’ PER IL MEDICO DI PROCEDERE AL RILASCIO CARTACEO DEI CERTIFICATI Dl MALATTIA SECONDO LE MODALITA’ VIGENTI.

circolare inps.pdf
Quesito sottoposto a “Linea Amica” del 18/05/2010 Su dominio @postacertificata.gov.it

quesito linea amica su @postacertificata gov it_18-5-10.pdf
A seguito di quanto comunicato dal Tribunale Ordinario di Roma con nota del 4/5/2010, si comunica che il termine ultimo per l’aggiornamento dell’Albo CTUConsulenti Tecnici per il Settore Civile è stato rinviato al 30/6/2010. Come indicato dallo stesso Tribunale, nei caso di mancata risposta entro tale termine, l’iscritto all’elenco dei CTU, pur restando formalmente nell’Albo, non verrà inserito nel programma informatico in corso di realizzazione di cui sarà dotato ogni magistrato.
YES WE RUN è una Associazione Sportiva Dilettantistica costituita da professionisti che operano nel campo della consulenza aziendale e tributaria il cui scopo è quello di diffondere la cultura sportiva tra le varie categorie professionali attraverso la realizzazione di gare, tornei ed eventi. CONTATTI - Dott.ssa Valentina Calò Presidente A.S.D. Yes We Run Tel 0652274884 Cell. 3494980689 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Rag. Andrea Anticoli Vice Presidente A.S.D.YES WE RUN Cell. 3483359349 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Si riportano di seguito le lettere inviate dall'Ordine al Garante della Concorrenza e del Mercato ed alla Procura, in merito all'iniziativa del Registro italiano dei medici che si ritiene non corretta e probabilmente anche censurabile sotto il profilo penale.

lettera garante.pdf

lettera procura.pdf
In riferimento al "Registro italiano dei medici" si rende noto che oltre alle iniziative dell'Ordine, anche la FNOMCeO ha comunicato di effettuare interventi diretti a chiarire ogni aspetto dell'iniziativa e della possibilità di farla interrompere nel caso non risulti lecita.
Si rende noto che la prefettura ha confermato di aver predisposto una procedura informatica per accelelare l'iter di verifica delle certificazioni di cui sopra. Dopo una riunione prevista per il 18/05/2010 saranno fornite ulteriori indicazioni per l'accesso a detta procedura.